Alta Normandia – Piccardia in camper (prima parte)

L’ alta Normandia e la Piccardia sono due zone della Francia che in camper ancora conosciamo poco, ecco perchè, dopo aver aver viaggiato lungo tutta la costa ovest, le spiagge dello sbarco ed un po’ all’ interno della Normandia (vi invito a leggere gli altri articoli nel blog), stavolta puntiamo più in alto.

Precedentemente siamo già stati lungo la costa a Etretat, Fecamp,  Saint Valery en Caux sino a Dieppe, una cittadina più bella dell’ altra, ma stavolta ripartiamo da CRIEL SUR MER, dove si trovano le scogliere più alte d’ Europa (106 m sul Mont-Joli Bois ).

La spiaggia in queste zone è di ciottoli, mentre l’ acqua del mare assume nella giornata diversi colori che vanno dal verde al grigio sino al blu intenso.    Cosa ne dite….non è da togliere il fiato ?!

Sulla spiaggia spiccano le cabine dai tetti colorati e quella casetta bianca dal tettuccio rosso, una libreria per tutti. 

AREA SOSTA PARCHEGGIO –  Rue de la Plage, D222 – gratuito – no servizi – fronte mare – fondo ghiaia o terra – Gps 50°01’55.7″N 1°18’33.2″E

CAMPING LE MOUTTES – 43 Rue de la Plage,  Criel-sur-Mer – TERRAZZE SUL MARE –  scogliera 50m – Spiaggia 100m – centro a 2 km – Aperto: 1/4 – 1/10 – Tel.: +33235867073 – Gps 50°01’49.7″N 1°18’29.8″E

CAMPING LE MONT JOLI BOIS – Rue de pa Plage 29,  Criel sur Mer – Tel.: +33235508119 –  Aperto: 1/4 – 1/12 – Spiaggia 400 m – Centro 1,5 KM – servizio pane – Gps 50°01’32.2″N 1°18’31.2″E

Facciamo pochissimi km ed eccoci a LE TREPORT. Le Tréport è soprattutto una città che vive con il porto di pesca in mare, il porto commerciale e il bacino del porto turistico. La vista dall’ alto delle falaise è senz’ altro mozzafiato, 365 scalini permettono di raggiungere i 106 m d’altezza. Molti i ristorantini caratteristici di pesce.

La funicolare unica in Europa, era stata distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, ma, di nuovo rimessa in servizio, ora collega gratuitamente la parte bassa della stazione con le «terrazze» sopra la falaise.

E alla sera tutto è ancora più magico !

DUE AREE SOSTA vicine – Route Touristique,  Le Treport – una è su asfalto l’ altra su prato – A PAGAMENTO 6,40 euro – servizi – sopra la scogliera – funivia a 50 m. – Gps 50°03’29.2″N 1°21’46.0″E

Altra area sosta PARC SAINTE CROIX – in paese dietro la zona portuale-commerciale – Rue Pierre Mendès – a pagamento (euro 11) con servizi – vicino anche a un parco ciclabile – Gps 50°03’34.1″N 1°23’20.6″E

Rientriamo di 3 km per fare acquisti di provviste alla cittadina di EU, per poi sostare dietro la bella Collegiale e visitarne soprattutto la Cripta. Gps 50°02’57.4″N 1°25’10.3″E

L’antica città reale vi darà l’opportunità di fare un grande salto nel passato attraverso la sua chiesa collegiata del 13 ° secolo, e naturalmente anche  il castello dedicato al re Luigi Filippo, che ne aveva fatto la sua residenza estiva e che per due volte ha ricevuto la Regina Victoria e molti altri titolati dell’ epoca. Bello anche il parco del castello e interessante il Museo del vetro.

MERS LES BAINS è un’incantevole vicina stazione balneare che ha saputo conservare il fascino e lo stile del periodo dei primi bagni di mare, con ville Belle Époque e Art Nouveau allineate sul viale davanti alla spiaggia. Un lungomare perfettamente conservato e tutelato dallo Stato. Al meraviglioso patrimonio balneare, si aggiunge quello naturale delle belle falesie bianche.

AREA interna a MERS LES BAINS – Chemin de la Petite Allee, Mers- les-Bains – PAGAMENTO CON CARTA BANCARIA – euro 7,50 con servizi – centro a 800 m. –  Gps  50°03’43.5″N 1°24’07.3″E      Difficile il parcheggio in paese consiglio quindi anche di sostare nell’ area bassa a LE TREPORT già citata sopra e poi venire in bicicletta o scooter.

Interessante nel mese di luglio si tiene la LA FETE DES BAIGNEURS, dove viene ricreata l’ atmosfera dei primi ‘900, con parate in costume,  giochi tradizionali, i mestieri di ieri, visite guidate al quartiere balneare, vecchie auto ecc. 

Eccoci verso una delle più forti emozioni di queste vacanze.
Siamo al faro di HOURDEL nella BAIE DE LA SOMME dove è possibile vedere nel loro habitat naturale le foche. E così è stato; infatti, durante la bassa marea del mattino, ecco un dolcissimo musino spuntare dalla sabbia, mentre altre due foche nuotano proprio lì vicino.
Parcheggio per camper a 800 metri dal faro. Gps 50°12’52.1″N 1°33’11.5″E

Difficile lasciare questo posto incantevole ma il viaggio continua e nel pomeriggio siamo a SAINT VALERY SUR SOMME. Bello passeggiare in questo villaggio medievale, soprattutto lungo la baia, arrivando sino al porto, scoprendo le case colorate dei pescatori, le courtgain.

foto Jeremie Sellier

Visitare la baia è possibile anche in battello al largo verso le foche, oppure con un treno d’ altri tempi trainato da una locomotiva a vapore che vi farà conoscere i diversi scenari e i villaggi della Somme. E non dimenticate di assaggiare la birra della foca.

Decidiamo di visitare in città il Museo Picarvie, che racconta la storia della vita quotidiana di questa regione nei tempi passati ricostruita in diverse ambientazioni: il calzolaio, il vasaio, il tagliatore di pietre, chi lavora il pellame, chi produceva il sidro, chi lavorava la fibra tessile, il macellaio, l’ agricoltore, il barbiere, la lavandaia e poi ancora la scuola, il vecchio bar e molto altro.       Davvero interessante !

Difficoltoso il transito in paese con molti divieti camper quindi meglio sostare nell’ AREA SOSTA –  Rue de la Croix l’Abbe, St. Valery sur Somme – a pagamento 10 euro – servizi – centro a 1,5 km – Gps 50°10’55.6″N 1°37’44.3″E

CAMPEGGIO LE WALRIC – 345 route d’Eu,  St. Valery sur Somme –  Aperto: 1/4 – 1/11 – centro 2,5  KM –  Gps 50°11’02.0″N 1°37’04.8″E

Per la notte noi ci spostiamo di poco sulla baia a LE CROTOY dove ci sono due possibili aree sosta camper e due campeggi.

AREA MUNICIPALE – Chemin du Marais,  Le Crotoy – a pagamento 7 euro – servizi – terreno sabbioso – vicino a dune e la spiaggia – negozi a 2 km – Gps 50°13’43.2″N 1°36’45.5″E

AREA SOSTA – Chemin des Digues Le Crotoy – a pagamento 7 euro – servizi –  su terra battuta vicina al mare – il centro cittadino si trova a circa 500 metri – Gps 50°13’08.8″N 1°38’03.7″E

Una sosta consigliata su una notevole spiaggia ed in una cittadina che ha proprio il sapore di vacanza è a FORT MAHON PLAGE. Non aspettatevi in queste zone di mettervi in costume o di fare il bagno sovente, anche con il sole tira sempre il vento, a meno che siate veramente temerari!    Ma nelle giornate più calde tutto è possibile.

AREA SOSTA – Rue de la Bistouille,  Fort-Mahon-Plage – in buona posizione vicina a negozi, 100 m. da ufficio del turismo e 300 m. da spiaggia immensa (attenzione in zona centrale divieto cani in spiaggia) – a pagamento 10 euro – servizi – Gps 50°20’19.0″N 1°33’18.0″E

A BERCK PLAGE ecco di nuovo forte emozione per un grande incontro con le foche.       Bella cittadina turistica di mare, le sue spiagge sono immense di sabbia fine visto la vicinanze delle Dune.         Nella spiaggia centrale della città non è possibile portare i cani, ma credetemi lo spazio non manca.

Ma la meraviglia di questo posto è la possibilità di vedere da vicino branchi di foche nel loro habitat naturale durante le basse maree, nella conca vicino al faro e alla base nautica, da dove parte anche una bella passeggiata e ciclabile lungomare che vi porta a una grande spiaggia libera anche per i vostri cani e a seguire in centro città.    Ci abbiamo lasciato il cuore !!

AREA SOSTA MUNICIPALE – Chemin aux Raisins,  Berck Plage – a pagamento 10 euro – servizi – nei pressi della Base Nautica – 100 m. dalla spiaggia e dalle foche – centro città 1,5 km – Gps 50°23’49.2″N 1°33’51.5″E

AREA PARCHEGGIO – Altra area invece sul lato nord della cittadina con servizi sempre a pagamento – che si affaccia su una infinita spiaggia dove i vostri cani possono correre liberi – Gps 50°25’25.4″N 1°34’04.1″E

Comunque molti sono pure i campeggi in zona anche vicini alle spiagge.

La cartina è interattiva.

Dobbiamo proseguire, lasciare la costa e tanta meraviglia; e ci dirigiamo verso MONTREUIL SUR MER, per proseguire verso l’ interno della Piccardia….ma il seguito lo leggerete nel nostro prossimo racconto. 

AVVERTENZE
I nostri diari raccontano viaggi fatti in diversi anni per cui le cose da noi menzionate nel tempo si sa possono cambiare: le soste gratuite possono diventare a pagamento, i prezzi possono aumentare, le aree di sosta possono cambiare gestione o chiudere, ed anche la qualità dei servizi può migliorare o divenire più scadente.    Anche in base al periodo le situazioni possono variare; alcune soste in libera possibili in inverno in estate piena stagione turistica potrebbero essere meno tollerate, o certi comuni possono porre divieti ai camper dove prima non c’ erano.

Logo Sito

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *