Alta Provenza e Luberon in camper

L’ Alta Provenza una terra davvero  che cattura e  che con il Luberon ci propone una grande varietà di paesaggi tutti da scoprire in camper.                    Si parte dal Parco Naturale del Verdon per proseguire lungo la via della lavanda, ricca di profumi e colori, con i suoi mercatini provenzali, e i sentieri delle ocre che espongono tutta la gamma cromatica del giallo e dell’arancio, passando attraverso villaggi pittoreschi (Roussillon, Gordes, Lourmarin, Oppede le Vieux ecc) e castelli arroccati, sino a giungere in alto sul Mont Ventoux per poi raggiungere Avignone, affacciata sul Rodano con un ricco patrimonio storico e monumentale, e poi ancora continuare sino a Pont du Gard, una meraviglia dell’uomo giunta integra ai nostri giorni, e ancora resterete incantati di fronte l’ esposizione di Carrieres e Lumieres o le statuite del Villaggio Provenzale.….e ancora e ancora e ancora !!!!

I vari percorsi per giungere dall’ Italia in questa zona li abbiamo descritti in modo completo con le dovute soste in un altro nostro articolo che troverete nel sito in I NOSTRI VIAGGI – FRANCIA – CONSIGLI DI VIAGGIO

Mentre tutta la meravigliosa zona del Parco naturale regionale del Verdon è anch’ essa stata da noi trattata ampiamente in un altro articolo che troverete sempre in I NOSTRI VIAGGI – FRANCIA – PROVENZA.

 Noi arrivando da Torino più facilmente attraversiamo il Monginevro, Briancon, il lago di Serre Poncon sino a Sisteron, mentre nel 2016 abbiamo provato, passando vicino a Cuneo, a fare il Colle della Maddalena, trovando un percorso comunque non impegnativo e piacevole che ci ha immersi nella zona dei campi di lavanda a Valensole.

foto di Ugo Seno

Non distante da Digne-les-Bains, VALENSOLE è la patria della pianta profumata della Provenza, circondata da infiniti campi color viola di lavanda, che si mescola con il rosso dei papaveri e il giallo dei girasoli, una delizia per gli occhi e l’ olfatto.

Il periodo migliore per venire in questo altipiano è da metà giugno a metà luglio, prima della raccolta.  Il villaggio di per sè è davvero piccolo, ma potrete passeggiare tra le sue viuzze alla scoperta delle botteghe che vendono i prodotti tipici della Provenza, come il miele di lavanda dal sapore delicato, prodotti che potrete anche acquistare nella aziende agricole dei dintorni.    Inoltre molti i festival in onore della lavanda nella zona: la festa della lavanda a luglio, a Valensole; la sfilata della lavanda e la fiera della lavanda ad agosto, a Digne-les-Bains.

In questo sito scoprite tutti gli itinerari lungo la strada della lavandahttp://www.moveyouralps.com/fr/routes-de-la-lavande/itineraire-lavande

Mentre la raccolta della lavanda è un evento profondamente sentito dalle popolazioni locali che infatti vi dedicano eventi e feste legate ai ritmi della natura, della fioritura e della raccolta.

Madame Micheline in costume provenzale – foto di Piera Costantini

Le date delle feste ovviamente variano nel calendario dal momento che il ciclo di fioritura della lavanda cambia a seconda delle zone in cui cresce e dal diverso clima.                         Qua trovate le date che sono solo indicative per individuare il periodo ma sono passibili di variazioni di anno in anno per cui vi consigliamo di consultare i siti indicati nella pagina.   http://www.provenzafrancia.it/informazioni/la-lavanda/le-feste-della-lavanda/

foto di Luciana Baistrocchi

VALENSOLE – CAMPING MUNICIPALE   LES LAVANDES    (28/04 – 17/09)             Route de Puimoisson – 1 KM dal centro                         44 ° 03’37.20 “N – 5 ° 59’20.70” E

VALENSOLE – Piazzale Frédéric Mistral Parcheggio misto gratuito             43°50’10.7″N 5°59’13.1″E

 

Spostiamoci di soli 30 km a LURS ed il paesaggio cambia, da viola diventa un tripudio di colori in una distesa di 30 ettari di tulipani che attira molti turisti e fotografi,  soprattutto nel mese di aprile quando avviene l’ esportazione dei bulbi che verranno poi inviati in Olanda !   Tutto questo presso la fattoria di Christine e Michel; chiedete in paese all’ ufficio del turismo in Place de la Fontaine e vi daranno le indicazioni (Téléphone: 04 92 79 10 20).

foto Pascal Duvet

LA FRANCIA CONTINUA A STUPIRCI CON LE SUE MERAVIGLIE !!!

A LURS anche se solo un piccolo paese si possono anche visitare:
Villaggio antico;
Anfiteatro;
Torre dell’orologio;
Chiesa parrocchiale;
Cappelle di Notre-Dame des Anges, di Saint-Michel, di Notre-Dame de Vie e di Notre-Dame du Plan;
Passeggiata dei vescovi;
Ponte romano;
Chemin des écritures (cammino delle scritture)

PARCHEGGIO misto tranquillo a 300 metri dal centro – acqua – no scarico – 43°58’00.4″N 5°53’16.5″E

(foto tratta da Campercontact)

Ci spostiamo di una sessantina di km al COLORADO PROVENZALE DEL RUSTREL, dove troverete magnifici paesaggi formati naturalmente per erosione e sono stati plasmati anche dalla presenza di antiche miniere di sabbia ocra.

Caratterizzato da una serie di sculture e falesie d’ocra dai colori straordinari che vanno dal giallo pallido al rosso vivo. Si possono scegliere tre percorsi di lunghezze diverse; io avendo problemi a camminare ho dovuto scegliere il più breve ma che mi ha comunque conquistata.

PARCHEGGIO MISTO – con possibilità anche di sosta notturna – a pagamento – € 8 per il parcheggio e ingresso e € 4 per la notte nel 2016 – no servizi – villaggio a 800 metri  43°55’09.4″N 5°29’59.0″E

  A 3 km trovate anche Camping le Colorado – Quartier Notre Dame des Anges  84 400 Rustrel Tél : 04 90 04 90 37        Gps 43°54’49.2″N 5°28’13.8″E

Dopo 20 km eccoci a ROUSSILLON, è anche il villaggio dell’ocra per eccellenza. Bello passeggiare fra le viuzze con le case dalle calde tonalità della terra che le circonda. Tante le botteghe, angoli dove il tempo si è fermato, piazzette deliziose e piccoli anfratti poetici valgono il viaggio.        

  Anche qua riscopriamo un Sentiero delle Ocre, anche se più ridotto rispetto al Colorado, con tutte le sfumature di rossi, arancioni e gialli hanno delle terre e delle rocce che compongono la valle.

 

PARCHEGGIO ANCHE PER CAMPER ombreggiato (un po in pendenza) costo diurno 2 euro notturno 5 euro- NO SERVIZI 43°53’47.0″N 5°17’45.9″E

 

 

Abbarbicato su un promontorio, GORDES ci presenta uno scenario da cartolina, dove numerose celebrità ed artisti hanno il loro domicilio.                 E infatti questo famoso villaggio provenzale è stato classificato fra i più bei borghi di  Francia. Il castello, le stradine lastricate e la piazza ombreggiata sono un invito al passeggio. anche se ci vogliono le gambe buone visto le pendenze.

AREA SOSTA MUNICIPALE – Rue de la Gendarmerie,  Gordes – Parcheggio con camper service – 8 EURO –  a fianco la gendarmeria e i vigili del fuoco. A circa 500 metri dal centro del piccolo borgo. In leggera pendenza su asfalto.  43°54’54.0″N 5°11’51.4″E

Domaine du Camping des Sources – Route de Murs, Gordes –  APERTO DAL 15 APRILE AL 30 SETTEMBRE – TEL . +33 4 90 72 12 48  Gps 43°55’33.7″N 5°12’06.7″  A circa 2 km dal paese

A soli 4 km in direzione Cavaillon vi suggerisco di visitare il villaggio di BORIES (43°54’22.4″N 5°10’51.4″E), tipiche piccole capanne rotonde in pietra utilizzate un tempo da contadini e cacciatori. E poi ancora l’ Abbazia di SENANQUE (43°55’42.2″N 5°11’15.2″E)  abitata dai monaci cistercensi che producono miele, olio di lavanda e liquori.

FONTAINE DE VAUCLUSE come definirla se non un paradiso ! Qui vi soggiornò il Petrarca…..quelle chiare dolci fresche acque ! C’ è un piccolo museo che celebra la permanenza del poeta dal 1337 al 1353 e del suo incontro con l’amata Laura.

Bello passeggiare fino alla sorgente, costeggiare il fiume lato sinistro in mezzo al verde, vicino ad acque cristalline. 

Inoltre visitate la cartiera “MOULINS A PAPIER”, per proseguire nella galleria sotterranea di negozi con prodotti provenzali.

Imperdibile l’ Ecomuseo Santon e Tradizioni della Provenza situato in Place de la Colonne.   I santons sono piccole figurine di argilla  dipinte da artigiani.     Riguardano soprattutto i presepi in quanto spesso rappresentano il bambino Gesù, Maria e Giuseppe, i Magi e i pastori, ma non solo ci sono una serie di personaggi  che raffigurano gli abitanti di un villaggio provenzale e i loro  mestieri.
L’Ecomuseo Santon e tradizioni della Provenza ha una bella e vasta raccolta di oltre 2.000 figurine di tutte le dimensioni da 95 santonniers agli inizi del XX secolo ad oggi, tra cui 15 Meilleurs Ouvriers de France.

Da non perdere: il più piccolo presepe del mondo con 39 statuine del presepe in un piccolo guscio di noce!

Parcheggio misto diurno a pagamento 43°55’10.7″N 5°07’37.6″E

 

AREA SOSTA A PAGAMENTO con servizi – Route de Cavaillon,  Fontaine  – CENTRO A 500 METRI                 E’ un circuito di aree sul territorio francese dove è anche possibile prenotare la propria piazzola ma nelle quali occorre pagare con  carta Pass’étapes acquistabile su internet o sul posto seguendo istruzioni del terminale POS.          43°55’12.7″N 5°07’28.7″E                                                          Per maggiori info visitate il sito http://www.campingcarpark.com

CAMPING LES PRES  – Route de Cavaillon – Fontaine de Vaucluse tel  04 90 20 32 38            Gps 43°55’10.7″N 5°07’20.6″E  

A  soli 10 km ecco ISLE SUR LA SORGUE.  Questa bellissima cittadina è percorsa da diversi canali punteggiati da antiche ruote idrauliche in legno ricoperte di muschio (un tempo erano più di 70).                                                     È davvero uno dei villaggi più affascinanti della zona che trasmette quell’atmosfera che solo la Provenza più autentica riesce a regalare: persiane colorate circondate dall’edera, terrazze sull’acqua, i mercatini dell’antiquariato e provenzali ogni domenica mattina, gli hôtel particuliers, il mercato sulle barche a fondo piatto che un tempo usavano i pescatori, i ristorantini affacciati sull’acqua.

Il consiglio è di passare sempre all’ Ufficio del Turismo per farvi dare il percorso dei mulini.Da vedere anche la Chiesa Notre-Dame-des-Anges: superba chiesa in stile barocco al cui interno sono scolpite le teste di 222 angeli e dove si trova un imponente organo del 1648.

Non perdetevi anche il museo delle bambole e giochi antichi, al costo di soli 3 euro un piacevole tuffo nel passato per grandi e piccini.

PARCHEGGIO MISTO gratuito a fianco delle Stazione – Avenue Julien Guigue, l’Isle-sur-la-Sorgue – davvero molto comodo per visitare la cittadina – 43°55’03.4″N 5°02’50.6″E       Ricordate alla domenica mattina c’ è sempre il mercato provenzale quindi il parcheggio è pieno – meglio arrivare di sabato.

Camping Airotel la Sorguette – Route d’Apt 871, 84800 l’Isle-sur-la-Sorgue, Francia Tel.: +33490380571   Gps 43°54’51.5″N 5°04’18.3″E     Bel campeggio, vicino la città e con una passeggiata sul fiume molto interessante. Attenzione al posizionamento del camper rispetto alle colonnine dell’elettricità, non tutte le piazzole ne sono fornite, basta comunque vedere prima la mappa.

Ma ora vorrei scendere un po’ più a sud per scoprire con voi sette piccoli borghi caratteristi nel cuore del Luberon : CucuronLourmarinBonnieux, Lacoste, Menerbes, Oppede e Goult.

CUCURON è un grazioso villaggio  posizionato ai piedi del Mourre-Nègre, la cima più alta del Luberon.   Diversi i frantoi nella città da visitare .                                        La festa de L’arbre de Mai: l’ultimo sabato di maggio si tiene una insolita festa di origini pagane. Viene scelto con cura un pioppo che viene abbattuto e sul cui tronco un bimbo, simbolo della giovinezza, si siede a cavalcioni e viene portato in trionfo per le vie del paese da uomini robusti fino alla chiesa per celebrare il ritorno della primavera.

Location per diversi film tra cui L’Ussaro sul tetto è caratterizzato da uniformità architettonica, grazie alle imponenti dimore, alla chiesa e alle sue viuzze e Un’ottima annata, con Russel Crowe con la sua romantica vasca centro paese, 8 fontane e 6 lavatoi.

CAMPEGGIO LE MOULIN A VENT – piazzole separate da siepi naturali o piccole barriere – Chemin de Gastoule, Cucuron  – TEL +33 (0) 490 772 577 – Aperto: 1/4 – 4/10  Paese a km 2,5 – Gps 43°45’23.7″N 5°26’40.6″E

LOURMARIN è classificato tra i più bei villaggi di Francia; si trova all’ingresso di un passaggio scavato dal fiume Aiguebrun nelle montagne calcaree del Luberon.  Cosa visitare:                                                                                                                 La maestosa torre, detta “scatola del sale”                                                                    Fontane stili e di epoche diverse.
La chiesa romanica restaurata
Il castello rinascimentale, “Villa Medici in Provenza”
Il Tempio, edificio, completato nel 1816
Le case d’epoca dalle facciate rinascimentali
Il paese sta stringendo a spirale, con strade strette e tortuose, intorno al sperone roccioso di “Castelas”, il campanile (orologio corrente), costruita sulle fondamenta di un castello medievale.   http://www.france-voyage.com

foto di Patrizia Chiappo

All’inizio del villaggio e ai piedi del centro pedonale  proprio di fronte al Chateau de Lourmarin   ci sono alcuni parcheggi adatti anche alla sosta dei camper.       43.766261 N 5.360776 E 

BONNIEUX è un borgo spettacolare che sale su diversi livelli nascosto da una parete di roccia. La sua pittoresca bellezza si vede nelle sue vecchie chiese, le possenti mura e le viuzze caratteristiche.    Qui Russell Crowe girò alcune scene del film “un’ottima annata” del regista Ridley Scott .                                                             Pensate in una vecchia dimora c’è un piccolo posto davvero caratteristico, Il Museo della Panetteria che racconta la storia, le tradizioni e le tecniche della produzione popolare del pane in Provenza.    Inoltre a soli 7 km c’è la foresta dei cedri, uno dei più bei cedreti d’Europa, per una bella passeggiata di circa un’ora nel sottobosco.

Camping Le Vallon du Luberon – Route de Menerbes,  Bonnieux, APERTO DAL 15 MARZO AL 15 OTTOBRE Telefono: +33 4 90 75 86 14 Gps 43°49’08.2″N 5°18’41.6″E

 

FOTO TRATTA DA http://www.campinglevallon.com

LACOSTE, soleggiato villaggio ai piedi di una cresta calcare.  Fu il paese del Marchese de Sade e del suo castello, ora accoglie molti giovani per corsi e mostre d’arte soprattutto in estate.  Trovate diversi sentieri escursionistici e botanici per la Foresta dei Cedri.  (foto di Patrizia Chiappo)

PARCHEGGIO gratuito ombreggiato – no servizi – 43°50’05.8″N 5°16’17.4″E

 

GOULT, tra Cavaillon e Apt, è un antico borgo situato nel Parc Naturel Régional du Luberon; ristrutturato con cura, il villaggio dispone di splendidi edifici in pietra e ocra.   Scoprirete le antiche mura e il castello della famiglia di Agoult che emerge dalla roccia (proprietà privata non visitabile).  Bello arrivarci  dopo una gita in biciletta in mezzo ai campi e ai fiori (foto di Patrizia Chiappo)

 

MENERBES, anch’ esso dall’ alto di uno sperone, questo villaggio-fortezza ha un ricco e variegato patrimonio, sia architettonico, storico e culturale, che naturalistico e gastronomico.   Ménerbes conosce anche una vita locale molto attiva con i suoi numerosi artigiani, mentre molti pittori e scrittori hanno dato al paese un identità artistica predominante.     Una curiosità: il Museo dei Cavatappi che descrive i mille modi per stappare una buona bottiglia di vino e permette una visita alle cantine con botti di rovere cui segue una degustazione di vini.

PARCHEGGIO MISTO – Rue de la Fontaine, Menerbes – vicino al paese Gps 43°49’53.4″N 5°12’29.0″E

A 12 km da Cavaillon ecco OPPEDE LE VIEUX che mantiene la caratteristica di essere abbarbicato su uno sperone, circondato da una superba vegetazione, è un antico borgo francese in rovina ma con una storia davvero interessante.                 Nel XVII secolo i suoi abitanti lo abbandonarono per scendere a valle a coltivare i campi.      E’ un borgo medievale con un insieme di viuzze e caverne segrete scavate nella montagna, infatti fu il nascondiglio perfetto per una comune di artisti in fuga dall’occupazione tedesca durante la Seconda Guerra Mondiale.

PARCHEGGIO misto a pagamento (5 euro) Chemin de Sous Ville,  Oppede le Vieux  – Alquanto isolato per la notte Gps 43°49’54.1″N 5°09’31.3″E  

Proseguiamo ora dopo Isle sur la Sorgue più a nord dove troviamo PERNES LES FONTAINES, un villaggio famoso per le sue 40 fontane che rallegrano le piazze e che caratterizzano le antiche mura, e poi ancora bastioni e  torri e porte medievali, come la bella porta di Notre-Dame.  Tra le più belle ricordiamo Fontaine du Cormoran, Fontaine Reboul e Fontaine du Gigot.

PARCHEGGIO MISTO – gratuito – Cours Frizet,  Pernes les Fontaines – centro a 200 metri – vietato il mercoledi pomeriggio e il sabato mattina – 43°59’57.4″N 5°03’23.6″E

 

CAMPING MUNICIPAL COUCOURELLE – Route de Saint-Didier 391 Avenue René Char – Pernes les Fontaines – T. 04 90 66 45 55

 

CAMPING LES FONTAINES – 125 Chemin de la Chapelette, 84210 Pernes-les-Fontaines – A 1 KM DAL CENTRO – TEL. +33 4 90 46 82 55  Gps 44°00’20.7″N 5°02’19.2″E

Puntando ancora poco più a nord ecco  VAISON LA ROMAINE vanta un importante patrimonio d’epoca romana, il più grande campo archeologico di Francia, che si suddivide fra il sito di Villasse e quello di Puymin. Il museo archeologico si trova nel sito di Puymin.

La visita della città poi può continuare con la cattedrale di Notre-Dame-de-Nazareth e il chiostro, mentre la porta fortificata del XIV secolo e la torre campanaria indicano l’ingresso della cittadella medievale, in cui potrete ammirare diverse belle dimore. Il castello dei conti di Tolosa, edificato nel XII secolo, invece domina su tutta la città.

AREA MUNICIPALE le Colombier A PAGAMENTO con servizi  – Avenue Andre Coudray-Avenue Chanoine Sautel, Vaison la Romaine – appena fuori dal centro – scavi romani a 300 metri – aperta 1 / 3-15 / 11 Possibilità di acquisto vini presso un produttore adiacente (200 metri)  44°14’47.1″N 5°04’26.9″E

Camping du Theatre Romain – Chemin du Brusquet, Vaison la Romaine – tranquillo e ombreggiato Tel.: +33490287866 Aperto: 15/3 – 5/11 Gps 44°14’40.9″N 5°04’41.9″E

Camping Le Carpe Diem – Route de St Marcellin BP 68, Vaison la Romaine – aperto tutto l’ anno – economico – centro a 800 metri Tel.: +33490360202  Gps 44°14’00.6″N 5°05’21.2″E

Come non parlare del MONT VENTOUX, questo gigante di Provenza, situato a 1912 metri sul livello del mare, è riconosciuto dall’UNESCO come riserva della biosfera.   L’arrivo sulla vetta del monte Ventoux è magico sia per l’aspetto lunare che lo caratterizza sia per il panorama mozzafiato, anche se spesso potreste trovarlo immerso nella nebbia.                   Il monte Ventoux è noto anche come meta apprezzata dagli sportivi, infatti la sua ascensione rappresenta una sfida per numerosi ciclisti. In inverno è possibile sciare partendo dalle stazioni di Mont Serein e Chalet-Reynard.

PARCHEGGIO MISTO per la visita ai piedi del  Monte 44°10’27.7″N 5°16’17.5″E

foto di Tiziana Palmero

AREA SOSTA Parcheggio a pagamento (euro 4,90) servizi gratuiti –  Avenue Charles de Gaulle,  Malaucene (mercoledi mattina mercato) 10 posti Gps 44°10’39.1″N 5°07’47.5″E distante una quindicina di km dal Monte

Un po’ più spostata merita essere nominato anche il villaggio di SAULT, sempre abbarbicato su uno sperone , circondato dai campi di lavanda e di grano. Tutto il villaggio vive in funzione della lavanda ed anche fuori stagione si sente il profumo in ogni angolo.                                                                                              Caratterizzato da clima mite e precipitazioni quasi assenti, è un invito a passeggiare e conoscere questa zona; un’ altra occasione per farlo è il mercato artigianale, che dal 1515 ogni mercoledì riempie la piazza di bancarelle.   I prodotti locali del paese Sault sono molti e varie: l’ agnello, carne di maiale gamma Ventoux, torrone e macarons, formaggio di capra, erbe aromatiche, lavanda e tutti i suoi derivati.

foto tratta da http://www.france-voyage.com

AREA-PARCHEGGIO MISTO gratuito con servizi – Avenue de la Resistance, Sault – comoda al paese – 44°05’36.8″N 5°24’37.2″E

Riprendiamo il nostro percorso verso ovest ed eccoci ad AVIGNONE E IL PALAZZO DEI PAPI sicuramente maestoso e imponente sulla città, ricco di storia, anche se all’ interno un po’ spoglio.                   Piacevole visitare le vie all’ interno delle mura, la piazza dell’ orologio, i bar, i negozi con i sapori e i profumi provenzali.

AREA SOSTA a pagamento con carta bancaria – servizi – Chemin de la Barthelasse, Avignon – centro a 1 km circa – Aperto: 5/3 – 1/11         Gps 43°57’20.5″N 4°47’56.4″E – attenzione area chiusa in pieno inverno

CAMPING BAGATELLE – Allee Antoine Pinay 25,  Avignon – Tel.: +33490863039 aperto tutto l’ anno – ben posizionato per visitare la città – Gps 43°57’08.2″N 4°47’57.6″E

 A 30 km c’ è PONT DU GARD, imponente acquedotto romano, il più alto al mondo!       Costruito tra Uzès e Nîmes,  ha rifornito le città d’acqua per 5 secoli, per oltre 50 km di lunghezza attraverso le montagne.     L’opera è costruita su 3 livelli costituiti da archi: il livello inferiore è formato da 6 arcate, quello intermedio da 11 e quello superiore da 35, per un altezza totale di 48 m e attraversa il fiume per una lunghezza di 275 m, una vera meraviglia dell’ ingegneria.

Qua troverete due ampi parcheggi, una sulla rive droite e l’ altro sulla rive gauche (io consiglio questo 43°57’07.9″N 4°32’10.8″E), il cui costo è abbastanza alto, di 18 euro comprende il mezzo, 5 persone e l’ ingresso anche al museo e al cinema dove viene raccontata la storia del ponte nei secoli.

Siccome però non è possibile sostare nel parking sopra indicato per la notte alcuni camper si spostano di 5 km in un parcheggio vicino al paese a REMOULINS  43°56’17.1″N 4°33’31.1″E

Scendiamo verso SAINT REMY DE PROVENCE; questo paese deve essere scoperto con calma passeggiando fra le botteghe artigiane, i viali ombrosi dei platani e le piazzette animate dalle fontane gorgoglianti.  

Poi ci si sposta nella parte sud della cittadina a scoprire  il Monastero di Saint Paul de Mausole. Qui venne ricoverato Van Gogh e dalla sua stanza dipinse (a memoria) molti dei suoi quadri più famosi, fra cui Champs d’oliviers e Nuit Étoilée.    È possibile visitare la camera ricostruita del pittore.

Importante anche il sito archeologico Glanum con L’ Arco di trionfo, dove troviamo i resti antichi di una città intera la cui influenza è stata innegabile dal VI secolo a.C. al III secolo d.C.

PARCHEGGIO misto presso INTERMARCHE’ oppure dalla parte opposta della strada parcheggio BOULODROME su ghiaia a pagamento per alcune ore del giorno.  (noi vi abbiamo anche trascorso la notte) 43°47’34.1″N 4°49’46.2″E

Vi segnalo a BAUX DES PROVENCE, in Rue de Maillane.Route de Maillane, una mostra molto particolare in una vecchia miniera che solitamente si tiene da marzo a gennaio. Ci si immerge in uno spettacolo di immagini e musica dove digitalizzati vengono proiettati su 5000 mq e su pareti fino a 14 metri i capolavori di diversi pittori in una atmosfera davvero magica e surreale.        Le cave si trovano a 800 metri dal Chateau de Baux, a 15 km nord-est di Arles e 30 km sud da Avignone.  Tel +33 4 90 54 47 37   orario dalle 10 alle 18

Qua il sito ufficiale http://carrieres-lumieres.com/

Si parcheggia lungo la strada D27  Gps 43°44’56.9″N 4°47’47.2″E

A 10 km a LE PARADOU si trova IL VILLAGGIO PROVENZALE. Sono uniche queste riproduzioni in miniatura della vita provenzale quotidiana con più di 400 statuine di creta fatte a mano in maniera eccezionale. Assolutamente da non perdere vi incanterà!!     Parcheggio 43°43’15.3″N 4°46’38.0″E

Il nostro viaggio prosegue in Camargue, terra meravigliosa, un paradiso naturale amato da moltissimi camperisti in ogni stagione……..ma questo lo troverete in un altro nostro articolo !!

AVVERTENZE
I nostri diari raccontano viaggi fatti in diversi anni per cui le cose da noi menzionate nel tempo si sa possono cambiare: le soste gratuite possono diventare a pagamento, i prezzi possono aumentare, le aree di sosta possono cambiare gestione o chiudere, ed anche la qualità dei servizi può migliorare o divenire più scadente.    Anche in base al periodo le situazioni possono variare; alcune soste in libera possibili in inverno in estate piena stagione turistica potrebbero essere meno tollerate, o certi comuni possono porre divieti ai camper dove prima non c’ erano.

Logo Sito

14 pensieri su “Alta Provenza e Luberon in camper

  1. Luigi Codeluppi

    Mi hai confermato nella intenzione di arrivare in camargue passando per l’alta provenza’praticamente hai fatto l’itinerario perfetto grazie

  2. Anselma Boero

    Grazie Manuela, come sempre… Meglio di sempre….. Riesci a far innamorare di questo meraviglioso e ospitale paese che e la Francia!!!!

  3. ig

    I have been browsing on-line greater than 3 hours today, yet I by no means discovered any interesting article like yours.
    It’s beautiful worth sufficient for me. Personally, if all website owners
    and bloggers made just right content material as you did, the net will probably be much more helpful
    than ever before.

  4. reach

    This iѕ really interestіng, You are a very skіlled blogger.
    I’ve joined your feed and loοk forward to seeking more of your
    magnificent post. Alѕo, I have shared your site in my social
    networks!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *