Aree sosta, campeggi, service e disabili in Francia

Logo SitoCome già detto la Francia è la Patria dei camperisti: ora esamineremo le varie tipologie di aree sosta, campeggi e come avviene il cario e scarico o “camper service”.    Ma troverete anche alcune indicazioni per disabili interessanti a fondo pagina.

Molte sono le aree sosta in Francia disponibili, delle quali tante anche gratuite soprattutto in zone centrali o verso il nord, comunque anche se a pagamento i prezzi sono più contenuti che ad esempio in Italia.

Si stanno diffondendosi sempre più anche impianti ad accesso automatizzato utilizzabili esclusivamente con bancomat e/o carte di credito. All’interno di queste aree i servizi sono gratuiti e compresi nel prezzo della sosta. Si trovano soprattutto nei dintorni delle zone di  particolare interesse turistico e culturale. 

Poi ci sono le soste del circuito “France Passion” , una vasta e affidabile organizzazione di allevatori, viticoltori e produttori agricoli ai quali si sono aggiunti artigiani e produttori di specialità locali.          Sono tutti disponibili ad ospitare gratuitamente per 24 ore equipaggi con veicoli autosufficienti, offrendo a loro pernottamento e service, incontrando così gente accogliente in un ambiente tranquillo immerso nella natura.            Il numero di queste soste è andato crescendo nel tempo su tutto il territorio francese, con grande apprezzamento da parte delle famiglie.    Un invito a conoscere le loro fattorie e ad apprezzarne i prodotti che si concretizza tramite una guida con elenco delle strutture e le dovute informazioni, una card personale numerata ed una vetrofania da applicare sul parabrezza.

L’ iscrizione viene effettuata sul sito di France Passion al costo di 29 euro (nel 2017) ed è valida per un anno partendo dal 1 aprile. Altre informazione sul sito seguente: https://www.france-passion.com/

Un’ altra tipologia di AREA SOSTA  è una rete che si sta espandendo sempre in più in tutto il territorio francese con il nome di CAMPING CAR PARK aperte 24 ore su 24 per tutto l’ anno.   E’ possibile prenotare la propria piazzola e le tariffe sono comprensive di servizi, elettricità e wifi.          Il pagamento avviene tramite una carta PASS’ÉTAPES  (ricaricabile) acquistabile tramite internet o direttamente in loco all’ ingresso delle aree stesse seguendo le istruzioni.

Questo il sito per avere ulteriori informazioni tra acquistare il Pass, ricaricare lo stesso, trovare le aree sul territorio.  http://www.campingcarpark.com/fr 

A volte anche alcuni Supermercati come INTERMARCHE’ o E. LECLERC e CARREFOUR riservano una parte del loro parcheggio come AREA SOSTA CAMPER con servizi di carico e scarico.

SITI UTILI PER RICERCARE LE SOSTE

Ecco i siti a cui noi ci appoggiamo per trovare anche strada facendo le soste possibili camper; potete anche scaricare la APP per il cellulare e i file POI per il navigatore:

CAMPERCONTACT  https://www.campercontact.com/it/francia.aspx?map=1

PARK4NIGHT https://www.park4night.com/ 

 

 

 

IL CAMPER SERVICE

 

 L’operazione di scarico viene chiamata dai francesi “vidange”.                                   Il classico CS francese è composto da:

1) Un tombino a terra per lo scarico delle acque grigie 

2) Una colonnina dove si trovano i rubinetti per il carico dell’ acqua; le fontanelle possono essere filettate o non, e di diverse misure, pertanto sarà bene procurarsi  degli innesti per fontanelle lisce e adattatori di vario diametro facilmente reperibili nei reparti giardinaggio.       A volte il rifornimento acqua è gratuito altre a pagamento e il costo si aggira solitamente intorno ai due euro.    Nella  stessa colonnina può essere disponibile una presa elettrica a pagamento ad ore, infatti non è abituale come in Italia trovare aree sosta con colonnine corrente giornaliere per tutti.

3) Lo scarico della cassetta wc avviene in uno specifico vano alla base della colonnina solitamente chiuso da un coperchio.

LA PRESA DELLA CORRENTE

A volte la presa per la corrente CEE italiana potrebbe andare bene, ma in alcuni

campeggi o aree sosta occorre avere l’ adattatore con attacco francese SCHUKO, anche questo comunque facilmente reperibile nei supermercati o nei Brico

 

COME SONO I CAMPEGGI IN FRANCIA ?

Anche per i campeggi c’ è un’ ampia scelta  anche di prezzi; quelli municipali sono sempre i più convenienti, infatti offrono ottimi servizi a prezzi quasi da area di sosta.        

Zone come la Costa Azzurra e alcune altre zone del sud direi che sono le più commerciali e costose, come pure zone super turistiche come ad esempio LE DUNE DU PILAT.

In alcuni casi potreste anche trovare una doppia possibilità di scelta di sosta, infatti è possibile che oltre al campeggio a fianco venga proposta anche una area camper a costi più bassi.

Sito ufficiale campeggi in Francia : http://www.campingfrance.com/

Altro sito dove trovare il vostro campeggio: https://it.camping.info/francia

 

 

Che cos’è la CampingCard ACSI?

La CampingCard ACSI è la tessera sconto riservata alla bassa stagione che consente soggiorni in campeggio a tariffe scontate fino al 50%. Presentando una CampingCard ACSI valida presso i campeggi che aderiscono all’iniziativa, si ha diritto a pernottare in due a soli € 11, €13, € 15, € 17 o € 19 a notte, approfittando di tariffe sempre inferiori rispetto a quelle normalmente previste per la bassa stagione.

La guida CampingCard ACSI (gratuita), la speciale app CampingCard ACSI e il sito Internet indicano le tariffe in vigore nei vari campeggi. La CampingCard ACSI è valida per un anno solare.

E non è tutto: in certi periodi dell’anno, infatti, molti dei campeggi che accettano la CampingCard ACSI offrono ulteriori sconti.

Per informazioni più dettagliate consultate il sito :

https://www.campingcard.it/informazioni-supplementari/che-cose-e-la-campingcard-acsi/

GLI UFFICI DEL TURISMO

Nei nostri viaggi in Francia noi utilizziamo sempre gli Uffici del Turismo.  Ne trovate praticamente in ogni città o villaggio e sapranno darvi informazioni indispensabili come la mappa della città, il patrimonio monumentale e storico da visitare, il calendario degli eventi, ma anche le piste ciclabili, dove meglio sostare col camper ecc.      Andate sempre a curiosare fra il materiale esposto perché potreste trovare brochure interessanti ! 

Negli uffici del Turismo inoltre spesso potete collegarvi gratuitamente tramite WIFI.

INFORMAZIONI PER DISABILI

La Francia vi aspetta per un viaggio indimenticabile attraverso  i campi di lavanda della Provenza o le sue innumerevoli spiagge, i castelli della Loira, le testimonanze antiche della Bretagna,  le abbazie e le cattedrali ..e poi ovviamente Parigi o i suoi tipici villaggi, ecc ecc….ma non dimentichiamo i luoghi di divertimento come Disneyland Paris o il Parc Astérix e molti altri.

Come sapete anche io sono invalida, e comunque da alcuni anni giro in lungo e in largo questa meravigliosa terra!    Proprio in uno dei mie viaggi in camper sono state le stesse impiegate dell’ Ufficio del Turismo di Saint Leon sur Vezere a farmi conoscere una legge francese del 18 marzo 2015 a favore dei disabili.

Tale legge dice che il tagliando auto per persone invalide permette al suo titolare o alla persona che lo accompagna di utilizzare totalmente a titolo gratuito qualsiasi parcheggio aperto al pubblico (comunale), senza limitazioni di durata.

Tuttavia le autorità competenti di alcuni comuni potrebbero disporre un limite di tempo di utilizzo del parcheggio, ma non per meno di dodici ore.

Questo tipo di sosta gratuita per disabili riguarda quindi anche le AREE SOSTA O I CAMPEGGI COMUNALI (non ovviamente quelli PRIVATI).    Va ricordato però che se ci sono servizi come carico e scarico, elettricità, docce ecc. questi rimangono a pagamento.

Vedi anche il sito: https://www.legifrance.gouv.fr/affichTexte.do;jsessionid=C036EA2E99117FA7399E3ABB8045627C.tpdila16v_2?cidTexte=JORFTEXT000030370282&categorieLien=id

In quel comune del centro Francia (Saint Leon sur Vezere) noi non abbiamo appunto pagato la sosta dentro l’ area.  Inutile dire che a volte,  pur presentando tale foglio, alcuni campeggi o aree non hanno voluto sentire ragione e ci hanno fatto pagare,  in ogni caso è giusto che ne siate a conoscenza.

NUOVE REGIONI FRANCESI

 Nuove disposizioni hanno fatto sì che da fine anno 2016 alcune regioni saranno raggruppate e quindi è cambiata anche la loro denominazione.

Eccole nella figura a fianco.

e adesso si parte….!!

 

 

 

 

Logo Sito

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *