Borgogna in camper (prima parte)

La Borgogna è una regione che in camper si attraversa molte volte verso e di ritorno dal centro e nord della Francia. Regione molto apprezzata dagli amanti della gastronomia e soprattutto dei buoni vini, rende felici anche gli appassionati di natura e di edifici antichi, con i suoi boschi, le foreste, i corsi d’acqua e i grandi laghi.  Ad esempio si può una piacevole gita in bicicletta lungo la bella Via Verde della Saône-et-Loire, oppure per rilassarsi c’è il bellissimo lago des Settons, nel Nièvre.

Molti i castelli, le Abbazie e le città d’ arte e di storia, insomma una regione che vi sedurrà sicuramente.

Come detto, andando verso il nord della Francia da Torino, o facciamo tutta statale passando dal lago del Monginevro, oppure facciamo un breve tratto di strada in autostrada passando dal Tunnel del Frejus a pagamento, per uscire comunque poco dopo e proseguire sempre su statali, passando da Chambery e Bourg en Bresse per giungere così in Borgogna a MACON.

La visita alla città parte dal centro e dalla sua Cattedrale, dove troverete a fianco l’ Ufficio del Turismo; altri siti interessanti da vedere sono Le Vieux Saint Vincent (vestigio dell’antica cattedrale di Saint-Vincent) , Le Musèe des Ursulines, l’ antica farmacia dell’ ospedale e la Maison de Bois nella Place aux Herbes.

PARCHEGGIO in ottima posizione sulle rive del fiume Saone, vicino a 2 grandi parchi e pista ciclabile  – NO SERVIZI –  Gps 46°19’08.0″N 4°50’35.6″E

CAMPING MUNICIPALE MACON – Rue Grandes Varennes 1,  Sance – CENTRO 2,5 KM – Aperto: 15/3 – 31/10 – Tel.: +33385381622 – ombreggiato – Gps 46°19’50.6″N 4°50’36.2″E

Ci spostiamo verso la cittadina di CLUNY,  per vedere il grande capolavoro romanico dell’ Abbazia benedettina che però in realtà non ci ha impressionato particolarmente, sicuramente più bella vederla di fuori che quello che poi offre al suo interno molto spoglio!

Comunque la città ha un buon patrimonio costituito da molte case dei secoli 12 ° e 14 °.     Bello passeggiare nella via centrale dei commercianti dove ci sono alcune botteghe interessanti di artigiani, come quella che vende cose fatte col pizzo a tombolo.

PARCHEGGIO – Sosta per dieci camper vicino alle mura della città – no servizi 46°26’03.4″N 4°39’45.6″E

PARCHEGGIO GRATUITO CAMPER – Chemin Georges Malere,  Cluny – NO SERVIZI – CENTRO A 1 KM – Gps 46°26’09.6″N 4°39’58.5″E

CAMPING SAINT VITAL – Rue des Griottons,  Cluny – Situato su una Voie Verte – centro a 600 m. – piscina – ampie piazzole – Gps 46°25’50.7″N 4°40’03.2″E

Nei dintorni ecco altre idee su cosa è possibile visitare di caratteristico: ad esempio il piccolo villaggio medievale di BRANCION, oppure il castello di CORMATIN all’ interno del quale, passando da una sala dorata all’altra i visitatori potranno ammirare il più fastoso degli appartamenti dipinti di epoca Luigi XIII esistente in Francia. E poi ancora la fortezza di BERZE’ LE CHATEL dove potrete ammirare i tre muri di cinta, le camere arredate, la cappella carolingia, giardini e terrazze.

Noi proseguiamo verso TOURNUS dove arrivando spicca l’ importante Abbazia, un vero gioiello dell’ architettura romanica, il suo organo è un’ opera d’ arte, poi c’ è il chiostro e la cripta.

Passeggiando nei dintorni dell’abbazia, si possono ammirare pittoresche stradine su cui si affacciano antiche dimore. Da non perdere anche la visita all’antico ospedale HOTEL DIEU e alla sua farmacia. Se poi capitate di sabato mattina troverete un grande mercato regionale. Inoltre dalle ore 14 alle 18 potrete visitare “Le Musèe de Velo” unico in Francia con più di 200 biciclette.

PARCHEGGIO MISTO GRATUITO – Quai de la Marine,  Tournus – SERVIZI (ACQUA 5 EURO) – 500 m. dal centro – lungo fiume – Gps 46°34’03.3″N 4°54’40.3″E

CAMPING DE TOURNUS – La Grande Prairie,  Tournus – CENTRO A 1 KM – situato lungo il fiume Saone – Aperto: 1/5 – 30/9 – Gps 46°34’25.3″N 4°54’33.0″E

Proseguendo ecco CHALON SUR SAONE, cittadina al centro dei vigneti di Borgogna.       Il cuore del centro storico è la pittoresca Place Saint-Vincent, dominata dalla cattedrale e circondata da belle e antiche case a graticcio.

Dopo aver attraversato le vie dei negozi del centro storico, i visitatori non potranno non recarsi al Museo Nicéphore Niépce, così chiamato in onore dell’inventore della fotografia, nato a Chalon-sur-Saône. Dedicato al mondo della fotografia, il museo ospita circa seimila tra macchine fotografiche e strumenti ottici e più di tre milioni di immagini!

Di fronte al museo si trova l’isola Saint-Laurent sulla quale si ergono l’Ospedale, con un’antica farmacia aperta al pubblico, e la torre del Doyenné. Dalla sommità della torre si può godere di una bella veduta della città dall’alto.

Parcheggio vicino al fiume – Promenade Sainte Marie,  Chalon sur Saone – servizio navetta gratuito ogni 15 minuti- 500 m. dal centro – Gps 46°47’03.1″N 4°51’47.0″E   Carico e carico gratuiti in punta alla strada. Gps 46°47’03.3″N 4°51’43.1″E

Subito dietro al parcheggio c’ è  un bel parco botanico con due laghetti e coniglietti che saltellano liberi. A fianco anche grandi voliere dove potrete anche vedere cigni bianchi dal collo nero. 

BEAUNE è rinomata per essere la capitale dei pregiati vini di Borgogna, essendo la città al centro della zona viticola della Borgogna che si estende a nord e a sud dell’abitato, infatti troverete anche un Museo del vino.

Tra il suo patrimonio monumentale spicca l’ HOTEL DIEU, un sontuoso ospedale per i poveri fondato nel Quattrocento e rimasto per lo più intatto. Di fronte trovate l’ Ufficio del Turismo.

E al calare della sera la città vi propone una spettacolo unico “LES CHEMINS DE LUMIERES”. Scoprirete la magia delle scenografie luminose proiettate sui 7 monumenti emblematici passeggiando per la città, per tutte le sere d’ estate dalle ore ventidue sino a mezzanotte. 

Area sosta gratuita – Avenue Charles de Gaulle [N470],  Beaune – servizi a pagamento con carta bancaria – di fronte alla stazione di benzina BP – vicino supermercato – centro 500 m. – Gps 47°01’03.2″N 4°50’12.4″E

Oppure parking a pagamento più centrale Gps – 47°01’16.9″N 4°50’06.7″E

Abbiamo trascorso poi una bella giornata rilassante sulle rive del Canale di Bourgogne a VANDENESSE EN AUXOIS. Bella pista ciclabile che costeggia l’ acqua e le molteplici chiuse.  Una di quelle soste nella natura che ti ricaricano !!

Sosta notturna costo 3 euro (passa incaricato alla sera) – bagni –  elettricità 2 euro – no scarico – carico acqua gratis vietato parcheggiare proprio sulla banchina, le barche dovrebbero essere in grado di lasciare che i loro passeggeri salgano a bordo. Gps 47°13’13.2″N 4°37’03.0″E

A soli 3 km dal piccolo borgo medievale di Chateauneuf en Auxois e il suo castello.  PARCHEGGIO Gps 47°13’13.4″N 4°38’26.4″E  Attenzione da dove salite perchè alcune vie e le porte d’ accesso sono strette per i camper.

Non lontana c’ è la bella città di Digione che però noi per questa volta noi tralasciamo per proseguire attraverso tipici villaggi.   Se interessati ecco alcune possibili soste:

PARCHEGGIO IN CENTRO CON STALLI ADATTI AI CAMPER – Place du Generale Estienne – A pagamento dalle 9 alle 12:30 e dalle 15 alle 18 – di notte rumoroso – Gps 47°19’46.6″N 5°02’37.5″E

CAMPING DU LAC KIR – Boulevard Chanoine Kir 3,  Dijon – Aperto: 31/3 – 15/10 –  bella passeggiata lungo il lago  – CENTRO 3 KM – 10 minuti con bus o bicicletta –  Gps 47°19’16.7″N 5°00’39.3″E

AREA SOSTA DEL CAMPING DU LAC – si può usufruire dei servizi del campeggio – a pagamento 11,30-12,30 – servizi – 15 posti – Gps 47°19’16.8″N 5°00’39.4″E

Prossima tappa  nel piccolo borgo medievale di FLAVIGNY SUR OZERAIN dove è stato girato il film CHOCOLAT.       Conosciuta soprattutto anche per i Bonbon all’ anice “Anis de Flavigny”, una ricetta artigianale che si tramanda dal 1591, disponibili in diversi varianti alla menta, alla rosa, alla violetta, zenzero, ribes nero, mandarino ecc.; in settimana è possibile visitarne la fabbrica.

Anche nel suo piccolo Flavigny merita una visita: le porte e le fortificazioni, l’architettura delle case degli artigiani (conciatori di pelli, commercianti d’olio, mugnai, vetrai, tessitori e vignaioli), le vetrate delle botteghe antiche, le dimore borghesi con le scale all’interno di piccole torri, le strade e i vicoli, le piazze.

Per non dimenticare il mondo il mondo ecclesiastico, con l’abbazia benedettina Saint-Pierre, la chiesa parrocchiale Saint-Genest (XI e XIII secolo), il convento delle Orsoline.

Grande parcheggio misto inizio paese Gps 47°30’38.6″N 4°31’42.8″E

SEMUR EN AUXOIS è una cittadina che offre  alcuni angoli medievali quali le 4 torri, il piccolo quartiere storico, le due Porte e la chiesa Collegiale Notre-Dame, ma può valere una sosta anche se solo di passaggio.

AREA SOSTA GRATUITA – servizi gratuiti – Avenue Pasteur,  Semur en Auxois – centro a 1,5 km – dietro  gendarmeria-lavanderia-ristorante – 1 ° settimana giugno chiuso a causa della ‘ Grande fête de Semur ‘ – Gps 47°29’41.5″N 4°20’57.8″E

Per essere più vicini al centro e più facile la visita volendo di giorno ci si può spostare al parcheggio del Museo – Gps 47°29’25.3″N 4°20’06.4″E

A circa 25 km volendo si può visitare a MONTBARD l’ Abbazia di Fontenay, uno dei più antichi monasteri cistercensi di Francia.

Noi proseguiamo verso AVALLON, borgo arroccato su uno sperone è situato nel cuore della Borgogna.    La Torre dell’Orologio  apre le porte al quartiere storico della città, con le sue vecchie case, torri, bastioni, torri di guardia… e la chiesa collegiata di Saint-Lazare.     Nell’ insieme non occorre molto tempo per visitarla.

Tre i musei interessanti: Museo dei Papillons o farfalle, Museo del Costume e il Museo dell’Avallonnais.

PARCHEGGIO MISTO AI MARGINI DEL BORGO – gratuito – 12B Route de Paris, Avallon – centro a 500 m. – Gps 47°29’38.8″N 3°54’17.1″E

CAMPING MUNICIPALE SOUS ROCHE – 3 Rue sous Roche,  Avallon – Aperto: 1/4 – 15/10 – CENTRO BORGO KM 1,2 attraverso sentiero non facile – tranquillo – belli spazi – Gps 47°28’47.5″N 3°54’46.2″E

Ecco la mappa interattiva del percorso.

Il nostro viaggio in Borgogna non finisce certamente qua….seguiteci nel prossimo articolo !!

AVVERTENZE
I nostri diari raccontano viaggi fatti in diversi anni per cui le cose da noi menzionate nel tempo si sa possono cambiare: le soste gratuite possono diventare a pagamento, i prezzi possono aumentare, le aree di sosta possono cambiare gestione o chiudere, ed anche la qualità dei servizi può migliorare o divenire più scadente.    Anche in base al periodo le situazioni possono variare; alcune soste in libera possibili in inverno in estate piena stagione turistica potrebbero essere meno tollerate, o certi comuni possono porre divieti ai camper dove prima non c’ erano.

Logo Sito

Un pensiero su “Borgogna in camper (prima parte)

  1. Pingback: Alsazia-Borgogna che percorso fare? | Camperviaggiare Insieme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *