La Spagna del sud in camper (prima parte)

La Spagna è sicuramente una terra tutta da scoprire in camper.                        Se amate il sole e le spiagge certamente avrete solo l’ imbarazzo della scelta, ma troverete anche tanta storia con una importante eredità monumentale,  ampi spazi naturali che fanno parte del Patrimonio Mondiale dell’ Unesco, tradizioni tipicamente spagnole come il flamenco e i tori, la paella e le tapas, ben 14 Parchi Nazionali che racchiudono grandi tesori come paludi, vulcani….e molto molto altro ancora….insomma cosa aspettate a partire !?!

Ebbene noi  abbiamo fatto il nostro primo viaggio all’ estero nel 2009, proprio in Spagna, quasi da neo-camperisti; infatti è stato un viaggio tutto sommato breve, ma che ci ha fatto capire che saremmo dovuti sicuramente tornare, per apprezzarne al meglio le bellezze.            E così è stato, ed ora vi racconteremo la nostra vacanza; in questa primo articolo tratteremo il percorso da Torino sino poco dopo Valencia e cioè Oliva mare (il seguito in un secondo articolo).

Due di maggio si parte da Torino facendo il  passo del Monginevro, poi giù verso Briancon, con una bella giornata di sole, in mezzo a meravigliosi panorami.

 Come prima tappa verso mezzogiorno per pranzo ci siamo fermati lungo le rive del lago di SERRE PONCON (44°31’48.5″N 6°25’43.9″E), una tappa fissa di passaggio…..ci sentiamo davvero già in vacanza !!

Bella la Provenza in questa stagione; scendiamo attraverso Sisteron, Isle sur la Sorgue, Fontaine de Vaucluse, Avignon, Pont du Gard, sino a giungere sulla costa a LA GRANDE MOTTE per la notte. (i dettagli della Provenza li trovate in un altro articolo nel sito in Nostri viaggi-Francia-Provenza,così pure per il resto del sud della Francia).

Dormiamo in un parcheggio vicino al porto dove la sosta è tollerata (non so in piena estate), dove facilmente si trovano altri camper e dove dietro c’ è subito una bella spiaggia, che i miei cuccioli hanno molto gradito (in realtà c’ è divieto cani ma a maggio non c’ era nessuno!) 43°33’27.7″N 4°04’37.8″E

L’ indomani mattina ci spostiamo nella nostra spiaggia preferita a SETE, lunga 20 km libera e con a metà percorso un’ area sosta (43°22’00.9″N 3°36’55.5″E ) fronte mare, a pagamento con servizi.  Qui troverete anche una magnifica pista ciclabile che collega SETE (merita una visita) a MARSEILLAN PLAGE (anche qua volendo c’ area sosta – in paese – 500 m. da spiaggia – a pagamento con servizi – 43°19’09.3″N 3°32’56.1″E)

Si prosegue dopo aver fatto un po’ di compere; in zona vi consiglio a SERIGNAN il centro commerciale CARREFOUR dove trovate al distributore carico e scarico – lavanderia automatica-negozio vario casalinghi- Mc Donalds con wifi gratuita e inoltre il parcheggio retrostante viene usato da molti camper per la sosta notturna. (43°16’11.5″N 3°16’49.2″E)

Trascorriamo due giorni a SAINT CYPRIEN (area sosta vicina al porto a pagamento con servizi – 42°37’04.3″N 3°02’06.3″E).     E’ un grazioso paese con bella spiaggia, ogni giorno al porto trovate gli arrivi freschi del pesce e al venerdì mattina abbiamo passeggiato in mezzo alle bancarelle del grande mercato locale.

I cuccioli scalpitano, è ora di avviarci verso la Spagna.    Si possono percorrere 3 strade diverse: la prima è l’ autostrada, poi c’ è la D900 che passa da BOULOU verso FIGUERES molto scorrevole e consigliata, in ultimo c’ è la costa più frastagliata e impegnativa anche se caratteristica.        Per stavolta noi facciamo quest’ ultima lungo la costa !

Abbiamo acquistato SIM ricaricabile della Vodafone per internet 15 euro giga 1,5 in centro a Figueres sulla Rambla (noi abbiamo un furgonato per un camper grande non è consigliato il centro).    E’ anche possibile  fare il contratto e comperare una bombola spagnola in una Agenzia Repsol in centro a Figueres, alla fine de La Rambla. (42°16’00.0″N 2°57’44.2″E), mentre nella via parallela Carrer Lausuca c’ è una ferreteria dove probabilmente si può anche lì acquistare l’ adattatore necessario.

Trascorriamo la prima notte a CASTELLO’ D’ EMPURIA,  in libera in un parcheggio vicino al campo sportivo (42°15’28.6″N 3°04’12.2″E).    Possibilità di passeggiata in viale alberato vicino al ponte romano da dove partono vari percorsi in bici anche verso Roses o a Empuriabrava con il suo porto turistico uno dei più grandi del mondo.

Se volete stare sulla costa, ad esempio nella bella conca di ROSES, ci sono due campeggi a disposizione.

CAMPING SALATA’ – Carrer del Port de Reig, 44,  Roses – TEL +34 972 25 60 86 – APERTURA 10/03 – 05/11 – Gps 42°15’59.0″N 3°09’21.0″E

CAMPING JONCAR MAR – Carrer de Bernat Metge, 9 – 10 Roses – Tel: +34 972 25 67 02 – ACCETTATI ANCHE CANI GRANDI – 50 m dal mare – Aperto tutto l’ anno – Gps 42°15’59.1″N 3°09’48.0″E

Il giorno dopo cerchiamo una bella spiaggia e ad ESTARTIT ne troviamo ben tre: la prima verso il paese con sbarre anticamper, la seconda con cartello divieto mezzi superiori ai 2 metri (ma spesso qualche camper si ferma se non è proprio agosto), e poi la terza in fondo al paese dove c’ è possibilità di sostare nelle vie trasversali o in campeggio, e c’ è la possibilità di portare i cani in spiaggia, dove inizia anche un parco naturale.        In bici si può percorrere tutto il lungomare fino dopo il porto dove troverete un’ acqua color smeraldo!

CAMPING EL MOLINO –  Caminassa-  L’Estartit (Girona) – TEL +34 972 75 06 29 – Aperto 1/4 – 30/9 – Gps 42°02’21.6″N 3°11’34.9″E

Decidiamo di andare a visitare GIRONA, dove ogni anno a maggio nel quartiere storico si svolge “temps de flors” e tutta la città si riempie di piante e spettacolari spazi floreali. La cattedrale, la chiesa di Saint Feliu, il monastero, le viuzze, le piazze, i musei, i bagni arabi ecc. indossano una nuova veste ricca di colori e profumi.

Bello passeggiare nel Parco della Dehesa e caratteristiche le case colorate lungo il fiume.         Molti i parcheggi misti gratuiti intorno al quartiere storico.

Parking Vayreda La Devesa – Passatge Del Massaguer, Girona – personale cordiale – Sabato pomeriggio e Domenica chiuso -centro 500m – a pagamento 10 euro – servizi gratuiti – Gps 41°59’02.1″N 2°48’49.8″E

Noi per la notte ci siamo spostati di 6 km a QUART – in AREA SOSTA GRATUITA con servizi gratuiti – Placa de la vila,  Quart – Gps  41°56’22.1″N 2°50’21.0″E

Torniamo al mare a PLATJA D’ ARO, la classica cittadina di mare, ricca di negozi, lunga spiaggia di ghiaia fine di circa 2 km.          Se però esplorate la costa verso est, al termine del lungomare, è possibile percorrere il meraviglioso Cami de Ronda, un sentiero affacciato sul mare che segue la costa per circa quattro chilometri, tra calette, spiagge, in un paesaggio da perdere il fiato.             Le prime sono CALA ROVIRA e a fianco CALA SA COVA, con acqua color smeraldo che sicuramente vi inviterà a fare un bagno ! 

PARCHEGGIO CAMPER – Avda de Paris,  Platja d’Aro – 1/10-30/03 gratuito – no servizi – Gps 41°48’41.5″N 3°03’26.3″

PARCHEGGIO CAMPER – Avda Roma, Platja d’Aro – servizi gratuiti  –  1/10-30/03 gratuito – centro a 500 m. – Gps 41°48’37.7″N 3°03’30.6″E

Saltiamo Saint Feliu de Guixols, Tossa de mar e Lioret de Mar, molto turistiche con difficoltà di sosta, per fermarci a BLANES, bella cittadina dove trascorriamo un paio di giornate e che rimane una buona tappa fissa in Spagna. 

CAMPING BLANES – Av. Vila de Madrid, 33,  Blanes – TEL +34 972 33 15 91 – Aperto tutto l’ anno – su spiaggia –  Gps 41°39’33.8″N 2°46’47.0″E

CAMPING EL PINAR – Avenida Villa de Madrid 39,  Blanes – spiaggia a 300 m. – Tel.: +34-972331083 – Aperto: 1/4 – 25/9 – Gps 41°39’17.5″N 2°46’42.1″E

Potremmo visitare BARCELLONA ma per farlo occorrono le gambe buone, c’ è molto da camminare, e purtroppo non è nelle mie possibilità, ma vogliamo ugualmente darvi indicazioni su cosa vedere e dove sostare.

foto Emy Emilia

Partiamo subito dalla Sagrada Familia considerata uno dei simboli della città, oltre che il capolavoro dell’architetto Antoni Gaudí, che  lavorò all’infinito progetto per 40 anni, rendendosi conto che  la costruzione della chiesa avrebbe comportato decenni di lavoro ancora dopo la sua morte. La costruzione avanza oggi a ritmi lentissimi, a causa dei costi elevati, oltre che della difficoltà del progetto; si stima che possano terminare entro il 2030, ma certo merita anche adesso una visita.     Per agosto pare sia meglio acquistare i biglietti via internet per evitare le infinite code !

Casa Batlló, costruita tra il 1904 e il 1906 nel cuore della città, è un’ altra opera emblematica del geniale architetto catalano Gaudí. Sostituì l’antica facciata con un nuovo insieme costituito da pietra e cristallo. Fece scolpire nuovamente le pareti esterne per dotarle di forma ondulata e le fece intonacare con calcina; le fece quindi rivestire con il tipico mosaico catalano, il trencadís, costituito da tessere in vetro colorato e dischi di ceramica.   Ma non si limitò a questo ma ne modificò anche molte parti interne, ovviamente sempre secondo la sua stravaganza geniale !  Peccato il biglietto sia alquanto costoso, euro 23,50, ma è come visitare un intero museo tanta è la bellezza ! 

foto tratta da http://www.guidabarcellona.com

Una serata bello dedicarla alla Font Màgica de Montjuïc, una fontana in cui la sincronizzazione fra musica, movimento dell’acqua e luci crea uno spettacolo a cui vale veramente  la pena assistere. L’attrazione è totalmente gratuita. Ci sono spettacoli di luce in inverno solo venerdì e sabato. In estate lo spettacolo di luci di sera e la musica lo trovi da giovedì a domenica. 

foto tratta da http://www.atuttoturismo.it

Il Parco Güell è un’altra delle fantastiche creazioni di Gaudí e si trova a nord del centro di Barcellona, a 20 minuti a piedi in salita dalla Metropolitana Lesseps (Linea Verde, L3).  Dato che tutto il complesso è stato realizzato su una collina si puoi anche prendere un taxi dalla stazione della metropolitana oppure l’autobus 24 da Plaça de Catalunya, che porterà proprio fuori dell’entrata principale.

Il Parc de la Ciutadella è il più vasto parco di Barcellona, tra la città vecchia e l’area olimpica. Qui trovate ampi prati,fontane monumentali,un piccolo lago con le barche, lo ZOO della città, un castello e addirittura il parlamento della Catalogna.
Si trova in Passeig de Picasso 21,Barcelona (APERTO tutti i giorni dalle 10 al tramonto)

C’ è poi l’ importante MUSEO MARITTIMO. Il museo si trova nei cantieri navali medievali, i quali datano del 1378 e sono i più grandi e i più intatti cantieri di quell’età al mondo. Oggi ospitano un’enorme esposizione di navi, disegni, repliche, quadri, polene, e anche un’esposizione interattiva, che si chiama “La Grande Aventura del Mare”.  (Metro: L3 Drassanes)

Il Palazzo della Musica Catalana è la più prestigiosa sala da concerti in città.
Il cosiddetto “giardino della musica” appare sin dall’esterno un gioiello artistico e lo splendore raggiunge il massimo di colori e lucentezza nella cupola in vetro istoriato e colorato della Sala principale.    Il Palazzo della Musica catalana può essere visitato solo con visite guidate e l’ingresso è a pagamento. 

foto tratta da http://www.barcellona.org

Questo quartiere, il Barrio Gotico, è il centro medievale della città di Barcellona ed è
anche un vero labirinto. Passeggiate per le strade attorno alla cattedrale, scoprite gli antiquari, o i negozi nella via Banys. È qua, in questa parte della città, che ebbero luogo gli eventi più importanti della storia di Barcellona.

Cosa sarebbe Barcellona senza le Ramblas? Lungo queste vie il flusso della folla scorre ininterrottamente ad ogni ora del giorno e della notte. Passeggiando lungo le Rambles troverete moltissimi attrazioni: statue viventi, suonatori ambulanti, mimi, caricaturisti, venditori che cercano di rifilare di tutto; attenzione infatti ai borseggiatori che si nascondono nella folla, alle zingare che con la scusa di vendervi fiori tentano di sfilarvi il portafoglio e agli imbroglioni di turno.

A metà del percorso, si trova il Mercado de la Boquería o de Sant Josep, un grande mercato alimentare in cui è possibile trovare un po’ di tutto, un tripudio di profumi e colori. 

foto https://www.viaggibarcellona.it

Vogliamo perderci il MUSEO DEL CIOCCOLATO ? È un luogo davvero unico nel suo genere, racconta la storia del cioccolato dalla fava di cacao fino alle sue espressioni più elaborate. Troverete esposte immense sculture prodotte con questo ingrediente. Troverete anche un negozio – caffetteria, cioè uno spazio per degustare cioccolata calda o fredda, accompagnata da pasticceria di elaborazione propria, con possibilità di acquistare specialità spagnole o internazionali.   Una particolarità curiosa? Il biglietto è commestibile, in quanto si tratta di una barretta di cioccolato!

La Barcellona Card può essere un’ottima soluzione offerta dall’Ufficio del Turismo di Barcelona per risparmiare visitando la città.   Ma vediamo cosa offre:

TRASPORTI GRATUITI per tutta la rete metropolitana di Barcellona (metro, bus pubblici, tram, treno/metro/bus 46 dall’aeroporto al centro, funicolare del Montjuïc).

INGRESSO GRATUITO a più di 20 musei ed attrazioni – SCONTI per entrare nei migliori musei ed attrazioni – SCONTI per alcuni servizi come tour in bicicletta e a piedi, noleggio moto, guide turistiche, spettacoli di flamenco o per acquistare souvenir – SCONTI per i ristoranti & negozi d’abbigliamento convenzionati.

Per informazioni sul costo, come acquistarla, dove ritirarla e altro, troverete tutto in questo sito https://www.barcelonacard.org/it/

Ed ora vediamo dove sostare per visitare comodamente Barcellona.

AREA SOSTA CITY STOP – Rambla Guipúzcoa, 163-185,  Barcelona – COSTO 35 EURO NEL 2016 – SERVIZI – Metropolitana nelle vicinanze o bus – no ombra – wifi – centro a 6 km – 41°25’26.9″N 2°12’26.4″E

CAMPING BARCELONA – CON NAVETTA GRATUITA DEL CAMPEGGIO per la città e per la bella spiaggia di Matarò-  – CANI AMMESSI (c’ è anche la doccetta per loro) – Costa de Barcelona – Maresme, Carretera N-II Km. 650, Mataró, Barcelona, Spagna – Telefono:+34 937 90 47 20 – Apertura da 1 marzo al 30 novembre – Gps 41°33’02.3″N 2°29’00.6″E

CAMPING MASNOU – Carrer Joan Carles I, El Masnou, Barcelona – La stazione del treno si trova a 300 metri con un collegamento ogni 10 minuti, la fermata dell’ autobus si trova davanti al campeggio (di giorno ogni 30 minuti – di notte ogni ora) – si prenota ma non in alta stagione o a dicembre – tel +34 935 55 15 03 – Gps 41°28’31.4″N 2°18’12.9″E

CAMPING 3 ESTRELLAS – C-31, Km. 186,2,  Gavà, Barcelona – su bella spiaggia – tel +34 936 33 06 37 –  dispone di alcune Piazzole ombreggiate – cani ammessi al guinzaglio – piscina – aperto da 15 marzo al 15 ottobre – bus all’ ingresso tempi lunghi per Barcellona – Gps 41°16’18.6″N 2°02’38.4″E

CAMPING BON REPOS – Passeig Marítim, s/n, Santa Susanna, Barcelona –  Telefono: +34 937 67 84 75 – PISCINA – Si trova situato in un privilegiato luogo sotto una frondosa pineta, con un tracciato di strade pavimentate e perfettamente allineate, vicino al mare e una spiaggia di sabbia sottile della Costa Barcellona Maresme. Da qualsiasi luogo del Campeggio Bon Repòs si puó accedere direttamente alla spiaggia. Piú di 100 posti si trovano in prima linea di mare. Barcellona a 58 km raggiungibile col treno, stazione di fronte, tempo ore 1,20 – CANI AMMESSI – Gps 41°37’52.8″N 2°43’12.0″E

Proseguiamo con L’ Autovia molto scorrevole e gratuita per fare un po’ di costa nei pressi di Sitges (la via della costa sembra la liguria ancora curve e montagne poco agevole).           Volevamo dormire a Vilanova I La Geltrù dove troviamo però diversi divieti camper, ma ci fermiamo lo stesso nei pressi del porto e della spiaggia tollerato non essendo piena estate.  La cittadina è carina da visitare.

PARCHEGGIO MISTO – SU SPIAGGIA tollerato in bassa stagione – 41°12’51.0″N 1°43’29.9″E – da settembre a maggio spiaggia aperta anche ai cani

Fuori paese se serve – Campeggio Platja Vilanova – Vilanova i la Geltrú (Barcelona) Catalogna – Aperto: 03/02/17 – 26/11/17 – tel +34 938 950 767 – GPS:  41°12’27.1″N 1°41’17.0″E
In questi giorni è arrivato un caldo anomalo dal Sahara, a maggio si parla di 40 gradi al pomeriggio, ma decidiamo comunque di fare un po’ di km fino al Delta dell’ Ebre, e percorriamo le stradine in mezzo a una miriadi di risaie fino a giungere a LA MAS DE LA CUIXOTA, un punto ricreativo con

Qua troverete un ambiente accogliente dove rilassarvi totalmente: ristorante, bar, area pic-nic, si possono fare passeggiate col calesse, affittano bici e pedalò oppure barche, troverete animali da cortile e persino un piccolo museo e vendita di prodotti tipici.

 AREA SOSTA GRATUITA CON SERVIZI.

Gps 40°39’31.5″N 0°40’29.4″E

Da qua se si vuole raggiungere le belle spiagge nel Parco naturale sono distanti non molti km, consigliata Platja dels Eucaliptus ( a 13 km), però si può sostare col camper solo di giorno, in Spagna nei parchi naturali fermarsi la notte è proibito (ma alcuni si fermano ugualmente).    

CAMPING EUCALIPTUS – Amposta, Tarragona – ancor più vicino alla  spiaggia selvaggia – tel +34 977 47 90 46 – Aperto dal 31 marzo al 24 settembre – 40°39’24.8″N 0°46’47.5″E

Si prosegue superando Peniscola (comunque altra località balneare molto turistica con belle spiagge), per scoprire prima di Oropesa una cittadina tutta nuova MARINA D’ OR, definita la città delle vacanze per bambini.

Infatti sembra una città magica, piena di luci e decorazioni come in una favola, mi ricorda molto BOLLIWOOD! Pensate che le docce sulla spiaggia sono a forma di elefante. Inoltre ha dei giardini lungomare meravigliosi, con cigni, pavoni ecc., le panchine tutte decorate a mosaico con forme uniche, giochi per i bambini e tanto tanto altro da scoprire !     Le spiagge non sono le più belle di Spagna ma è davvero una cittadina allegra per i bambini.

E ogni sera si illumina tutta a festa, in un tripudio di luci e colori !!!!

CAMPING TORRE LA SAL  – Avenida Camí L’Atall, 19,  Venta de San Antonio-Estación, Castellón – TEL  +34 964 31 95 96 – APERTO TUTTO L’ ANNO – dal 1 settembre al 30 giugno ai pensionati buoni sconti – Gps 40°07’42.1″N 0°09’33.9″E

CAMPING TORRE LA SAL 2 – Avenida L’Atall 44, Ribera de Cabanes, Castellón – TEL+34 964 31 95 67 –  è un Campeggio Familiare, organizzato su giardini, situato accanto a una spiaggia del Mar Mediterraneo, sulla Costa de Azahar, a 3 km a nord della turistica Oropesa del Mar e vicino al Parco Naturale di El Prat de Cabanes. Grazie al suo clima ideale è aperto tutto l’anno – PISCINA – Caratteristiche della Piazzola: fino a 70 m2, o 85 m2 o più di 85 m2 – delimitata con siepe,piú della metá dispongono di pila di acqua, tutte con connessione elettrica (10 A), suolo di terra con ghiaia – Gps 40°07’39.8″N 0°09’31.8″E

CAMPING DIDOTA – C/ Vereda de la Didota s/n,  Cabanes – CASTELLON – Tel. +34 964 31 95 51 – Campeggio familiare – a meno di 50 metri dalla spiaggia di Oropesa del Mar – Piccola piscina –  Aperto tutto l’anno  – Gps 40°07’15.9″N 0°09’29.9″E  Il più vicino a MARINA D’ OR.

Noi abbiamo sostato in libera proprio in un grande parcheggio a Torre La Sal (Cabanes), 40°08’09.8″N 0°09’52.6″E  E’ proprio un piccolissimo borgo, eravamo insieme ad altri camper proprio fronte spiaggia dove abbiamo anche potuto portare i nostri cani, infatti qua inizia un parco naturale, una zona un po’ selvaggia e il mare forma in mezzo alle rocce delle piccole piscine di acqua trasparente.Da qui parte una passerella in legno e una ciclabile che comunque arrivano fino in città.

Vento forte per tutta la notte ma stamattina cielo azzurro e limpido e quando siamo arrivati a BENICASSIM abbiamo trovato un mare con tutte le sfumature dell’ azzurro, del blu e del verde.  

Famosa per le sue bellissime spiagge, attira sempre molti turisti da tutta Europa, così come belle sono quelle di Castellon della Plana a seguire, questo però è  anche il motivo per cui assolutamente NIENTE CANI IN SPIAGGIA, ed è anche il motivo per cui noi proseguiremo.   Solo per pranzo ci fermiamo sul viale lungomare in fondo al paese per goderne un momento il panorama.    

AREA SOSTA GRATUITA per soli 15 camper –  interna e vicina a strada di giorno trafficata – Calle de Ausias Marche  – Benicassim – servizi a 100 metri – Gps 40°03’18.9″N 0°03’35.5″E

Anche i Campeggi in realtà non sono proprio posizionati fronte mare. Trovate  il Camping Azahar (40°03’32.9″N 0°05’05.9″E) – il BONTERRA PARK (40°03’27.6″N 0°04’27.3″E) e il CAMPING FLORIDA              (40°02’07.2″N 0°02’39.3″E)

Ormai siamo vicini a VALENCIA.   Cosa visitare? Si può iniziare da  La Lonja de la Seda Plaza del Mercado e Borsa della Seta, dalla Cattedrale di Santa Maria, le Torres de Serrans e la Plaza de Toros.

Inoltre PLACA DE L’ ANJUCA DE L AJUNTAMENTTAMENT  è circondata da alcuni degli edifici e dei luoghi più rappresentativi della città, come l’Arena, la Estación del Norte, il Municipio di Valencia, il Palazzo delle Poste e la Plaza Redonda.

E da non perdere LA HOCHATERIA DE SANTA CATERINA e le sue specialità come horchata o l‘acqua da Valencia, e la Crema Artisan Cioccolatini e ghiaccio; si trova in PLAZA SANTA CATALINA 6.

E poi a Valencia bisogna assolutamente mangiare la PAELLA !!!

Certamente non è possibile dimenticare la Città delle Arti e delle Scienze  i cui colossali edifici ospitano: un cinema IMAX nell’Hemisfèric, il maggior acquario d’Europa nell’Oceanografico, una mostra didattica ed interattiva nel Museo delle Scienze Príncipe Felipe e le opere artistiche più d’avanguardia nel Palau de les Arts Reina Sofía. 

Volete fare un giro nel verde in bicicletta ? I Giardini del Turia di 9 km di lunghezza situati nell’antico alveo del fiume Turia è un vero e proprio spazio verde che attraversa la città da ovest ad est, fino a raggiungere la Città delle Arti e delle Scienze, percorribile in bicicletta o a bordo di un trenino. Fermatevi presso il Palau de la Música e godetevi i ponti più singolari che lo attraversano da nord a sud.

E’ possibile risparmiare sulla vostra visita a Valencia con Valencia Tourist Card.    È una tessera combinata che offre: trasporti pubblici urbani gratuiti, ingresso gratuito ai Musei e Monumenti Municipali, sconti fino al 50% in 130 esercizi tra servizi turistici, tempo libero, negozi e ristoranti convenzionati.  Acquistatela online ed usufruirete di uno sconto del 10%. Per maggiori informazione consultate questo sito http://www.valenciatouristcard.com/it/home

AREA CAMPER LA MARINA – Carretera del Rio 556B,  Valencia – Città A 8 KM – prezzo 11,00-14,00 nel 2016 – bus  a 100 m – ciclabile – spiaggia – Gps 39°23’12.2″N 0°19’54.7″W

foto di Adriani Savino

 

CAMPER PARK VALENCIA – Calle Universo s/n,  Betera – Città a 12 km – METRO a 300 m – prezzo 12,00-27,00 euro nel 2016 – servizi – elettricità – Gps 39°34’46.7″N 0°26’41.1″W

CAMPING COL VERT – Ctra. Del Riu No. 486 – Pinedo – Situato all’interno del Parco Naturale di Albufera, a 6 km da Valencia, con pista ciclabile dalla zona al centro della città e a 200 metri dalla spiaggia. Fermata dir.Valencia, di fronte al campeggio – Gps 39°23’47.0″N 0°19’57.0″W

Dopo le saline a sud del lago trovate EL PALMAR, paese dove è possibile affittare le barche e dicono mangiare bene il pesce; c’ è un grande parcheggio inizio paese, ma forse siamo ancora fuori stagione non c’ era proprio nessuno e abbiamo proseguito.

CULLERA altra cittadina di villeggiatura con grande spiaggia e bel mare. Sostiamo in fondo al paese dove entrando in una stradina sterrata si arriva a uno spiazzo dove ci sono altri camper in libera (39°09’19.5″N 0°14’29.4″W), fronte spiaggia, dove si riescono a portare anche i cani, non ci sono cartelli che lo vietano.     In alcuni periodi, ad esempio a Pasqua quando riaprono anche molti campeggi, dicono che a volte passa la polizia a mandare via i camperisti, ma che puntualmente passati alcuni giorni si piazzano nuovamente.

Campeggio municipale SANTA MARTA – Av. del Raco 25, Cullera – situato nella pineta – spiaggia a 100 metri – piscina – centro a 1,5 km – a pagamento 15,00-29,00 euro nel 2016 – Tel +34 961 72 14 40 – Gps 39°10’36.7″N 0°14’32.9″W

Ci svegliamo con le nuvole decidiamo di andare a fare compere cercando di seguire il più possibile la costa.

Vi segnalo una possibile SOSTA a TAVERNES DE LA VALLDIGNA MARE, in Carrer del Garb – servizi – bagni – wifi (8 euro nel 2016 )  Zona molto tranquilla, vicina a spiaggia, la città è a un km. Nelle vicinanze da visitare il Monastero di Santa Maria de la Valldigna e Bolomor Cave con resti archeologici (non li ho visti personalmente). Gandia è a 13 km fermata bus fronte area.  Gps 39°04’55.0″N 0°12’51.8″W

Arriviamo a OLIVA MARE, località che già conosciamo e che amiamo molto. Qua il mare è così trasparente che quando fai il bagno vedi i pesciolini che girano intorno ai tuoi piedi.    La città vera e propria è a poco più di 2 km raggiungibile anche in bici, questa lungo la spiaggia immensa è la zona mare.

Camping KIKOPARK – Carrer de l’Assagador de Carro, 2,- Oliva – TEL . +34 962 85 09 05 – eccellente posizione – ristorante – i prezzi ad agosto sono un po’ alti per essere Spagna ma direi similari ai nostri bei campeggi – Gps 38°55’57.4″N 0°05’53.1″W

Lo stesso camping mette a disposizione all’ ingresso belle piazzole per camperisti di passaggio che non sostano per lungo tempo – ma che possono ugualmente usufruire della bella spiaggia e di altri servizi come la lavanderia automatica – ad un prezzo decisamente più contenuto – carico e scarico.

Siamo stati proprio bene in questi giorni, tra spiaggia, sole, mare, acqua cristallina, buona paella, giri in bici …….insomma proprio una bella vacanza!!

Il viaggio non termina certo qui, ma il racconto prosegue nel nostro prossimo articolo….seguiteci!!

Ricordo ancora che nel sito troverete anche gli altri articoli con consigli pratici, come il rifornimento bombole o le tipologie di sosta, consigli utili sulla viabilità in Spagna o cosa necessita per viaggiare con i nostri amici a 4 zampe, quale può essere il periodo migliore per visitarla, ecc. ecc.

AVVERTENZE
I nostri diari raccontano viaggi fatti in diversi anni per cui le cose da noi menzionate nel tempo si sa possono cambiare: le soste gratuite possono diventare a pagamento, i prezzi possono aumentare, le aree di sosta possono cambiare gestione o chiudere, ed anche la qualità dei servizi può migliorare o divenire più scadente.    Anche in base al periodo le situazioni possono variare; alcune soste in libera possibili in inverno in estate piena stagione turistica potrebbero essere meno tollerate, o certi comuni possono porre divieti ai camper dove prima non c’ erano.

Logo Sito

11 pensieri su “La Spagna del sud in camper (prima parte)

  1. Loredana Vendramin

    Veramente interessante questo tuo lavoro. Prendo nota dei tuoi appunti .Generalmente passiamo x la costa per raggiungere l’Andalusia e “svernare ” ma questo anno il ritorno sarà senza fretta! !

  2. Ahly

    Hi,I read your blog named “La Spagna del sud in camper (prima parte) | Camperviaggiare Insieme” like every week.Your story-telling style is witty, keep up the good work! And you can look our website about Ahly.

  3. view

    I just want to say I’m very new to blogging and actually loved your page. Likely I’m planning to bookmark your website . You absolutely have wonderful writings. Regards for revealing your web site.

  4. Mary

    Dove posso trovare la seconda parte?

    Molto interessante questo primo articolo. Credo mi sarà molto d’aiuto per il mio prossimo viaggio in Spagna

    Grazie e ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *