Natale e Capodanno a Barcellona in camper

Molti Italiani per Natale e Capodanno decidono di spingersi oltre confine fino in Spagna, e Barcellona certamente è una città che in quel periodo attira molti turisti anche in camper.   Ma vediamo nel dettaglio cosa ha da offrirci !

Intanto che clima ci sarà? Non certo caldo anche se solitamente non si scende mai sotto i 5 gradi, in ogni caso sarà bene coprirsi ! 

QUALI SONO LE TRADIZIONI DI NATALE ?

Il Natale a Barcellona è un periodo speciale: le luci, i mercatini tipici, le particolari tradizioni catalane, i churros, ecc. 

In Spagna generalmente si considera la festa dell’immacolata Concezione, l’ 08 dicembre , l’inizio del periodo natalizio. È questo il giorno in cui le decorazioni natalizie vengono allestite. In molte case spagnole la decorazione principale è il presepe.

https://www.viaggibarcellona.it

Una tradizione particolare è il Caga Tió che inizia sempre l’ 08 dicembre. Si tratta di un tronchetto con una faccia sorridente che indossa il cappello catalano rosso tradizionale, la Barretina. Il nome Caga Tió significa “tronco cacante”. Tutti i giorni tra l’ 08 dicembre  e la vigilia di Natale i bambini si occupano del Caga Tió. Lo coprono con una coperta per non fargli prendere freddo e gli danno da mangiare torrone tutte le sere. In questo modo si assicurano che si riempia per bene così “cagherà” molte delizie la sera di Natale!     

https://www.visitarebarcellona.com

 La sera della Vigilia dopo il cenone (descritto di seguito), il dolce è offerto dal Caga Tió. Ai bambini viene dato un bastone con cui colpiscono il Caga Tió, cantando una canzone speciale  I bambini poi guardano sotto la coperta del Caga Tió e trovano dolci e piccoli giocattoli. È simile ai regali che i bambini trovano nelle calze, portati da Babbo Natale.

La Vigilia di Natale è un giorno importante per gli spagnoli. È il giorno in cui ci concediamo il pasto più abbondante del periodo natalizio. Generalmente la cena comincia con una zuppa conosciuta come Carn d’Olla, fatta con un grande pezzo di carne.       La carne viene quindi tolta dalla zuppa e vengono aggiunte galets. È un tipo di pasta di grandi dimensioni che sembra il guscio di una lumaca. Questo è l’antipasto.

La carne che è stata usata per fare la zuppa viene poi mangiata come parte della portata principale, accompagnata da varie tapas.  

Polvorones

Come dolce  il turron è molto popolare in questo periodo. Il tipo più diffuso è il torrone con le mandorle. Anche i Polvorones sono molto apprezzati, dolci fatti con la pasta di mandorle.

Dopo cena si usa uscire, ci si incontra con amici, si scambiano regali e si beve  molta Cava (l’equivalente spagnolo dello champagne). 

Nel giorno di Natale si passa la giornata soprattutto a tavola dove spesso compare il tacchino,  con varie tapas che includono piatti come asparagi, jamon, pesce e insalate.   Da poco sono comparsi nelle case gli alberi di Natale e i bambini ricevono piccoli regali da Babbo Natale.

PRESEPI DI NATALE A BARCELLONA

A Barcellona il presepe riveste un ruolo importante nelle tradizioni natalizie ed è chiamato “Pessebre”. La maggior parte delle case catalane includono un presepe come parte delle loro decorazioni di Natale. Alcuni sono simili a una casa di bambole.

Una nota singolare: il Caganer, un elemento del presepe che vedi solo in Catalogna. È la statuetta di un uomo catalano che indossa i tipici vestiti catalani. È accovacciato con i pantaloni alle ginocchia e la sta facendo! Può sembrare strano, ma è una tradizione del 18esimo secolo. La cacca è vista come simbolo di buona fortuna poichè fertilizza la terra e garantisce un buon raccolto l’anno seguente.

 

Questa statuine sono di diverse forme e dimensioni e oltre a quelle tipiche ce ne sono spesso alcune più attuali E NOTI: ad esempio, quest’anno c’erano Messi, Zapatero e Obama. Il Caganer di solito si trova nascosto nel retro del presepe.

Il presepe principale di Barcellona si trova in Plaça Sant Jaume, appena fuori dalle mura della città.

foto http://spaghettibcn.com

Presepe – Cattedrale di Barcellona
Nascosto tra i chiostri della Cattedrale di Barcellona (contrariamente a quanto si crede, non è la Sagrada Familia!) c’è uno splendido presepe che stupirà tutta la famiglia. Se ti trovi rivolto verso la facciata della Cattedrale devi andare verso il lato sinistra dell’edificio dove troverai un portone che conduce ai chiostri.

Le candele nei chiostri di Barcellona
Durante il periodo natalizio, la sezione centrale di questa zona ospita un presepe a grandezza naturale che include un piccolo fiume con acqua corrente, papere e cigni. La sera è particolarmente bello da vedere grazie alle candele rosse che brillano nei chiostri circostanti e alla stella sopra Gesù bambino che si staglia nella luce fioca.

L’ingresso è libero ma viene richiesta un’offerta,

Santa Esglesia Catedral Basilica de Barcelona
Plaza de la Seu –  Barcelona.
Orari: lunedi – venerdì: 08:00 – 12:45 e 17:45 – 19:30
sabato: 08:00 – 12:45 e 17:15 – 20:00
domenica e Festa Nazionale: 08:00 – 13:45 e 17:15 – 20:00

 Metropolitana: Jaume I (linea gialla L4)

LUCI NELLA CITTA’ – In generale se si cercano le luci di Natale a Barcellona è buona norma recarsi verso le principali aree dello shopping. A volte, però, vale la pena di allontanarsi un po’ per trovare altre illuminazioni natalizie interessanti e creative.

Ad esempio a Plaza de Catalunya e zone circostanti si possono vedere alcune delle illuminazioni natalizie più notevoli di Barcellona. Il centro commerciale El Corte Inglés nella piazza è famoso per il suo impegno a decorare il negozio.

Di lato a Corte Inglés si trova Ronda de Sant Pere. È una strada minore rispetto alle altre nominate in questo articolo, ma le luci sono degne di nota.

Portal d’Angel, appena fuori da Plaza de Catalunya, è una delle vie dello shopping più famose di Barcellona. Le sue luminarie rendono le serate natalizie accoglienti.

Ovviamente La Rambla è decorata con luci per tutta la sua lunghezza ed ogni anno il tema delle illuminazioni cambia.

Non possiamo dimenticare la spettacolare FONTANA MAGICA, Ogni sera solitamente si svolgono diversi spettacoli di circa 20 minuti ognuno. Alcuni con musica classica ed altri con musica più contemporanea.    

  • da NOVEMBRE fino al 31 di marzo 2019: spettacoli giovedì, venerdì e sabato dalle ore 20:00 alle 21:00
  • https://www.viaggibarcellona.it/

  • il 31 dicembre di solito si svolge la festa di fine anno con lo spettacolo della Fontana Magica.
  • Lo spettacolo è GRATIS
  • CHIUSA DAL 7 gennaio al 28 febbraio per mantenimento

DOVE TROVARE  Churros y Chocolate a Barcellona ?

https://www.viaggibarcellona.it/

La specialità spagnola di “churros y chocolate” è la prelibatezza ideale durante i freddi mesi invernali. I churros sono un tipo di dolce simile a una ciambella ma di forma lunga e sottile che vengono spolverati di zucchero e spesso modellati a forma di anello.

Spesso vengono venduti alle fiere e ai mercati dai tipici furgoncini che li servono appena preparati in coni di carta. Ma non solo: vengono serviti anche in tipici bar spagnoli chiamati “granjas”. Questi bar, spesso chiamati anche cioccolaterie, in genere non vendono alcol e si specializzano in bibite e dolci. Servono i churros con una cioccolata talmente densa e cremosa che spesso viene consumata al cucchiaio e, ovviamente, dove vengono intinti i churros!   Si consiglia la Cioccolateria La Pallaresa – Carrer Petritxol, 11 – nel Quartiere Gotico.   

  Ristoranti di Barcellona aperti durante il periodo natalizio

Molti ristoranti di Barcellona saranno aperti durante il periodo natalizio (Natale e Capodanno).    Nel sito sotto indicato troverete un elenco dei ristoranti che hanno confermato di essere aperti anche il 25 e il 26 dicembre.

https://www.barcelona-tourist-guide.com/it/eventi/natale/ristoranti-natale-barcellona.html                                                                                           

CONSIGLI UTILI

Un consiglio è di acquistare i biglietti Online per visitare le varie attrazione evitando innumerevoli code. Se volete risparmiare qualcosina vi consiglio di valutare l’Online City Pass, un prodotto nuovo che comprende il biglietto della Sagrada Familia, il Parc Guell, il Bus Turistico, e lo sconto del 20% sulle attrazioni più famose di Barcellona e altri sevizi!

https://www.visitarebarcellona.com

Ecco di seguito il sito dove poterlo fare:

https://www.visitarebarcellona.com/biglietti-online-attrazioni-barcellona/

Il giorno di Natale tutti i musei e i siti turistici ufficiali saranno chiusi al pubblico. Il giorno di Santo Stefano, però, molte delle attrazioni principali saranno aperte dalle 09:00 – 14:00, inclusi la Sagrada Familia e Parc Güell.

Nella pagina sotto indicata troverai una mappa di Barcellona che comprende attrazioni turistiche principali, punti di riferimento, monumenti e zone del centro di Barcellona.

https://www.barcelona-tourist-guide.com/it/mappe/mappa-barcellona.html

Ecco a voi un’ altra pagina molto utile dove trovate i più famosi musei di Barcellona e fornito i link ai loro siti web per ulteriori informazioni.

https://www.barcelona-tourist-guide.com/it/attrazioni/musei-a-barcellona.html

Come funzionano i Trasporti pubblici nel periodo delle vacanze natalizie ?
Il sistema metropolitano sarà in funzione, anche se con orari diversi.  Consiglio di visitare il sito ufficiale dei trasporti TMB per avere gli orari esatti.

https://www.tmb.cat/en/home

ORARI DEI NEGOZI
Ci possono essere eccezioni, però come regola generale e valida per la stragrande maggioranza dei negozi del centro, l’orario di apertura sarà tutti i giorni dalle ore 9:30 alle ore 21:30.

 Il 25, 26 dicembre e l’1 e 6 gennaio i negozi saranno chiusi. Il 24 ed il 31 dicembre la chiusura è anticipata alle ore 20.

I giorni 2, 6, 8, 10, 16 e 23  di dicembre i negozi saranno aperti anche se si tratta di giorni festivi.

Se cercate negozi aperti il 26 dicembre, l’unico centro commerciale che troverete sempre aperto è il MareMagnum, alla fine della Rambla, vicino la metro Drassanes (può aprire perché è considerato zona portuale).

Quali mercati di Natale si possono visitare ?

Mercato natalizio Fira de Santa Llùcia – Carrer dels Lledó, 11, 2 – Metropolitana: Jaume 1 (linea gialla L4)
Probabilmente, questo è il mercato più famoso e tipico di Barcellona. È tipico del periodo natalizio, con una grande percentuale di mercatini che vendono alberi di Natale, decorazioni e vischio. Qui puoi anche acquistare il tipico Caga Tió natalizio.           C’è anche una parte del mercato chiamata “Artesania”. In questa sezione ci sono un’ampia selezione di bancarelle che vendono vari prodotti artigianali e fatti a mano, come gioielleria, giocattoli, prodotti in pelle e decorazioni.

Se vuoi regalare ai tuoi bambini un’alternativa molto catalana a una visita a Babbo Natale puoi portarli a vedere il Tió Gegant al mercatino.

Possono mettersi in coda per vedere la grossa statua sul palco in cima alla piazza e ricevere un lecca lecca e un piccolo regalo gratuitamente. L’evento è sponsorizzato, quindi purtroppo il regalo è materiale promozionale. Nonostante questo, l’emozione dei bambini mentre aspettano impazientemente il loro turno di colpire il ciocco è evidente!

Mercatino natalizio: Fira de Nadal a la Sagrada Familia – Plaza de la Sagrada Familia, 1 – Metropolitana: Sagrada Familia (Linea blu, L5) e (Linea viola, L2)      Questo mercato si tiene nei giardini che corrono intorno alla Sagrada Familia. È  più piccolo del Fira de Santa Llùcia, quindi meno d’atmosfera, ma la posizione, ai piedi della Sagrada Familia, è impressionante e offre l’opportunità di vedere sia il mercatino che la chiesa in un solo viaggio.   Anche qua troverete decorazioni di Natale e prodotti artigianali.

Dove vedere Babbo Natale
Non temere: i tuoi bambini non perderanno l’opportunità di visitare Babbo Natale a Barcellona. Puoi trovarlo nella sezione giocattoli (8° piano) del centro commerciale Corte Inglés. È un servizio gratuito: i clienti devono solo compilare un modulo con il loro indirizzo. I bambini possono fare una foto e chiacchierare con Babbo Natale. 

QUALI SONO LE TRADIZIONI DI CAPODANNO ?

A Capodanno si cerca sempre di mangiare lenticchie a pranzo. Ogni lenticchia rappresenta una moneta. Si dice che in questo modo avrai ricchezza e buona fortuna l’anno seguente.

A differenza degli altri paesi, prima di uscire e festeggiare si fa un cenone con la famiglia. Appena prima di mezzanotte si accende la televisione. Tutti i canali trasmettono il grande orologio nella piazza principale di Madrid. Quando l’orologio batte dodici volte prima di mezzanotte, a ogni battito viene mangiato un chicco d’uva.       Si dice che se riesci a mangiarli tutti e dodici sarai fortunato l’anno seguente.      Dopo cena si esce a divertirsi e come da noi in Italia si usa indossare qualche indumento intimo di colore rosso.

CAPODANNO IN PIAZZA

Se amate il Capodanno in piazza, due sono dove si svolgono i festeggiamenti e precisamente Plaça Catalunya e Plaça d’Espanya. 

Nella prima  il maxischermo  è sintonizzato sul Capodanno di piazza di Madrid, che si tiene a Porta del Sol e soprattutto sui fuochi d’artificio che illuminano la capitale spagnola.

Nella seconda lo spettacolo di solito comprende la musica e i colori della Fontana Magica, la proiezione di luci e fuochi d’artificio (da confermare per il 2018) e la tradizione delle campanadas (portatevi dietro l’uva – tradizione spagnola mangiare un chicco d’uva per ogni rintocco). Inizia tutto verso le 23:30 e finisce un quarto d’ora dopo mezzanotte.   Il consiglio è di arrivare per tempo in quanto la ressa è davvero molta.

http://www.gnv.it/viedelmare/eventi/capodanno-barcellona/

La Fontana Magica si trova in plaça Carles Buigas s/n (praticamente in fondo ad avenida Reina Maria Cristina). Bisogna arrivare in plaça Espanya (fermata METRO “Espanya”, linea rossa L1 o linea verde L3) e poi camminare per 10 minuti in direzione del palazzo gigante e della folla..

A Barcellona manca infatti una grande tradizione pirotecnica per la notte di San Silvestro, ma questo non significa che il Capodanno non sia festeggiato alla grande. Milioni di persone si riversano nelle due piazze principali dove si tengono concerti e si beve brindando all’anno nuovo.

Le strade si riempiono specialmente dopo la mezzanotte e dopo il Cenone di San Silvestro quando i catalani si riversano in strada, dalle Ramblas al Porto Vecchio per festeggiare. 

I localini del Barrio Gotico e le discoteche di Avinguda del Tibidabo e dell’Avinguda Diagonale e tutti i locali di Barcellona organizzano feste, eventi e serate particolari per festeggiare il Capodanno. C’è l’imbarazzo della scelta. 

DOVE MANGIARE A CAPODANNO A BARCELLONA

Anche se la tradizione catalana vuole che il cenone dell’ultimo dell’anno si passi in famiglia, un po’ come quello della viglia di Natale per noi, ci sono molti ristoranti e locali dove mangiare la sera di Capodanno a Barcellona.

I ristoranti del gruppo Andilana (tra cui La Fonda, il Flamant e La Rita) organizzano lo stesso menù per il cenone di Capodanno ad un prezzo di circa 60 euro a persona.

Oppure abbiamo Il Bodega Joan che offre un ottimo menù a base di antipasti catalani, carne, pesce e vino. Spulciando su internet troverete anche altri ristoranti che vendono menù ad ottimi prezzi considerando la solita esosità della serata. (http://www.zingarate.com).

PER PRENOTARE:

http://bodegajoan.com/?lang=it

C/ Rosellón 164, 08036 Barcelona

Tel. + 34 934 531 050 info@bodegajoan.com

Se volete rimanere in zona FONTANA MAGICA una opzione che viene consigliata  è di passare dal PLATA BISTRÓ, un localino di tapas d’autore. Il proprietario Victor sarà felice di deliziare il vostro palato e servirvi una buona birra! Si trova in Carrer de Sepulveda 23.   Meglio prenotare Tel +34 935 16 91 30

Altra idea brillante per concludere la serata all’insegna della magia potrebbe essere vedere un bello spettacolo di Flamenco e mettere sotto i denti delle tapas spagnole.              Il Palacio del Flamenco si trova in Carrer de Balmes 139, proprio di fianco all’uscita della metro blu L5 o verde L3 della fermata Diagonal.                https://www.visitarebarcellona.com/flamenco-a-barcellona/

http://barcelona-home.com/blog

In plaça Espanya (10 minuti a piedi dalla Fontana Magica), si trova il Centro Commerciale Arenas (una ex-arena dei tori), e al suo interno potrete assistere tutti i giorni all’evento della compagnia Arte Flamenco, alle ore 18:30 / 20 / 21:30.  Comprate i tickets online dello spettacolo per evitare di trovare pieno.   Sul tetto dello stesso centro commerciale vi sono poi tanti altri ristoranti, e la vista da lassù è qualcosa di eccezionale!

BARCELLONA – LA CABALGATA DE LOS REYES MAGOS.

In effetti il Capodanno a Barcellona non è poi così tanto sentito quanto invece la FESTA DEI RE MAGI.    Infatti l’ Epifania non è solo calze e carbone, ma il prossimo 5 gennaio i Re Magi vi aspettano nel capoluogo catalano per una grande festa tra sfilate, divertimento e sangria.

http://www.viaggi-lowcost.info

 Anche se il 6 gennaio è l’ Epifania e il giorno in cui i bambini aprono i regali, è il  05 gennaio  il giorno in cui si vive la festa, conosciuta come ‘Cabalgata los Reyes Magos’ , ed è la notte in cui i re magi arrivano portando regali; il tutto si svolge con una grande parata dopo il benvenuto delle autorità.

 Essendo Barcellona famosa città marittima, non si potrà che attendere presso il porto, al Moll de la Fusta, l’arrivo dei Magi previsto per le 16.30 a bordo del Pailebote Santa Eulàlia, bellissimo veliero trialbero del 1918.
A partire dalle 18.00 i Re Magi ed il seguito di sbandieratori, personaggi in costume, musicisti e danzatori, si incammineranno lungo il centro storico, portando colore e musica per le strade, oltre a dispensare caramelle e dolciumi a pioggia per i più piccoli e non solo. Il corteo concluderà il suo percorso alle 21.30 circa alla Fuente Mágica, sulla collina di Montjuïc, alla fine dell’Avenida de la Reina Maria Cristina.

http://www.barcelona-metropolitan.com/

Il “Roscón de Reyes” è un dolce tipico dell’ Epifania;  è praticamente un biscotto elaborato con farina, zucchero, uova e altri ingredienti quali scorza d’arancio, di limone, frutta candita, mandorle e zucchero a velo. Rispetto l’antichità ora possiamo trovare questo dolce anche farcito con crema, panna o cioccolato.   

 Al suo interno si trovano due sorprese.  Quella bella solitamente è la statuetta di uno dei Re magi, chi la trova ha diritto di indossare la corona che viene posta al centro del Roscon.   Quella “negativa” è una fava secca, chi la trova dovrà pagare il dolce.

DOVE SOSTARE COL CAMPER A BARCELLONA

AREA SOSTA CITY STOP – Rambla Guipúzcoa, 163-185,  Barcelona – COSTO 35 EURO NEL 2016 – SERVIZI – Metropolitana nelle vicinanze o bus – no ombra – wifi – centro a 6 km – Gps 41°25’26.9″N 2°12’26.4″E

PARK & RIDE P FORUM – Ronda del Litoral,  Barcelona – Tel.: +34615819958  – COSTO 30 EURO con servizi ed elettricità gratuiti – wifi – tram – Gps 41°24’56.4″N 2°13’24.7″E

PARKING DEL PUEBLO ESPAGNOL – Area Parcheggio misto – Avinguda des Montanyans,  Barcelona – COSTO 30 EURO – acqua e scarico gratuiti – Barcellona 2 km – Gps 41°22’02.2″N 2°08’48.5″E

CAMPING MASNOU – Carrer Joan Carles I, El Masnou, Barcelona – La stazione del treno si trova a 300 metri con un collegamento ogni 10 minuti, la fermata dell’ autobus si trova davanti al campeggio (di giorno ogni 30 minuti – di notte ogni ora) – si prenota ma non in alta stagione o a dicembre – tel +34 935 55 15 03 – Gps 41°28’31.4″N 2°18’12.9″E

CAMPING ESTRELLA DE MAR – C-31, km 16.7,  Castelldefels, Barcelona – tel. +34 936 33 07 84 – Aperto tutto l’ anno – WIFI – Spiaggia a 500 metri – Barcellona a 15 km – bus comodo – Gps 41°16’11.1″N 1°59’57.0″E

Le info di questa pagina sono state tratte da:

https://www.visitarebarcellona.com/

https://www.barcelona-tourist-guide.com

http://www.zingarate.com/

https://irbarcelona.it/natale-a-barcellona/re-magi/

BUONE FESTE E TANTI KM A TUTTI DA Camperviaggiare Insieme

 

Un pensiero su “Natale e Capodanno a Barcellona in camper

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.