Perigord e dintorni in camper (seconda parte)

Prosegue il nostro viaggio in camper attraverso le strade del Perigord e dintorni; dopo un primo racconto che ci ha portato dalla storica cittadina di Albi attraverso altri bellissimi villaggi medievali, santuari nella roccia o sentieri nella natura, a scoprire un territorio unico, che ci ha davvero stregati.

Dopo aver trascorso una buona nottata nell’ area sosta a GOURDON (Gps. 44°44’02.5″N 1°23’07.3″E – buone piazzole – gratuita – con servizi e corrente)  puntiamo  in direzione SAILLAC per visitare il Museo Agricolo e dell’ automobile ma non solo anche Moto- Mezzi Militari – Antichi Mestieri – Biciclette – Modellismo e poi ancora ambienti familiari, banchi di scuola, giochi dei bambini, orologi e oggetti vari. Un mondo tutto da scoprire a poco a poco ricreato da Benoit Jouclair raccogliendo dall’ età di 14 i vari reperti.

Parcheggio privato gratuito adibito ai camper con servizi.  Gps  44°40’26.5″N 1°16’12.8″E Non seguire le indicazioni all’ interno del paese per il Museo, ma c’ è una via appositamente indicata per i camper più agevole appena fuori sulla D47.

Strada facendo vi segnalo due soste gratuite davvero utili.

AREA SOSTA CARSAC-AILLAC – servizi – Tranquillo –  nel verde – bagni – bar, supermercato vicini – Gps 44°50’26.8″N 1°16’27.8″E

AREA SOSTA PARCHEGGIO  A MONFORT (VITRAC) –  gratuito con servizi –  vicino a paese, castello  – una spiaggia di fiume disponibile a Vitrac circa 2 km e noleggio canoa –  Gps 44°50’08.1″N 1°14’54.7″E

Non distante, su una altura, ecco sorgere il borgo medievale di DOMME, da cui si ha una splendida visuale sulla valle della Dordogne.  Protetto dalle sue mura, racchiude molti tesori: dalle sue imponenti porte, le torri un tempo usate come prigioni anche per cavalieri Templari, un reticolo di strade a formare la “bastide” o cittadella.

Sotto il municipio ci sono le Grotte di Domme, 400 m. di stalattiti da visitare; un tempo servivano agli abitanti come rifugio dalle guerre.

AREA SOSTA –  a pagamento con carta bancaria 10 euro – servizi – in estate c’ è trenino o mini bus per il centro – Gps 44°48’01.9″N 1°13’17.6″E

Proseguiamo costeggiano il fiume ed eccoci in un posto incantevole, La ROQUE GAGEAC.      Questo villaggio è incastonato nella falesia, dove piccole strade o scalinate vi portano nel cuore del borgo, scoprendo botteghe tipiche, una antica chiesetta, un forte troglodita, e dove, grazie al clima, fiorisce un sorprendente giardino esotico con palme, banani, agavi, fichi, cactus, bambù ecc.

E di sera tutto è ancora più magico.

Un altro modo per scoprire questi luoghi è  anche un bel percorso lungo il fiume con le barche tradizionali a fondo piatto, una volta utilizzate per il trasporto merci lungo la Dordogna.   Possibilità anche di gite in canoa o a cavallo.

AREA SOSTA –  a pagamento 14 euro – servizi – in parte ombreggiato – inizio paese sul fiume – area pic-nic – vicina a ufficio turismo – Gps 44°49’28.3″N 1°11’07.0″E

Non lontano il villaggio di BEYNAC-CAZENAC offre veramente, anche con il suo castello che fronteggia il suo rivale, il castello di Castelnaud, vera e proprio fortezza militare,  degli scorgi meravigliosi.

PARKING GRATUITO – Le Parc,  Beynac et Cazenac – NO SERVIZI – CENTRO A 500 M. – Gps 44°50’40.7″N 1°08’42.8″E

Se da qui puntate verso la costa Atlantica vi consiglio di fare una sosta nei pressi di BERGERAC, il paese di CYRANO.

In città per la visita abbiamo sostato nel Parking du Foirail (Rue Junien Rabier – Gps 44°50’58.4″N 0°29’17.9″E) ,comodo per  raggiungere a piedi la statua in Place Pellissiere, circondata da tanti ristorantini caratteristici e nelle vicinanze c’ è anche la Cattedrale.

AREA SOSTA – Rue du Coulobre,  Bergerac – a pagamento 5 euro carta bancaria – servizi – 3 km fuori paese ma comodo per passare la notte – a fianco del Parco pubblico de Pombonne – Gps 44°52’15.8″N 0°30’12.4″E

 Noi proseguiamo verso nord a SARLAT LA CANEDA, un’ altra splendida cittadina con un centro medievale importante dove è bello passeggiare e fare un tuffo all’ indietro nel tempo. Nei tanti negozi troverete oltre al fois gras, visti i vari allevamenti di oche in zona , anche diverse specialità alle noci, particolarità della regione.

In centro c’ è LE MANOIR DE GISSON, visitabile anche se in parte ancora abitato, molto ben ammobiliato, merita una visita.

AREA SOSTA – Avenue du General de Gaulle,  Sarlat la Canéda – a pagamento 7 euro – servizi – spazio con barriera a bordo città – Gps 44°53’43.0″N 1°12’45.0″E

Proseguiamo non facendo strade secondarie ma anche se allunghiamo un po’ preferiamo rimanere sulla 703 e poi sulla D706 verso LES EYZIES DE TAYAC, una zona ricca di siti preistorici, grotte e villaggi trogloditi da visitare.

AREA SOSTA –  Promenade de la Vezere, Les Eyzies-de-Tayac – a pagamento 5 euro – servizi – dietro l’angolo del Museo preistorico e grotte di Cro-Magnon, lungo il fiume-quiete-bella dintorni-centro vicino – Gps 44°56’16.5″N 1°00’36.1″E
Tra i tanti decidiamo di visitare LES GROTTES DU ROC DE CAZELLE dove, con più di cento personaggi e animali, viene riprodotta lungo un cammino la vita dei nostri antenati in un luogo dove hanno realmente vissuto, piacerà molto anche ai vostri bambini. Al termine del percorso ecco una Casa Troglodita di inizio secolo scorso e i vari attrezzi del periodo. Forse mi aspettavo qualche cosa di più comunque piacevole. Parcheggio di fronte. Gps 44°56’25.6″N 1°03’47.1″E

Al termine del percorso ecco una Casa Troglodita di inizio secolo scorso e i vari attrezzi del periodo. Forse mi aspettavo qualche cosa di più comunque piacevole. Parcheggio di fronte. Gps 44°56’25.6″N 1°03’47.1″E

Ci ha colpito davvero molto la MAISON FORTE DE REIGNAC, conservato in uno stato eccezionale e interamente ammobiliato; è il solo monumento in Francia di questo tipo “chateau-falaise”. Gelosamente conservato è stato aperto al pubblico solo nel 2006. Il salone dedicato agli strumenti di tortura e alla pena di morte è veramente impressionante.

Parcheggio di fronte al castello nel quale noi abbiamo sostato anche di notte con altri camper – Gps 44°58’48.4″N 1°03’15.2″E

A pochi kilometri c’ è il piccolissimo borgo di Saint Leon sur Vezere dove trovate una comoda area camper (6 euro dalle 20 alle 8), in parte ombreggiata e con servizi –  a disposizione vicino all’ ufficio di accoglienza docce con gettone. Gps 45°00’41.9″N 1°05’20.2″E

Mentre dalla parte opposta della strada lungo il fiume c’ è un piccolo campeggio economico con belle piazzole ed elettricità – area pic nic    Gps 45°00’41.9″N 1°05’20.2″E

Terrasson Lavilledieu è una antica città situata al margine orientale della Dordogna.

Monumenti di interesse: Giardini di L’Imaginaire, Cappella Notre-Dame du Mouret, Casa Bouquier, Castello del Fraysse , Chiesa Saint-Sour e il Ponte di Terrasson.

AREA SOSTA – presso azienda agricola – a pagamento 6 euro – servizi – su erba no ombra – centro 1 km – Gps 45°08’00.6″N 1°18’28.4″E

Ci spostiamo ad HAUTEFORT dove si può visitare il castello, purtroppo nei piani superiori andato bruciato nel 1968, che conserva comunque un primo piano ben ammobiliato, prestigiosa la sala dei camini.

La baronessa Bastard vi si stabilì nel 1977 e lo aprì alle visite. Nel 1984 la baronessa creò la “Fondazione del castello di Hautefort”, alla quale donò il castello, gli arredamenti, e il suo vasto giardino.

Inoltre in paese c’ è il Museo della medicina nell’ HOTEL DIEU, anch’ esso interessante.

PARCHEGGIO possibile dietro al Municipio o Mairie – gratuito – centro a 200 m. – Gps 45°15’39.6″N 1°08’50.0″E    I servizi a 100 metri Gps 45°15’37.0″N 1°08’56.6

Prossima tappa PERIGUEUX con la sua imponente Cattedrale, il vecchio quartiere, i mercati tradizionali, i resti Romani, ecc.    Bella ciclabile “la Voie Vert” che costeggia tutto il fiume.

AREA SOSTA – Rue des Près 37,  Périgueux – a pagamento 7 euro – servizi – lungo fiume e ciclabile – Gps 45°11’16.1″N 0°43’51.3″E

Noi abbiamo sostato in libera dalla parte opposta del fiume, nel parco. Gps 45°11’14.2″N 0°44’47.2″E

BRANTOME, altro grazioso villaggio, circondato dal fiume che forma un’isola, e ai piedi della scogliera troviamo l’Antica Abbazia della quale è visitabile solo un piccolo chiostro, la chiesa e il campanile; nel retro c’ è un breve percorso troglodita.      Particolari i negozi posti dentro alla roccia.

AREA SOSTA – Chemin du Vert-Galant,  Brantôme – EURO 6,60 – SERVIZI – in parte ombreggiato – centro 500 m. – Gps 45°21’39.3″N 0°38’54.1″E

La mappa sottostante è interattiva.

E il viaggio continua verso altre regioni di Francia…….seguiteci leggendo gli altri articoli !!

AVVERTENZE
I nostri diari raccontano viaggi fatti in diversi anni per cui le cose da noi menzionate nel tempo si sa possono cambiare: le soste gratuite possono diventare a pagamento, i prezzi possono aumentare, le aree di sosta possono cambiare gestione o chiudere, ed anche la qualità dei servizi può migliorare o divenire più scadente.    Anche in base al periodo le situazioni possono variare; alcune soste in libera possibili in inverno in estate piena stagione turistica potrebbero essere meno tollerate, o certi comuni possono porre divieti ai camper dove prima non c’ erano.

Logo Sito

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *