Scopriamo l’ Andalusia Cabo de Gata in camper (1)

Logo SitoIn Andalusia il Parco Naturale Cabo de Gata è la prima zona che incontriamo nel nostro viaggio in camper dopo la regione di Murcia; è una immersione totale in uno dei più bei gioielli naturali del Mediterraneo, infatti è il primo spazio marino-terrestre protetto della regione. 

https://www.degata.com/it/

Dopo aver percorso tutta la Costa dell’ Est, dal confine con la Francia sino ad AGUILLAS (vedi altri due articoli), prima di immergerci nel Parco naturale di Cabo de Gata siamo di passaggio nei pressi di SAN JUAN DE LOS TERREROS, dove facile trovare prima e dopo il paese da sostare vicino al mare.

foto di Miriam Panozzo – novembre 2017

Ora ecco VERA; questa cittadina e la sua spiaggia sono rinomate per la sua vena assolutamente naturista, ciò non toglie il fatto che fuori alta stagione sia piacevole sostare in libera proprio fronte spiaggia.

foto Arcari Massimo

Tra l’ altro vi segnalo che, presso Travelgas Levante – Carrettera de Ronda 20 – Ufficio Repsol, è facilmente possibile acquistare la bombola del gas.

Vi segnalo anche OASIS AL MAR – AREA SOSTA CAMPER – Avenida del Salar,  Vera – Aperto: 1/11 – 1/5 –  a pagamento 10 euro con servizi – lavatrice – wifi – un po’ interna – Gps 37°13’38.0″N 1°49’41.1″W

CAMPING INDALO – Cañada de Lorca,  Vera – A PAGAMENTO 8-10 EURO CON SERVIZI COMPRESI – 150 posti – Aperto tutto l’ anno – Tel.: +34630630777  – ottimo posto tra le colline con alberi da ombra e fiori, accanto alla piscina (gratuita), docce calde e fitness – ciclabile – lavatrice – wifi –  8 km da Vera – Gps 37°15’45.9″N 1°51’16.8″W

Proseguiamo lungo la costa, su una strada un po tortuosa fino a Carboneras, dove inizia CABO DE GATA, questa zona naturale davvero unica anche se a volte un po’ impegnativa.

Il Cabo de Gata si trova nell’estremità sud-orientale della provincia di Almería. Sul suo litorale si alternano scogliere, cale e spiagge.

Il regolamento del Parque Natural de Cabo de Gata-Níjar vieta il campeggio libero fuori dalle strutture e dagli spazi attrezzati, ma se si sosta con discrezione e senza occupare aree esterne al veicolo la permanenza viene tollerata con larghezza.

Partiamo da Agua Amarga, una piccola cittadina dal grande fascino, dove prima si sostava  sul piazzale sterrato in fondo al paese , ora  il posto sulla spiaggia, ex campo di calcio, è stato chiuso con sbarra, possibile parcheggio all ‘interno della curva appena sopra.. Gps 36°56’26.7″N 1°56’12.4″W

http://soyviajero.com

https://www.parquenatural.com

Riprendiamo verso l’ interno fino a trovare le indicazioni per CALA DEL PLOMO,  distante circa 12 km, per giungere,  dopo una strada su sterrato transitabile a bassa velocità (non consigliata in caso di pioggia), a un bell’arenile di sabbia e sassi con possibilità di sosta per più notti.  Gps 36°55’24.0″N 1°57’20.5″W

http://www.minube.com/fotos/rincon/91680

http://www.andalucia.org

Las Negras è dominata dall’imponente Cerro Negro, un promontorio che si inoltra in mare per qualche decina di metri, testimoniando alla perfezione il passato vulcanico della regione, infatti l’arenile lungo circa 600 metri è caratterizzato da sabbia scura mista a ciottoli e rocce.

A poche centinaia di metri a sud del centro de Las Negras, si trova la spiaggia di Cala del Cuervo, un arenile di circa 150 metri di lunghezza ed una ventina di larghezza che offre acque generalmente tranquille e limpidissime (attenzione però agli scogli sommersi) e sabbia fine e dorata.      Situato proprio di fronte al CAMPING LA CALETA – Aperto tutto l’ anno – Tel. + 34 950 525 237 | 950 930 884 – piscina – wifi gratuito – Gps 36°52’19.8″N 2°00’25.5″W

quello sulla sx è il campeggio LA CALETA vicino spiaggia

Se poi amate camminare sempre da Las Negras parte  il sentiero pedonale per San Pedro, un villaggio di grotte sul mare senza luce né acqua, in cui vive stabilmente una comunità di una trentina di persone che scoprirono la zona negli anni ‘70 e contribuirono alle prime battaglie per la salvaguardia dell’ambiente. Sono circa 6 chilometri, più o meno un’ora a piedi, senza rifornimento d’acqua e su sentiero accidentato lungo la falesia, ma si è sempre i benvenuti.

Rodalquilar, pochi chilometri all’interno, è la población mineraria per eccellenza: conserva alcune delle case e dei pozzi più caratteristici di tutta la zona, oltre ad essere sede dell’orto botanico.

La strada su asfalto conduce verso il mare e alla bella spiaggia di EL PLAYAZO con ampio parcheggio (che si può però allagare in caso di pioggia)  – Gps 36°51’36.7″N 2°00’26.3″W –  e poi da qua si può raggiungere anche a piedi il castello settecentesco de SAN RAMON.

 Proseguendo ecco La Isleta del Moro, con la Playa del Peñón Blanco, l’ennesima spiaggia con ampio spazio di sosta in terra battuta dove si può rimanere a dormire con il camper .    PARCHEGGIO Gps 36°49’01.2″N 2°03’03.8″W

foto https://www.stays.io

A Los Escullos, dietro il castello di San Felipe (36.802659, -2.064042 ) fatto erigere da Carlo III nel ‘700 e unico rimasto delle imponenti fortificazioni insieme a quello di El Playazo, c’è la Playa de l’Arco (Gps 36°48’15.9″N 2°03’47.3″W ), dove è possibile anche la sosta notturna.

www.degata.com

Poco all’ interno ecco il CAMPEGGIO LOS ESCULLOS – Tel. +34 950 38 98 11  – Aperto tutto l’ anno – ristorante pizzeria – piscina – supermercato – ombreggiato – Gps 36°48’10.3″N 2°04’39.4″W A 

A SAN JOSè c’è la possibilità di sostare in un PARKING PER AUTOCARAVANA a poca distanza dal mare per circa 30 camper , con uno scarico per le nere (Gps 36°45’52.3″N 2°06’35.4″W )  Calle Ancla 15, ma pare non ci sia la possibilità di rifornirsi d’acqua.

Inoltre CAMPING TAU – Camino de Cala Higuera, s/n,  San José de Níjar – Tel. +34 950 38 01 66 – Apertura da inizio aprile ai primi di ottobre – Camping gas – Doccia per cani – Gps 36°45’51.8″N 2°06’31.5″W

 

http://www.spagnavacanze.net

Scendendo di circa 15 km ecco le spiagge di Morrón de los Genoveses (Gps 36°44’43.1″N 2°07’30.1″W ) e di Mosul (Gps 36°44’00.9″N 2°08’52.2″W fra le più belle di tutta la costa: lunghe lingue di sabbia con dune fossili grigie, le palme, mulini a vento, e strade di terra rossa. Noi non ci siamo stati ma c’ è chi dice che si raggiungono facilmente con uno sterrato  transitabile di circa 3 chilometri, fiancheggiato da parcheggi dove è possibile pernottare alla fine. IDEALE SE AVETE LO SCOOTER !

Volendo saltare queste ultime soste, ripartendo dal campeggio Los Escullos,  si prende nuovamente una strada interna AL32-01 per una trentina di km che, fiancheggiando le saline, ci porta al Faro di CABO DE GATA – Gps 36°43’19.6″N 2°11’31.1″W

Nella riserva naturale di Cabo de Gata, a Las Salinas è possibile osservare i fenicorreri rosa e altri uccelli che in questo spettacolare ambiente umido vivono e nidificano; inoltre quì si ubica anche una chiesetta del 1907, chiamata de la Almadraba o de Las Salinas.

__________________________________

https://andalusiaviaggioitaliano.com/

All’ interno sulla strada sopra citata A 7 KM da San Josè c’ è una bella AREA CAMPER PARK  – accessibile via uscita A7 479 o via AL3108 – 8 km dalla spiaggia – Supermercato 2 km –  Aperta tutto l’ anno – su ghiaia – Tel.: +34950800455 oppure +34673821888  – A pagamento 10 euro – servizi – elettricità 3 euro – Gps 36°49’00.0″N 2°08’56.0″W

Vi segnalo altre soste nella zona:

CAMPING AREA SOPALMO (MOJACAR)  Carretera ALP 118, Km 9.5, 04638 Mojácar, Almería –  30 piazzole  Tel +34 950 478 413 oppure 660 735 368 – Gps 37°03’55.0″N 1°52’07.0″W

Area di Balisa – Carretera N-340 – km 487 –  Nijar – per carico e scarico gratuiti – volendo anche lavaggio camper – presso benzinaio REPSOL – servizio Gpl – Gps 36°57’20.5″N 2°07’38.6″W

CAMPING CABO DE GATA – Carretera Cabo de Gata, s/n, Cabo de Gata, Almeria –  230 piazzole ampie – vendita gas – wifi in tutte le piazzole – piscina – Telefono:+34 950 16 04 43 – Aperto tutto l’ anno – Gps 36°48’07.4″N 2°14’40.0″W

Certo è impossibile resistere alla bellezza dei tramonti in questa zona…….ma il nostro viaggio in Andalusia è appena iniziato, quindi seguiteci nel nostro prossimo articolo.

foto Valentina Zironda

AVVERTENZE
I nostri diari raccontano viaggi fatti in diversi anni per cui le cose da noi menzionate nel tempo si sa possono cambiare: le soste gratuite possono diventare a pagamento, i prezzi possono aumentare, le aree di sosta possono cambiare gestione o chiudere, ed anche la qualità dei servizi può migliorare o divenire più scadente.    Anche in base al periodo le situazioni possono variare; alcune soste in libera possibili in inverno in estate piena stagione turistica potrebbero essere meno tollerate, o certi comuni possono porre divieti ai camper dove prima non c’ erano.

Logo Sito

9 pensieri su “Scopriamo l’ Andalusia Cabo de Gata in camper (1)

  1. Mariuccia

    Che meraviglia…sperimenteremo molto volentieri al ritorno da Carchuna…sei brava e molto generosa che nel mondo di oggi non se ne trova…un abbraccio da Trieste

    1. camper_admin Autore dell'articolo

      sicuramente in Andalusia è la regione dove le temperature rimangono piacevoli anche in Inverno – ho scritto 5 articoli in merito tutti sull’ Andalusia poi stamparteli o ricercarli in internet anche quando sei in viaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *