Spagna Costa dell’ Est in camper (seconda parte)

Logo SitoEccoci alla scoperta della Spagna sempre lungo la Costa dell’ Est in camper, dove troveremo ancora alcune spiagge tra le più belle di Spagna e dove il sole è l’ elemento principale.

Nell’ articolo precedente della prima parte della Costa dell’ Est, dopo aver percorso un tratto del litorale sud francese e attraversato il confine spagnolo, abbiamo proseguito da Girona sino giungere poco dopo Valencia a Oliva Mare, ed è da qui che ora proseguiamo il nostro racconto.

Ci svegliamo con il cielo nuvoloso, ci dirigiamo verso DENIA. Fronte mare divieto sosta camper, ci fermiamo vicino al supermercato MERCADONA, in Avinguda del poeta Miguel Hernandez, dove le strisce parcheggio sono larghe, e facciamo una passeggiata fronte porto lunghe le viuzze del centro, in mezzo a bar e ristorantini tipici, mentre per fortuna è tornato il sole.

In alto sulla collina affacciata sul mare si erge il Castillo, un’antica roccaforte costruita dai mori sulle rovine di edifici precedenti dove oggi si trova il Museo Archeologico, un luogo ricco di storia, dove si raccontano le guerre e le vicissitudini che hanno creato la Denia odierna.

Camminando potrete scorgere qua e là angoli caratteristici che sicuramente vi colpiranno.

CAMPING LOS PATOS – a nord di Denia – Carretera Las Marinas KM 12,  Denia – Aperto: 1/1 – 31/12 – Tel.: +34610578448 – spiaggia vicina – non supermercati comodi – personale cordiale – Gps 38°52’22.1″N 0°01’13.0″W

CAMPING LOS LLANOS – a nord di Denia – Partida Deveses 32,  Denia – Aperto: 1/1 – 31/12 – Tel.: +34965755188 – spiaggia a 500 metri – Gps 38°52’05.2″N 0°00’57.6″W

CAMPING LOS PINOS – a sud di Denia – Camino la Racona, 16 Denia – è situato vicino al mare e in una zona boscosa. Il campeggio con terreno collinare dispone di piazzole delimitate, sia ombreggiate che e piazzole poco ombreggiate – Tel. +34965782698 – Gps 38°49’46.7″N 0°08’48.4″E

 Dal porto turistico di Denia partono, su prenotazione, delle imbarcazioni che accompagnano i viaggiatori in visita alla Riserva Marina San Antonio, che si estende da Denia fino a Cabo San Antonio, nei pressi di Javea.   In questa zona di mare a volte e in certi periodi, è possibile avvistare le balene che transitano, come anche dei banchi di delfini che giocano tra le onde.

  Se volete continuare lungo la strada costiera sappiate che è alquanto montagnosa con curve e sali scendi; se andate a CAP SANT ANTONI godrete di un ottimo panorama su tutta la Baia da Denia a Xabia.

Proseguiamo sulla N332 fino ad ALTEA dove ho visto il mare con colori smeraldo davvero unici !    La zona è caratterizzata da piccole calette come Cala del Soio, la Barreta, la Solsida e la Galera, da spiagge dorate come Playa de la Roda, Playa de Cap Blanche, playa di Albir e Playa de Cap Negret, circondate da montagne a picco sul mare.         Peccato impossibile fare sosta libera per divieti su tutto il comune bisogna andare in area o campeggio.

foto https://commons.wikimedia.org

Altea la Attaláya araba è, come il suo vecchio nome indica, un bellissimo belvedere sul Mar Mediterraneo.      Il centro storico è cinto dalle mura, e uno dei monumenti più interessanti è il suo Duomo, con i suoi colori blu e bianco.    Plaza del Convento e il Pont de Moncau portano al quartiere Vellaguarda, ricco di tradizioni architettoniche.

foto Paola Mazzocchi

CAMPERPARK SAN ANTONIO – Carretera del Albir 6, Altea – Aperto: 26/9 – 20/5 NO IN ESTATE – diretto accesso alla spiaggia – no ombra- Altea e Albir centro 1 km con passeggiata – a pagamento 17 euro con servizi gratuiti – Gps 38°35’07.7″N 0°03’35.5″W

CAMPING CAP BLANCH – Ctra Playa Cap Blanc,  Altea –  Aperto: 1/1 – 31/12 – Tel.: +34965845946 – buona posizione per la spiaggia – passeggiata per i negozi o per raggiungere Altea in bici – Gps 38°34’39.5″N 0°03’51.6″W

foto Maria Grazia Navone

Continuando ecco BENIDORM inconfondibile metropoli con i suoi grattacieli che svettano verso il cielo azzurro da un lato e le montagne brulle dall’ altro classiche della spagna.    BENIDORM è ideale per chi sceglie una vacanza di divertimento e shopping invece che un tour culturale in una città d’arte.  Non fa proprio per noi !

Proseguendo si incontra VILA JOIOSA, meno caotica e più adatta alle famiglie, ma dove sole, mare e divertimento certamente non mancano, con ben tre km e mezzo di spiaggia.   Nel centro storico fortificato troverete deliziosi ristorantini o tapas bar dove terminare le vostre serate. 

In Avinguda Pianista Gonzalo Soriano, 13 c’ è il MUSEO DEL CHOCOLATE VALOR,  creato nel 1998 e riconosciuto dalla Generalitat Valenciana nel 2008 come Museo Chocolate di Valencia, vuole rendere noto il processo di elaborazione di questo ricco cibo.     Così, nell’edificio ottocentesco che era una volta la piccola fabbrica di famiglia, il visitatore attraversa la storia di 500 anni di questo cibo, fin dal momento in cui il cacao è stato macinato in pietra fino ad oggi. I pannelli illustrativi illustrano il visitatore circa le origini, le varietà di cacao, la loro introduzione in Spagna e gli utensili utilizzati durante i secoli per il loro consumo.

L’ ultima settimana di luglio si tiene LA FESTA DEI MORI E CRISTIANI, in ricordo della battaglia combattuta nel 1538.    Oltre a parate, stand gastronomici, concerti e fuochi d’ artificio, vanno in scena anche rievocazioni storiche in costume. 

IMPERIUM CAMPING – CV-759, 2,  La Vila Joiosa – un po interno 800 metri dal centro – buone piazzole –  Aperto: 1/1 – 31/12 – Tel Tel.: +34965063232  – Gps 38°31’04.7″N 0°13’23.4″W

CAMPING EL TORRES – PLAYA EL TORRES VILAJOIOSA – Tel +34 965 99 50 77 –  4 tipologie di piazzole – piazzole con acqua potabile, scarico ed elettricità – cani ammessi – piscina – Gps 38°30’56.1″N 0°12’00.8″W

CAMPING PLAYA PARAISO – Partida Paraíso, 66,  Villajoyosa – Tel. +34 966 85 18 38 – Situato di fronte a piccola spiaggia – campeggio tranquillo e familiare – piccola piscina – tram e fermata bus – cani ammessi – Gps 38°29’58.2″N 0°14’57.8″W

____________________________________________________________________________

Eccoci verso ALICANTE, ma poco prima a EL CAMPELLO ecco una buona sosta su spiaggia.

AREA SOSTA EL CAMPELLO – privata – C/ Juan de la Cierva S/n, El Campello – Aperto: 1/1 – 31/12 – a pagamento euro 14 con servizi gratuiti – bagno con doccia – lavatrice – vicina a spiaggia – Gps 38°23’41.0″N 0°24’35.0″W

Ecco poco dopo a PLAYA DE SAN JUAN altra ottima sosta sempre su spiaggia:

OTTIMA AREA SOSTA PLAYA DE SAN JUAN – Av. de la Costa Blanca, 141,  Alicante –  A NORD DI ALICANTE 8 km – a pagamento 8 euro con carta bancaria – servizi 2 euro – spiaggia 100 m. fermata del tram per Alicante e Benidorm 100m – wc e docce – Gps 38°22’37.1″N 0°24’44.1″W

In piena Costa Blanca si trova ALICANTE,  ai piedi del Castello di Santa Bárbara; dall’alto delle sue mura si domina tutta la città e si può godere d’impressionanti vedute sulla costa e l’entroterra in un raggio di vari chilometri.

  Il centro storico, che si estende ai piedi della fortezza, offre un interessante testimonianza dell’architettura civile e religiosa;  uno degli edifici più notevoli è la chiesa gotica di Santa María.    La piazza del Municipio, dominata dalla facciata barocca della Casa Concistoriale, è un’altra attrazione del centro storico. Alle sue spalle sono situati due edifici importanti, il collegio della Compagnia del Gesù e la concattedrale di San Nicolás.

 La via dell’Explanada de España, situata di fronte al porto, è un viale movimentato, costellato di bar all’aperto, luogo di svago e divertimento per i turisti.

Alicante – foto Giuliana Castori

Alicante è anche una terra di profonde tradizioni popolari, come la festa dei Mori e dei Cristiani, una delle più popolari del Levante. L’altra festività per eccellenza è la Notte di San Juan, il 24 di giugno. I grandi protagonisti di quest’ultima sono i falò mediante i quali si bruciano i ninots (monumenti di cartapesta), che nei giorni precedenti sono stati esposti per le strade di Alicante. http://www.spain.info

Sul piano gastronomico il vero protagonista è il riso, che viene cucinato in mille modi.

Sostiamo in libera per la notte subito dopo in uno spiazzo fronte mare a URBANOVA insieme ad altri camper.     Da qui volendo autobus 27 per Alicante.   Gps 38°17’57.0″N 0°31’18.2″W 

 Inutile cercare seguendo poi lungo la costa un’ altra sosta libera tutti divieti, anche non nei centri abitati, perciò si prosegue fino a SANTA POLA, altra bella cittadina di mare con una spiaggia davvero infinita e grandi saline alle spalle.

In fondo alla spiaggia trovate un percorso dove troverete LAS CASAMATAS, cioè le fortificazioni difensive della guerra civile spagnola del 1936-1939. 

Essi sono costruiti con pareti spesse e coperte di cemento armato. Le pareti hanno spacchi laterali ( fessure ) attraverso le quali le armi di artiglieria (mitragliatrici, fucili, ecc) vigilavano sul nemico con funzione di osservazione principale della costa e dello spazio aereo (bombardieri provenienti da Maiorca ).

In Avda. Zaragoza, s/n, 03130 Santa Pola c’ è il Parco divertimenti Pola Park.

Noi abbiamo sostato in libera proprio nell’ ultima via del paese  – Gps 38°11’29.7″N 0°35’26.8″W

CAMPERPARK SANTA POLA – c/Electricistas, 14,  Santa Pola – Aperto: 1/1 – 31/12 – A pagamento 9 euro con servizi – elettricità 3 euro – nella periferia e zona industriale – città e spiaggia a circa 15 minuti in bici – Gps 38°12’30.0″N 0°34’27.3″W

In cammino superando una zona molto urbana non adatta alle nostre esigenze come GUARDAMAR e TORREVIEJA cercando un punto per pranzare scopriamo una zona molto piacevole intorno al MAR MENOR, appunto un MARE MINORE rientrante, con grandi saline, spiagge, un piccolo porto, mulini.

Nel pomeriggio si scarica la bici per percorrere la bellissima ciclabile che da Playa Villananitos sembra portare dentro al mare, un mare di acqua bassa, trasparente e ricca di sale, dove infatti le persone scendendo da delle passerelle in legno si immergono anche per fare i fanghi.

Proseguiamo su questa lunga ciclabile che poi diventa sterrata e che sembra tuffarsi in mare, in mezzo alle saline che in alcuni punti hanno l’ acqua color rosa, che arriva fino alle dune e alle spiagge rivolte al mar Mediterraneo (possibili nudisti).

Tornando indietro decidiamo di continuare in senso contrario la ciclabile sulla carretera Quintin fino all’ incrocio con indicazione Puerto Salinas per ritrovarci nuovamente in mezzo alle saline con i fenicotteri e a una lunga serie di dune e spiagge, altro percorso davvero piacevole.

Abbiamo sostato in libera inizio paese in CALLE RIO VINALOPO (37°49’21.0″N 0°46’33.8″W ) a SAN PEDRO DEL PINATAR, ma direi possibile su tutto il lungo viale Carretera QUINTIN che conduce al mare.

Viene segnalato altro parcheggio in mezzo alle saline – dalla parte opposta – Diseminado Salinas, 4 San Pedro del Pinatar – Gps 37°49’24.9″N 0°45’39.9″W

Sempre dalla parte opposta del Mar Menor  da dove ci siamo fermati noi ecco alcuni campeggi:

CAMPING MAR MENOR – Carretera Santiago de la Ribera, Los Alcázares – Tel. +34868172068 –  si estende su una zona naturale protetta dalle rocce native per ripristinare l’aspetto originale dell’ambiente. – Aperto tutto l’ anno – ristorante e mini market – cani ammessi – centro a 3 km – Gps 37°46’13.1″N 0°48’53.8″W

CAMPING LA MANGA – Autovía de La Manga, Salida 11,  La Manga – Tel. +34 968 56 30 19 – piazzole con corrente acqua e scarico – anche ombra – piscina –  su spiaggia – Aperto tutto l’ anno – Gps 37°37’28.2″N 0°44’37.1″W

Nella zona di Murcia ci sono poche aree per cui all’ occorrenza vi consiglio per i servizi questo parcheggio custodito a BALSICAS che offre molti servizi per i camperisti.                    Ottimo carico e scarico (gratuito) docce-lavatrice-wifi-meccanico in sede-lavaggio camper.
Si trova nel Poligono industriale a Balsicas. Coordinate 37°48’54.5″N 0°58’07.2″W

Abbiamo superato anche Cartagena senza fermarci; per farlo o fate un breve tratto di autostrada, oppure imboccate la RM-332 in mezzo le montagne, isolata ma scorrevole, che vi porterà sulle alture prima del PUERTO DE MAZARRON, dove potrete godere di questa meraviglia.

Anche in questa zona sono aumentati i divieti camper, per cui difficile la sosta libera; al di fuori del centro abitato forse è più facile trovare qualche caletta interessante dove fermarsi.

CAMPING PLAYA DE MAZARRON – Av. Pedro López Meca, s/n,  Mazarrón – Tel +34 968 15 06 60 – Aperto tutto l’ anno – fronte spiaggia – in paese – Gps 37°33’47.1″N 1°18’14.1″W

https://www.vayacamping.net

Continuando verso sud potreste sostare di giorno nei pressi delle rocce di Bolnuevo, formazioni curiose causate dall’erosione dei venti, nel grande piazzale ma con divieto notturno.

Di fronte c’ è sempre la  spiaggia meravigliosa di Bolnuevo.

___________________________________

Più avanti voglio segnalarvi un punto sosta, anche se un po isolato lontano da città, situato sul bordo del mare sulla spiaggia di Sombrerico all’interno del Parco Regionale Cabo Cope-Calnegre. Spiagge naturali. Escursioni lungo la costa e la GR-92.

AREA SOSTA TORTUGA MORA – Carretera RM-15 (Paraje de Cope, 40) • Águilas – a PAGAMENTO 5 EURO – servizi 1 euro – elettricità – lavatrice e asciugatrice – wifi gratuito – no ombra – Chiringhito – Gps 37°26’51.3″N 1°28’59.6″W

Prima di immergerci nelle terre vulcaniche del Parco di Cabo de Gata e andare alla scoperta dell’ Andalusia ci dirigiamo ancora verso AGUILAS, una bella città portuale situata nel cuore della Costa Cálida.   

 Meritano di essere visitati i bei giardini con ficus centenari della piazza España, il Municipio (XIX secolo) e la chiesa parrocchiale di San José.    Su un promontorio della parte alta del centro antico, si erge il castello-fortezza di San Juan de Águilas, costruito nel 1579 a scopo difensivo. Alle sue pendici si trovano il porto e il caratteristico faro a strisce bianche e nere.

Ma la cosa imperdibile seguendo la costa sulla RM-333, appena fuori città,  sono tre spiagge davvero uniche dove è possibile sostare con il camper a ridosso della sabbia.        I servizi si possono fare al distributore Anibal, direzione Aguilas, carico-scarico gratuiti acqua di 2 euro – toilette – docce – lavatrice – RICARICANO ANCHE BOMBOLA ITALIANA – possibile anche la sosta a 7 euro – Gps 37°23’20.2″N 1°36’55.9″W

La prima è PLAYA LA HIGUERICA (37°22’48.5″N1°37’36.5″W); da qui volendo partono sentieri lungo il litorale che vi porterà ad altre insenature.

Poi ritroviamo praticamente subito dopo PLAYA DE LA CAROLINA (37°22’34.9″N 1°37’44.5″W).  Una spiaggia di sabbia fine su una conca di acque tranquille e cristalline. La spiaggia della Carolina è separata dalla spiaggia dei Cocedores dalla vulcanica Punta Parda che è il confine tra queste due spiagge.      Carolina è riconosciuto come ” Paesaggio Naturale Protetto ” 

Ed appena dietro PLAYA DE LOS COCEDORES (37°22’32.7″N 1°37’48.6″W Ciò che affascina di questa spiaggia, lunga 150 metri, è l’acqua cristallina e la piscina naturale formata, ideale per i bambini che non sanno nuotare, con le sue scogliere suggestive di arenaria con grotte un tempo abitate.

In luglio ed agosto sono ovviamente molto turistiche, quindi affollate e con maggiori controlli, perchè pare in quel periodo siano vietate ai camper;  ci sono testimonianze che dicono che la polizia è passata salutando ed altre dove hanno fatto sgomberare (noi qua ci siamo stati tra maggio e giugno).

Molto ancora abbiamo da raccontarvi ma lo faremo continuando il nostro viaggio verso la parte più sud della Spagna e cioè l’ Andalusia……leggete il prossimo articolo!

AVVERTENZE
I nostri diari raccontano viaggi fatti in diversi anni per cui le cose da noi menzionate nel tempo si sa possono cambiare: le soste gratuite possono diventare a pagamento, i prezzi possono aumentare, le aree di sosta possono cambiare gestione o chiudere, ed anche la qualità dei servizi può migliorare o divenire più scadente.    Anche in base al periodo le situazioni possono variare; alcune soste in libera possibili in inverno in estate piena stagione turistica potrebbero essere meno tollerate, o certi comuni possono porre divieti ai camper dove prima non c’ erano.

Logo Sito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *