Bretagna in camper: Finistere costa nord

Logo SitoLa costa nord della regione del Finistere in Bretagna in camper è davvero imperdibile; vedremo fari, immense spiagge bianche, acqua cristallina, sentieri nella natura, paesaggi unici.

Abbiamo percorso precedentemente tutta la costa ovest, seguendo poi la Route Touristique che dopo Porspoder porta a Portsall e alle splendide spiagge di Lampaul-Ploudalmezeau.

Decidiamo ora di raggiungere la punta di PENN-ENEZ da dove si può ammirare in lontananza il Faro de la Vierge ed esplorare tramite il sentiero costiero le meraviglie del paesaggio circostante.

Volendo c’ è il Camping Municipale de PENN-ENEZ, molto semplice, che vi accoglie all’ interno di questa area naturale protetta, nei pressi dell’ Aber Wrac’h, l’ estuario noto per la sua Baia degli Angeli, con il grazioso porto di pesca artigianale, le dune selvagge e le spiagge della penisola di Sainte-Margueritee.       Ad ovest invece c’è l’ Aber Benoît  che serpeggia tra campi e paesaggi boscosi. Rinomato per le sue ostriche e con ancora diverse spiagge di sabbia fine.

foto tratta da https://www.camping-des-abers.com/

CAMPING DES ABERS – 51 Toull Treaz,  Landéda  – Al riparo dal vento o con vista panoramica sull’oceano, le piazzole del campeggio si estendono per 5,5 ettari in terrazza, in un contesto fiorito e verdeggiante – Prenotazione consigliata in luglio / agosto –  cani devono essere tenuti al guinzaglio. Gps 48°35’34.6″N 4°36’06.8″W

Noi ci avventuriamo invece proprio fino sulla punta dove termina praticamente la strada (ultimo tratto abbastanza stretta certamente non per camper grandi), dove c’ è un piccolo spiazzo per sostare e da dove si gode di una vista magnifica. (Gps 48°36’25.9″N 4°35’52.6″W) .  Per ulteriori info della zona vi invito a consultare il seguente link https://www.landeda.fr/

foto tratta dal sito https://www.landeda.fr/

E’ una grande terra di contrasti, i colori cambiano quasi ogni ora; il vento è protagonasta con le tante vele colorate dei surfisti che si stagliano verso il blu del cielo, mentre il movimento delle maree scopre e ricopre il litorale dove il mare e i fiumi si incontrano.      La “peche a pied” con la bassa marea viene praticata da molte persone a caccia di frutti di mare.

Dopo due giorni in questa terra selvaggia ci spostiamo verso il Faro dell’Île Vierge, un monumento che si trova nel comune di Plouguerneau; costruito nei primi anni del XX secolo, è il più alto d’Europa con i suoi 365 gradini.  Se la marea lo permette si può raggiungere in barca con visite guidate da aprile a settembre, con una compagnia marittima Les Vedettes des Abers, che organizza crociere dal Aberwrac’h il porto lì vicino.

Logo SitoFuori è di granito ma una cosa che lascia senza fiato è tutta la parete che circonda la lunga scala a chiocciola, fino al soffitto, che è ricoperta da 12.500 piastrelle di opalina azzurra di origine italiana, che dà a tutto l’insieme l’aspetto di un acquario.

L’ isola è tristemente nota ai naviganti per le sue coste frastagliate e pericolose.  

AREA MUNICIPALE – Gratuita – servizi a pagamento – vicino a campi sportivi – spiaggia a 1 km – percorsi in bicicletta – Gps 48°37’08.5″N 4°33’11.8″W  Attenzione non c’ è parcheggio per camper fronte il Faro.

Esplorando la costa vicina ecco che scopriamo un allevamento in mare de l’ Ormeau o Abalone. (Gps 48°37’00.5″N 4°33’51.8″W)  La crescita di abalone è naturalmente lenta tra 3 e 5 anni. Il loro invecchiamento nell’ambiente naturale di acque profonde conferisce loro eccezionale qualità e sapore.   Viene nutrito esclusivamente con alghe fresche raccolte e selezionate localmente in aree certificate 

Prossima tappa PLAGE DU VOUGO immensa, libera, sabbia bianca fine.    C’ è un parcheggio misto senza divieti camper – Gps 48°37’47.6″N 4°27’23.8″W dopo pranzo si riempie di auto.

Per la notte ci spostiamo a GUISSENY una buona area di parcheggio gratuita con servizi – a due passi dal centro – Gps 48°37’59.1″N 4°24’41.7″W                                                                                                   I gettoni x i servizi si acquistano nelle vicinanze in paese.

Logo SitoA seguire inizia una lunga serie di spiagge davvero meravigliose, dove fino al 2017 si poteva anche sostare col camper fronte spiaggia, ora invece si possono trovare le sbarre, ma le aree e i campeggi sono davvero a prezzi bassi.

 Qualche parcheggio gratuito si può trovare lungo la statale che costeggia la Plage BOUTROUILLES oppure la Plage de ROCH’N GON.

Per noi le più belle in assoluto sono le PLAGE DE RUDOLOC e quella di MENEHAM (KERLOUAN).

C’ è un comodo Camping Municipal De Rudoloc (Kerlouan) – molto semplice – ideale per famiglie – animali accettati – semi ombreggiato – ampie piazzole – a due passi dalla spiaggia – lavatrice – giochi per bambini – Tel +33 02 98 83 94 48  – +33 02 98 83 93 13 – Aperto  dal 15 giugno al 31 agosto – Gps 48°39’16.1″N 4°21’51.0″W                Nel 2018 camper 7 euro – persone 2,50 – cani gratis

Logo SitoLunghe passeggiate si possono fare nei sentieri lungo mare e passare facilmente da una spiaggia all’ altra, in un paesaggio assolutamente ancora selvaggio e proprio per questo meraviglioso,  sino giungere al FARO DI PONTUSVAL.

CAMPING PLAGE DE MENEHAN – 864 Località Lestonquet,  Kerlouan – buona posizione – economico – tel +33 2 29 62 35 51 – Apertura solo estiva – Gps 48°40’09.4″N 4°21’42.9″W

AREA camper automatizzata e aperta tutto l’anno  – 50 PIAZZOLE – 8 EURO nel 2017 – Acqua 2 euro – elettricità 3,50 -wifi – lavanderia – telecamere circuito chiuso –  Spiaggia 200m – a piedi: negozi, mercato, ristoranti Gps 48°40’01.2″N 4°21’54.0″W

Subito alle spalle c’ è un antico villaggio con le case con i tetti di paglia, il forno, che inizialmente nel 17° secolo serviva da alloggio per il corpo di guardia in seguito a un piano di sorveglianza militare delle coste.     

C’ è anche una casa in pietra tra le rocce che é stata utilizzata dai doganieri come posto di osservazione per il loro famoso sentiero GR34 che passa proprio lì davanti.

Ecco che il villaggio fu usato allora dai doganieri e dalle loro famiglie ed in seguito dai pescatori.

Anche il Faro di Pontusval che vedete sulla costa è circondato da belle spiagge di cui alcune con possibilità di sosta.

Logo SitoA BRIGNOGAN PLAGE arriviamo in un bel pomeriggio assolato ed uno spettacolo unico è davanti i nostri occhi.  Il paesaggio e i colori cambiano ad ogni ora con il variare delle maree, quadri diversi ma ognuno d’ essi ci lascia qualcosa nel cuore.

Decidiamo di andare a scoprire i dintorni in bicicletta ed ecco le prime ortensie, fiore tipico della Bretagna, in tante sfumature abbellire le basse tipiche casette bianche.

CAMPING DE LA COTE DES LEGENDES – Rue Douar ar Port, Brignogan Plage – in buona posizione – Tel. +33 2 98 83 41 65 Aperto dal 01/04/2017 al 30/09/2017 –   Gps 48°40’22.3″N 4°19’45.3″W
Proseguiamo il nostro viaggio verso est e la BAIA di GOULVEN, e vi segnaliamo posto tranquillo – AREA NATURALE –  Aperto: 1/4 – 1/11- wc – doccia calda – lavelli- energia elettrica  gratuita – ( tutto compreso 6 EURO) – spiaggia 1 km-centro + negozi 500 m – PISTE CICLABILI – Gps 48°37’51.9″N 4°18’30.0″W

Il mare e le spiagge sono la nostra passione per cui continuiamo sulla costa alle DUNES DE KEREMMA: un sogno, assolutamente imperdibili, acqua cristallina, sabbia fine e bianca (cani ammessi)

CAMPING MUNICIPALE DE DUNES – La sablière – à Keremma (Tréflez) – essenziale ma molto economico – Telefono: +33 2 98 61 62 79 Apertura 10/04 al 15/10  Gps 48°38’28.8″N 4°16’41.5″W

Logo SitoAbbiamo trascorso due giornate indimenticabili in questo camping davvero minimale, ma a passeggiare con i piedi nell’ acqua, a pensare seduti sulla sabbia fine e a sognare guardando i colori del tramonto all’ orizzonte !!!!
Credevo di avere già visto il meglio e poi invece scopro la PLAGE LES AMIETS a CLEDER, se non fosse per le basse temperature pensavo di essere alle Maldive !!

Possibilità di sosta camper solo diurna fronte spiaggia – Gps 48°41’38.5″N 4°08’03.1″W

CAMPING VILLAGE DE ROGUENNIC – Roguennic, 29233 Cléder – Aperto tutto l ‘ anno  – i posti camper sono ripartiti sulle dune con accesso diretto alla spiaggia – PISCINA coperta e RISCALDATA (direi utile visto il tempo capriccioso)                    TEL  +33 2 98 69 63 88        Gps 48°41’24.7″N 4°08’20.4″W

Lasciamo per il momento le spiagge e puntiamo verso ROSCOFF , Questa ridente cittadina è uno dei porti più affascinanti della Francia del nord dove si respira appieno la tradizione marinara della pesca, circondato da cottage in granito e  numerose ville.

Bello infatti gironzolare per il porto, tipicamente bretone, fra le navi ormeggiate, le vie con le antiche case degli armatori (molte sono decorate con motivi nautici e incisioni di navi) e angoli molto suggestivi.      Un’altra esperienza unica è l’asta del pesce dove si vive tutta la concitazione e il caos di questo evento quotidiano: per assistervi occorre prenotarsi presso l’ufficio del turismo.  

Un’ altra cosa tipica sono le cipolle rosa di Roscoff e La Fête de l’Oignon Rose (la Festa della cipolla rosa)  è un evento che si tiene a metà agosto e coinvolge tutta la città con musica, balli e gastronomia. 

AREA SOSTA CAMPER gratuita –  servizi – Route du Laber,  Roscoff – bus gratuito per Roscoff – Centro 3 km – Gps 48°42’44.0″N 3°59’57.0″W

L’ area è di fronte a una insenatura dove viene a formarsi con la bassa marea una spiaggetta – servizi gratuiti – meglio arrivare di mattina in quanto è sempre piena.

Imperdibile la BISCUITERIE DU LEON dove troverete moltissime specialità bretoni, souvenirs ed anche abbigliamento.    A fianco c’ è anche un grande Supermarket di Vini e Birre.   Gps 48°42’14.9″N 3°59’14.3″W

Passando da SAINT POL DE LEON, anch’ essa cittadina che si affaccia sulla baia, decidiamo di  fermarci  per fare una breve passeggiata in paese, mentre esce un timido sole, parcheggiando vicino la chiesa.

La sua Cattedrale classificata come monumento storico dal 1840, è uno dei più antichi esempi di architettura gotica della regione. Imponente il grande organo, costruito tra il 1657 e il 1660 dagli inglesi Robert e Thomas Dallam. Monumento storico composto da 2118 canne.
Diverse le tombe al suo interno ma quello che colpisce sono le scatole dei crani, in tutto 32, che ricordano l’usanza bretone (fino all’Ottocento) di riesumare gli scheletri dopo 5 anni dalla sepoltura per far posto ai nuovi defunti. Le ossa venivano riposte nell’ossario, mentre i teschi venivano posti in “scatole” apposite e resi alle famiglie.

Per la visita in centro comodo parking in centro Gps 48°41’10.1″N 3°59’11.2″W oppure quello di fronte Gps 48°41’13.4″N 3°59’14.6″W – Supermercato a fianco.
AREA SOSTA MUNICIPALE sulla baia – Quai de Pampoul – a pagamento rilascio di codice x ingresso – servizi – 1 km dal centro – Gps 48°40’59.0″N 3°58’16.0″W
Sulla strada fronte area è stato posto anche un servizio di carico e scarico esterno costo 2 euro – Gps 48°40’59.0″N 3°58’16.6″W 

Logo SitoSu una minuscola isola rocciosa, l’Ile de Louët,  posta nella baia di Morlaix, nel cuore della Bretagna, ci sono un antico faro del 1800 e un cottage blu; la luce del pittoresco faro ha guidato instancabilmente i naviganti dal 1857 fino agli anni ’60, lanciando i suoi segnali sull’oceano, a CARANTEC.   E subito dietro ecco spuntare le Château du Taureau.                          Il panorama è magnifico, impossibile non scattare qualche foto !!!

Si giunge a questa costa di Carantec percorrendo fino in fondo la Rue de Pen Al La;, si arriva a un parcheggio da dove partono vari sentieri. Uno di questi percorre la costa fino alla Pointe de Cosmeur.  

PARCHEGGIO Gps 48°40’20.0″N 3°53’52.4″W

La bellissima conca e la spiaggia di Carantec è una zona certamente molto turistica, pertanto in agosto difficile trovare parcheggio (48°40’07.5″N 3°54’32.6″W), a meno che arriviate presto al mattino.    Decidiamo quindi di cercare un posto più a nostra misura: eccola plage LE CLOUET, non sarà di prima categoria ma si sosta fronte mare in piena libertà anche per i nostri cuccioli, ottimo per una nottata. Godiamo anche di due bei giorni di sole con 29 gradi.    PARCHEGGIO Gps 48°39’48.6″N 3°54’19.3″W

CAMPING LES MOUETTES – 50 Route de la Grande Grève, Carantec – Aperto da metà aprile a metà settembre – sul mare nel cuore della Baia di Morlaix – spazio acquatico con scivoli – centro benessere – ideale per famiglie – piazzole con siepi e alimentazione elettrica e di un punto acqua e scarico – animali ammessi – WIFI – Gps 48°39’32.5″N 3°55’44.3″W

Logo SitoIn seguito ci dirigiamo a MORLAIX per fare acquisti. La città di Morlaix ha un ricco patrimonio : 152 case a graticcio (tra queste, si può visitare la casa conosciuta come della duchessa Anna e sede di Pondalez 16 ° secolo), vicoli, scale ripide, terrazza giardini, il viadotto, e un passato storico segnato da attività di pirateria, il commercio di lino, la produzione di tabacco . Il porto è il più grande di Bretagna.

AREA SOSTA 10 POSTI presso Parking Intermarchè – Rue de Brest,  Morlaix – GRATUITO con servizi – centro 300 m. – Gps 48°34’27.0″N 3°49’53.6″W

Questo diario di viaggio è stato imperniato soprattutto sulla costa e le belle spiagge, ma siamo certi che se visiterete la zona ve ne innamorerete, per le zone selvagge, per quel senso di libertà che si respira, per i colori del paesaggio, i tramonti e quell’ atmosfera prettamente bretone.

Ma ancora il viaggio non è finito……nel prossimo articolo continueremo sempre in Bretagna, ma scoprendo insieme la Cote d’ Armor  e le bellezze della Costa di granito Rosa.

Questa è la mappa interattiva del percorso:

I vostri commenti per noi sono importanti e se i nostri articoli vi piacciono potete anche condividerli nel vostro profilo Facebook o inviarli agli amici.

AVVERTENZE:

L’ ARTICOLO PUO’ ESSERE STAMPATO O ANCHE SCARICATO NEL CELLULARE.
I nostri diari raccontano viaggi fatti in diversi anni per cui le cose da noi menzionate nel tempo si sa possono cambiare: le soste gratuite possono diventare a pagamento, i prezzi possono aumentare, le aree di sosta possono cambiare gestione o chiudere, ed anche la qualità dei servizi può migliorare o divenire più scadente.    Anche in base al periodo le situazioni possono variare; alcune soste in libera possibili in inverno in estate piena stagione turistica potrebbero essere meno tollerate, o certi comuni possono porre divieti ai camper dove prima non c’ erano.

Logo Sito

 Save as PDF

Un pensiero su “Bretagna in camper: Finistere costa nord

  1. Alberto angelici

    Come sempre, precisa nei dettagli utili, esaustiva e Chiara, grazie. Siamo già stati nella splendida Bretagna 5 anni fa ma è ora di tornarci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.