Alsazia Festa di primavera in camper

Logo SitoSiamo ad Aprile e la natura si risveglia e quindi diventa difficile rimanere in casa….il camper scalpita, e quale migliore occasione se non quella di raggiungere l’ Alsazia, questa regione unica che in ogni stagione indossa una nuova veste ed anche in primavera si prepara a stupirci.

Per la prima volta decidiamo di provare a raggiungerla attraversando la Svizzera, in quanto in effetti partendo da Torino risulta essere la via più breve ed economica. 

Ore 7,30 tutti in piedi, compresi i nostri cuccioli Charlie e Willy, anche loro tutti eccitati vedendo da alcuni giorni preparare borse, una in particolare con i guinzagli e i loro cappottini di maglia. 

Imbocchiamo l’ autostrada a Pavone canavese (Ivrea) verso Santhià, per prendere poi lo Svincolo per Milano sulla A4, ed all’ altezza di Vicolungo immettersi sulla A26 Gravellona Toce, in questo modo evitiamo il traffico di Milano, e costeggiando Varese giungiamo alla frontiera a Gaggiolo. (Totale spesa euro 11,10 km 158).

Per usufruire delle autostrade in Svizzera bisogna acquistare una vignetta per un costo totale di euro 36,50;  noi ci siamo fermati all’ area di servizio di AGOGNA EST , altre due aree successive sono BRUGHIERA EST oppure VERBANO OVEST.

Una cosa importante è che il tratto di tangenziale di Varese è a pagamento (euro 1,33); il difficile è che non si paga ad un casello, ma si paga solo o tramite TELEPASS o cliccando nella sezione Paga il pedaggio entrando in internet nell’area dedicata, tramite Sportelli ATM (Bancomat) o ancora tramite una App (noi abbiamo scelto questa opzione).  Il pagamento del pedaggio deve essere effettuato entro 15 giorni dalla data di ciascun transito, in caso contrario vi arriverà a casa un bollettino postale di circa 4 euro da pagare.   Per maggiori informazioni cliccate il seguente link: https://apl.pedemontana.com/le-modalita-di-pagamento

Logo SitoSuperiamo tranquillamente la barriera doganale e iniziamo il tratto in Svizzera verso la Galleria stradale del San Gottardo lunga 16,918 km (totale km 117); devo dire l’ abbiamo trovato molto scorrevole anche se a 2 corsie per parte, la tratta che attraversa poi il lago di Lugano è molto suggestiva, nonostante purtroppo la pioggia incessante di questa giornata.

Proseguiamo per altri 160 km, superando Zurigo e Baden, accostando altri laghi e paesaggi verdeggianti della Svizzera.

per giungere in altre 2 ore circa alla nostra sosta per la notte BAD SACKINGEN.    Attraversando il fiume Reno infatti ci troviamo in Germania, dove c’ è una comoda area sosta sulle rive dello stesso. 

AREA SOSTA A BAD SACKINGEN – Austrasse 32 – a pagamento 13 euro – servizi  a pagamento – elettricità gratuita – toilettes – Gps  47°32’57.3″N 7°56’49.2″E   

Mauro scende subito dal camper con in mano la macchina fotografica, anche perchè il cielo è molto minaccioso, per percorrere 700 metri sino al Ponte coperto in legno più lungo d’ Europa, circa 205 metri.   Dopo qualche scatto anche in paese ecco che comincia a diluviare e quindi via di corsa al camper.

Ci alziamo con dei bei fiocchi di neve un po’ misti a pioggia, con un calo di temperatura quindi notevole; in fondo sapevamo che il tempo sarebbe peggiorato, ma come sempre si spera che le previsioni sbaglino.     

Logo SitoDopo una calda colazione ci rimettiamo in marcia per gli ultimi 100 km verso l’ Alsazia ad EGUISHEIM.      E’ d’ obbligo entrando in Francia per noi fermarsi in un supermercato (in questo caso l’ Intermarchè di Rouffach) per fare scorta di qualche specialità: biscotti al burro salato, creme al caramello, le Madeleines e non poteva mancare la tradizionale “Flammekueche”, composta da una base di impasto lievitato, che viene steso in maniera molto sottile, ricoperto tradizionalmente di cipolle, pancetta e una crema a base di panna acida ed erbe. Viene poi cotto in forno a temperatura molto alta e il suo aspetto finale ricorda molto quello di una pizza.

AREA SOSTA EGUISHEIM – Grand-Rue 11 – a pagamento 12 euro con carta bancaria – escono 3 scontrini uno contiene codice da inserire nella fessura per apertura sbarra – servizi – toilettes – elettricità gratuita – su asfalto – 400 m. dal centro – 40 posti – Gps 48°02’29.3″N 7°18’35.2″E

EGUISHEIM è sempre un villaggio delizioso; nonostante il tempo uggioso passeggiando tra le sue vie acciottolate iniziamo a scoprire i primi addobbi pasquali.

Coniglietti, gallinelle, uova colorate, fiorellini, nidi, ecco tutto ciò che ricorda il risveglio della primavera !

Ma c’ è molto di più: ritroverete le case a graticcio, la  bella piazza con la sua fontana, il castello dei conti d’Eguisheim e la cappella colorata di San Leone IX.

Ed ovviamente non potevano mancare anche le prime cicogne che in questo mese sono facilmente visibili e numerose…..alzate in alto lo sguardo!

Volendo ci sono anche queste 3 altre possibilità di sosta:

AREA SOSTA PRESSO AZIENDA VINICOLA – Rue de Bruxelles 3,  Eguisheim – 6 POSTI – GRATUITO – Elettricità gratuita – centro a 100 m. – Gps 48°02’39.6″N 7°18’19.4″E

AREA DOMAINE ANTOINE STOFFEL – AZIENDA VINICOLA – Rue de Colmar 21,  Eguisheim – posti 5 – gratuito con servizi gratuiti – centro 500 m. – Gps 48°02’49.9″N 7°18’25.7″E

CAMPEGGIO TROIS CHATEAUX – 10 Rue du Bassin,  Eguisheim – Telefono: +33 3 89 23 19 39 – Aperto da 03.04.19 al 04.11.19 e dal 28.11.19 al 24.12.19 – situato nel cuore di un vigneto con una vista panoramica dei tre castelli – wifi gratuito – lavatrice – Il parco delle cicogne a soli 50 metri dal campeggio delizierà grandi e piccini – Gps 48°02’33.9″N 7°17’57.2″E

Logo SitoNella notte ha addirittura nevicato e quindi risvegliandoci decidiamo di visitare un luogo al chiuso, cioè il Castello di Haut- Koenigsbourg, situato sulla cima del monte Stophanberch,  nel comune di Orschwiller presso Sélestat e Saint-Hippolyte. 

Esso è uno dei monumenti più visitati in Francia;  quando fu costruito, nel XII secolo, questo castello occupava una posizione strategica. Serviva a sorvegliare le vie del vino e del grano a nord, ma anche quella dell’argento e del sale, sull’asse ovest-est. 

 Appena arrivati noterete che il complesso presenta ben sei porte, ponti levatoi e saracinesche dalle quali si raggiunge il cortile dove sono situati gli edifici d’intendenza, necessari all’autonomia del castello in caso d’assedio: foresteria, scuderie, fucina e mulino.

All’interno, le stanze sono finemente decorate con pitture murali, mobili rinascimentali ed enormi stufe di ghisa; a pian terreno ci sono le cucine, poi trovate la camera da letto, la sala e il salone delle feste.

All’interno potete visitare le stanze della Castellana e dei Cavalieri, la cappella e la Sala dei Cavalieri.    Inoltre è  conservata una collezione d’armi medievali, completa di balestre, spade di ogni tipo e armature.

Si parcheggia lungo la strada, quindi se lo visitate in agosto il consiglio è di fermarvi appena trovate il primo parking libero e al limite fate qualche passo a piedi anche se un po’ in salita. Gps 48°14’56.9″N 7°20’44.3″E

Soprattutto se siete con dei bambini nei dintorni vi segnalo anche la possibilità di visitare,  il Parco Zoologico LA MONTAGNE DES SINGES o delle scimmie, è la patria di più di 200 macachi di Barberia in semi-libertà, la cui vicinanza tanto da mangiare dalle vostre mani o salire sulle spalle certamente vi sorprenderà.!   Si trova a La Wick – Kintzheim – telefono 03 88 92 11 09 – coordinate PARCHEGGIO 48°15’37.1″N 7°22’31.9″E

Con un timido raggio di sole ritorniamo verso COLMAR dove, dal 4 al 22 aprile, accoglie l’arrivo della primavera a modo suo, festoso e amichevole con “La Fete le Printemps” o Festa di Primavera.

Logo SitoDue mercati saranno installati, nella Place des Dominicans e Place de l’ Ancienne Douane, dal lunedì alla domenica, dalle ore 10 alle ore 19.
Offriranno vendita di prodotti di ogni tipo (prodotti locali, accessori, vetrine in miniatura, arte intarsiata, decorazioni …), ma ritroverete anche gli animali come pecore, capre, oche, polli …per la gioia dei vostri bambini. 

Saranno inoltre organizzate visite guidate per passeggiare per le strade della Città Vecchia scoprendo la sua storia. Come parte della visita, saranno raccontati le usanze della Pasqua, il rinnovamento della natura e i riti della Primavera.

Il Festival di musica e Cultura ” invita tutti gli spettatori ai concerti di jazz e musica classica in cui il virtuosismo e buon umore saranno sul programma !  I visitatori possessori di un  “Colmar City Pass” riceveranno uno sconto del 25% sulla biglietteria del Festival Music & Culture.

Ricordiamo anche che Colmar è la capitale dei vini d’ Alsazia ed in questa occasione vi invita a fare anche un tour alla degustazione dei suoi pregiati vini.

Terminando la nostra passeggiata in questa cittadina ci siamo fermati ancora in Rue Vauban n.40 al piccolo “Musée du Jouet” o Museo dei giocattoli antichi, per la gioia di bambini ma anche tanti ricordi d’ infanzia per noi adulti.

AREA SOSTA PORT DE PLAISANCE – Rue du Canal 6, Colmar – al porticciolo sul canale – cancello chiude alle 18.30 – noleggio di barche – CENTRO A 1,2 km – a pagamento € 11,64 / € 15,64 – servizi ed elettricità compresi – possibilità di doccia – gestore parla italiano – Gps 48°04’49.7″N 7°22’33.2″E

PARKING Rue de la Cavalerie,  Colmar – a pagamento € 12,80 – 20 posti – rumoroso per la notte – comodo per visitare il centro – Gps 48°04’55.9″N 7°21’35.6″E

PARCHEGGIO MISTO – Rue Henri Wilhelm, Colmar – Pagamento solo diurno dalle ore 9 alle 12 e poi dalle 14 alle 19  euro 5,10 (fate i biglietti spezzati nei due periodi altrimenti si paga di più) – attraversando il parco vicino ed entrando nella galleria sotto i palazzi si arriva direttamente in centro – no servizi – Gps 48°05’00.6″N 7°21’17.6″E

DOMAINE DE WOLFLOCH – Route de Bale 113,  Colmar – DA PRIVATO CIRCUITO FRANCE PASSION (gestori gentili possibilità di acquisto vino o assaggiare la loro cucina ma senza obbligo) – a pagamento 6 euro – servizi – centro a 1,5 km – Gps 48°03’37.2″N 7°21’50.0″E

CAMPING DE L’ ILL – Allee du Camping 1,  Colmar – Aperto: 23/3 – 31/12 – Tel.: +33389411594 | – piscina all’aperto riscaldata – bar / ristorante – servizio di pane – centro 2km – PREZZO INDICATIVO 15/18 EURO – Gps 48°04’44.9″N 7°23’11.8″E

Logo SitoCome sempre quando veniamo in questa zona facciamo il giro dei 3 villaggi più importanti e più belli per noi intorno a Colmar e precisamente a Riquewihr, Ribeauvillè e Kaysersberg.

Riquewihr è attraversato da rue Général de Gaulle interamente pedonale, lungo la quale sfilano le bellissime case colorate a graticcio o i negozi tutti addobbati per la Primavera.   E ricordate comunque anche di visitare “Feerie de Noel” dove all’ interno è Natale tutto l’ anno !

Area sosta misto parcheggio (conviene arrivare presto al mattino) a pagamento 10 euro – con servizi –  Avenue Jacques Presis,  Riquewihr – centro a 200 metri –  Gps 48°09’58.1″N 7°18’06.5″E

Oppure a 1 km trovate anche un CAMPING MUNICIPALE – Routes des Vins 1,  Riquewihr – tranquillo – Tel.: +33389479008 –  Aperto: 1/4 – 31/12 – Gps 48°09’44.0″N 7°19’00.8″E

Anche a Ribeauvillè ecco tornare protagonisti, nonostante il tempo grigio, coniglietti, uova pasquali, gallinelle ecc. 

E se poi alzate gli occhi ecco di nuovo le cicogne nei loro nidi sui tetti delle case !!

CAMPING MUNICIPALE PIERRE DE COUBERTIN – Rue de Landau 23,  Ribeauville – Aperto: 15/3 – 15/11 – CENTRO A 1 KM – Gps 48°11’41.5″N 7°20’11.4″E

CAMPING MUNICIPAL LES TROIS CHATEAUX – Route Ste Marie aux Mines,  Ribeauville – A pagamento 5 euro – servizi a pagamento – doccia calda con moneta – 2 km dal centro – Gps 48°11’53.2″N 7°18’11.0″E

PARCHEGGIO misto – Rue Pierre de Coubertin  Ribeauvillé – gratuito – no servizi – CENTRO A 500 M.  Gps 48°11’34.1″N 7°20’02.9″E

Logo SitoTra antichi edifici a graticcio e stradine lastricate, ruderi di castelli e immensi vigneti,  ecco che anche Kaysersberg ci accoglie con aria festosa: facciate di finestre ricche di decorazioni, uova giganti, e le vetrine che espongono il  losterlammele, caratteristico dolce a forma di agnello che va servito il giorno di Pasqua.

Inoltre in questo periodo all’ interno di un cortile viene allestito un mercatino pasquale ricco di tante idee per decorare le nostre case o per fare un regalino.

Purtroppo inizia a piovere a dirotto e quindi cerchiamo di sederci in un bar. Ne troviamo in realtà solo uno aperto e con i posti a sedere tutti occupati perché tutti hanno avuto la nostra idea….. Ecco però in un angolo 2 posti liberi, ma sopra una sedia ci sono 2 calde copertine; chiediamo alla signora vicino per cortesia di spostarle e in realtà mi spiega che sono del bar messe a disposizione per i clienti se eventualmente hanno freddo ed in effetti poi noto che ce ne sono anche in altri tavoli…..che dire ….piacevolmente sorpresa!!!         E visto il tempo una cioccolata calda adesso non ce la leva nessuno.

AREA SOSTA A PAGAMENTO 10 euro – servizi gratuiti – no ombra – centro a 300 metri – Chemin du Bristel,  Kaysersberg – Gps 48°08’09.9″N 7°15’42.8″E

Il giorno dopo nevischia nuovamente pertanto decidiamo di andare in qualche supermercato per fare ancora qualche acquisto di cose tipiche prima di lasciare l’ Alsazia.

Logo SitoE’ sempre piacevole tornare in questa regione così allegra, colorata e interessante in ogni stagione. Certa in estate è quando da il meglio di sè, quando tutto è fiorito e l’ atmosfera diviene realmente magica; in questo mese di aprile ad esempio sappiate che troverete ancora alcuni negozi chiusi, come anche alcuni ristoranti o bar.

Iniziamo il rientro lasciando l’ Alsazia per entrare in Germania qualche giorno percorrendo “La Strada degli orologi a cucù”, altro articolo che vi invito a leggere nella sezione “Germania-diari di viaggio” all’ interno del blog.

Se invece volete scoprire ancora molto di più di questa regione sono pubblicati altri 2 articoli completi e dettagliati che ripercorrono tutta l’ Alsazia da Mulhouse sino Strasburgo e oltre.

AVVERTENZE
I nostri diari raccontano viaggi fatti in diversi anni per cui le cose da noi menzionate nel tempo si sa possono cambiare: le soste gratuite possono diventare a pagamento, i prezzi possono aumentare, le aree di sosta possono cambiare gestione o chiudere, ed anche la qualità dei servizi può migliorare o divenire più scadente.    Anche in base al periodo le situazioni possono variare; alcune soste in libera possibili in inverno in estate piena stagione turistica potrebbero essere meno tollerate, o certi comuni possono porre divieti ai camper dove prima non c’ erano.

Logo Sito

Un pensiero su “Alsazia Festa di primavera in camper

  1. Pingback: Strada degli orologi a cucù in camper | Camperviaggiare Insieme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.