Borgogna in camper (seconda parte)

Riprendiamo il racconto del nostro viaggio in Borgogna in camper in questa seconda parte (vi invitiamo a leggere anche la prima); c’ è sicuramente ancora molto da scoprire tra natura, borghi caratteristici, interessanti musei e città ricche di storia.

AUXERRE è la nostra prossima tappa; cittadina con un bel centro storico e la bellissima Torre dell’ orologio e la via pedonale incantevoli, le case a graticcio, la Cattedrale gotica e l’ Abbazia che dominano sul fiume.

Dal 1 Giugno – 30 Settembre: Suono e luce all’interno della Cattedrale di Saint-Etienne.

Perdetevi per le vie della città, assaporatela poco alla volta e scoprirete sempre angoli interessanti !!

PARKING MISTO DEL PORTO – Quai de l’Ancienne Abbaye,  Auxerre – GRATUITO – attraversando il ponte pedonale si è facilmente in centro – no servizi – arrivare mattino presto è meglio – Gps 47°47’51.7″N 3°34’37.0″E

CAMPING MUNICIPALE DI AUXERRE – Route de Vaux 8,  Auxerre – Aperto: 15/4 – 1/10 – non lontanissimo il centro – Gps 47°47’09.9″N 3°35’15.3″E 

Una trentina di km verso est c’ è TONNERRE, dove troviamo uno dei principali centri di interesse turistico della regione, la FOSSE DIONNE; situata a 140 metri sul livello del mare, ci si chiede circa l’origine di questa acqua ad una velocità costante (1 litro / secondo media). Questa fonte naturale è stato convertito in un lavatoio nel 1758 dal padre del Chevalier d’Eon.

http://www.bienvenue-en-bourgogne.fr

Interessante anche il vecchio ospedale Hotel-Dieu Notre Dame des Fontenilles, fondato nel 1292 da Margherita di Borgogna. Questo lungo edificio di 100 metri è uno dei più antichi ospedali in Europa e contiene tesori, come la sepoltura risalente al XV secolo.

Pista ciclabile lungo il Canale di Bourgogne.   Purtroppo lungo il canale ci sono divieti sosta per camper quindi non è possibile parcheggiare.

CAMPING DE LA CASCADE – Chemin Des Champs Boudons,  Tonnerre – Aperto: 1/4 – 30/9 – piccola piscina e parco giochi – Gps 47°51’36.8″N 3°59’03.1″E

A 25 km da Auxerre e 30 km di Sens, Joigny è la terza città del dipartimento di Yonne, è anch’ essa una città d’arte e di storia.   Per noi è stata una sosta di passaggio per qualche ora.   In paese c’ è un circuito di case a graticcio, l’  Eglise Saint-Jean, Chiesa di San Thibault  e l’ Eglise et quartier vigneron de Saint-André.

PARCHEGGIO MISTO vicino al porto sul fiume Yonne- Chemin Porte du Bois,  Joigny – Centro dall’ altro lato a 1 km – gratuito – Gps 47°58’52.5″N 3°23’27.2″E

Proseguiamo verso sera per circa 20 km a VILLENEUVE SUR YONNE, cittadina medievale che ci accoglie con due imponenti porte al suo ingresso, che nelle sere d’ estate si illuminano a suon di musica.

La chiesa di Notre-Dame de l’Assomption  domina la città.  Inoltre ricca di 850 anni di storia, Villeneuve organizza ogni anno una bella festa medievale, in genere a metà agosto,  con animazione e mercato medievale.

Belle passeggiate lungo il fiume a piedi e in bicicletta.   

Peccato che una mia distrazione mi ha fatto cadere per terra e corsa in P:S: ho scoperto di essermi rotta il mignolo della mano…….cose che capitano purtroppo anche in vacanza !!

Noi abbiamo sostato in PARCHEGGIO MISTO sotto gli alberi in Boulevar Victor Hugo o possibilità alla fine del viale nel piazzale – Gps 48°05’08.5″N 3°17’34.3″E

Oppure CAMPING LE SAUCIL – Gps 48°04’51.0″N 3°17’17.5″E

Risaliamo verso SENS, cittadina che vanta la prima delle grandi cattedrali gotiche di Francia, la cattedrale di Saint-Etienne, edificata tra il 1130 e il 1163, con magnifiche vetrate. Custodisce tesori celebri, fra cui arazzi, opere di oreficeria, tessuti antichi, oggetti d’avorio e smalti.

Vicino alla cattedrale si trova un bel mercato coperto del XIX secolo. Nel centro storico si ammirano antiche abitazioni, in particolare del XVI secolo, e una via pedonale, molto animata e ricca di negozi.

Ci accingiamo a vedere uno spettacolo serale bellissimo di suoni e luci proiettate sulla cattedrale che raccontano la storia della stessa; potrete ammirarlo ogni venerdi e sabato sera da giugno a settembre….imperdibile!!

Purtroppo in città non c’ è una area sosta – noi abbiamo sostato per la visita nei diversi parcheggi lungo i viali della città vicini al centro – Gps 48°11’58.6″N 3°17’12.0″E

CAMPING MUNICIPALE ENTRE DEUX VANNES – Avenue de Senigallia,  Sens – Aperto: 15/5 – 15/9 – centro km 2,5 – LIDL a 1 km – piccolo ma confortevole – ombreggiato – economico – Gps 48°11’10.9″N 3°17’08.8″E

Continuiamo per le vie di Borgogna esplorandone la parte ovest, e dopo circa 70 km ci fermiamo di nuovo in mezzo al verde e alla natura a ROGNY LES SEPT ECLUSES, sulle rive del CANAL DU BRIARE, sotto gli alti platani, con lo scorrere dei battelli turistici e ciclabile che risale le chiuse.

Si deve questo importante lavoro, come il canale di Briare, ad Enrico IV e SULLY, che li progettò già nel 1597, per unire la Loira e poi navigare verso la Senna nell’interesse di migliorare le forniture di PARIGI. Il dislivello era di 45 m sulla Loira e 25 m sul lato di Looge di ROGNY. 

Bello passeggiare o andare in bicicletta lungo il canale.   Anche se non con molti posti ma sono davvero diversi i possibili punti sosta per i camper, ben segnalati  e gratuiti ed in alcuni ci sono i servizi.

Oppure c’ è sia un CAMPEGGIO MUNICIPALE LES LANCIERS che a fianco allo stesso una AREA SOSTA LES LANCIERS – Rue Andre Henriat,  Rogny les Sept Ecluses – tranuillo – affitto pedalò – centro a 300 m. – Aperto: 1/5 – 1/10 – a pagamento 6 euro – servizi gratuiti – Gps 47°44’36.2″N 2°53’05.7″E

Decidiamo di visitare il castello a SAINT FARGEAU, particolare nella forma, con un grande parco, nelle sere d’ estate si accende con diverse manifestazioni in costume. Alcune sale custodiscono effetti personali per cui vengono visitate esclusivamente con la guida, altre sono arricchite da manichini in costume, poi ci sono le scuderie con le antiche carrozze, vecchie locomotive a vapore, direi in generale interessante.

Merita anche fare due passi in paese.

Siamo rimasti poi davvero affascinati, e vi consigliamo assolutamente di visitare sempre a SAINT FARGEAU, da LE MUSEE DE L’ AVENTURE DU SON, il Museo del suono.   

 

Unico in Europa  il museo espone una collezione dei suoi oltre 1.000 fonografi, radio e strumenti musicali meccanici. Ospitato in un ex convento del XVII secolo nel centro di Saint Fargeau, il museo e il suo team propongono ai visitatori di sperimentare l’ avventura del suono musicale: strumenti meccanici ancora in funzione a manovella, a disco o elettrici ed anche una grande collezione di fonografi 1900 fino al 1960.  Inoltre il museo permette anche di approfondire il mondo della radio, i primi esperimenti con transistor.

Non perdetevi le tre dimostrazioni pratiche di antichi strumenti meccanici alle ore 10,30-15,30 e 16,30 vi incanteranno!

AREA SOSTA MUNICIPALE – Rue Lavau,  St. Fargeau – gratuito – servizi gratuiti un po’ in pendenza – centro a 300 m. – il fine settimana  prima del 14 luglio e 15 agosto il castello è chiuso – Gps 47°38’22.6″N 3°04’11.4″E

A 6 km viene segnalato il CAMPING MUNICIPALE LA CALANQUE – Reservoir du Bourdon , Saint-Fargeau  – 150 piazzole in parte ombreggiate – Apertura: aprile-settembre – a 30 metri sul lago, a 200 m nella foresta e a 100 m di un centro ricreativo con accesso diretto alla spiaggia – BUONI PREZZI – Gps 47°36’33.1″N 3°07’10.3″E       Al suo interno anche AREA SOSTA 15 POSTI

Ecco a voi la mappa dei luoghi interattiva.

Dopo aver percorso gran parte della Borgogna  si può proseguire verso Parigi e  poi verso più a nord in Bretagna o  Normandia; se invece andate verso ovest, magari passando da BRIARE e il suo bellissimo PONT CANAL, eccovi nella Loira e i suoi castelli.    Ovviamente il percorso può essere fatto anche al contrario ritornando verso l’ Italia e in entrambi i casi vi invito a leggere gli altri articoli dettagliati di tali percorsi nel blog. 

AVVERTENZE
I nostri diari raccontano viaggi fatti in diversi anni per cui le cose da noi menzionate nel tempo si sa possono cambiare: le soste gratuite possono diventare a pagamento, i prezzi possono aumentare, le aree di sosta possono cambiare gestione o chiudere, ed anche la qualità dei servizi può migliorare o divenire più scadente.    Anche in base al periodo le situazioni possono variare; alcune soste in libera possibili in inverno in estate piena stagione turistica potrebbero essere meno tollerate, o certi comuni possono porre divieti ai camper dove prima non c’ erano.

Logo Sito

8 pensieri su “Borgogna in camper (seconda parte)

  1. Luigi Codeluppi

    Grazie Manuela ho gia’ fatto il primo percorso senza avere letto il tuo e concordo con i tuoi giudizi spero di riuscire a fare la seconda parte quest’ anno.
    Ancora grazie, mi proponeva di incontrarti al carnevale di Sahthia’ ma sembra che verra’ annullato, ne sai qualcosa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.