Paesi della Loira in camper

Dopo aver attraversato il magnifico Perigord ecco che continuiamo il nostro viaggio percorrendo la parte interna della regione dei Paesi della Loira, per raggiungere in un secondo tempo la Bretagna.   

 Come sempre molti sono i paesi caratteristici che incontreremo, le città ricche d’ Arte e di Storia e una grande varietà di paesaggi che caratterizzano come sempre la Francia.  Questo il percorso nella mappa interattiva:

Eccoci quindi nella cittadina di LOCHES ricca di storia con nella parte alta la “Citè Royal”; il mastio alto 36 metri è uno dei meglio conservati di Francia, e poi la Torre di Sant’ Antonio, il castello, la Collegiale, la porta Reale ecc. ecc.

Dopo aver visitato il castello, si impone una passeggiata nella città d’arte e di storia: si sveleranno così ai vostri occhi la collegiata romanica che custodisce la tomba di Agnese Sorel, le mura fortificate, il municipio rinascimentale, il torrione romanico alto 36 metri, le strade commerciali e le dimore antiche.

Mentre passeggiate tra i negozi caratteristici alzate la testa e ammirate le insegne colorate scolpite a mano, sono davvero deliziose.

PARKING 2 – Avenue de la Gare,  Loches – Parcheggio misto gratuito – centro a 400 m. – Gps 47°07’58.9″N 1°00’00.8″E

CARICO-SCARICO – Rue Quintefol,  Loches – Acqua 3 euro – parcheggio piscina – Gps 47°07’20.7″N 1°00’06.8″E

PARKING 4 – Avenue des Bas Clos,  Loches – Parcheggio misto gratuito – centro a 500 m. – Gps 47°07’30.4″N 0°59’35.9″E

CAMPING LA CITTADELLE – Av. Aristide Briand,  Loches – Aperto: 8/4 – 6/10 – centro a 1 km – buone piazzole – Gps 47°07’21.7″N 1°00’07.6″E

A soli 15 km c’ è il villaggio di MONTRESOR con la fortezza medievale, il castello internamente ben ammobiliato ed un parco romantico, una bella passeggiata tra bacini d’ acqua, statue e fiori.    Le graziose abitazioni e il suo adorabile lavatoio situati sulle sponde dell’Indrois formano uno splendido quadretto.    Visitate anche la Collegiale gotica.

Grande PARCHEGGIO misto gratuito – servizi gratuiti – Rue du 8 Mai,  Montrésor – Gps 47°09’26.9″N 1°12’07.1″E

A soli 3 km c’ è il lago artificiale CHEMILLE’ SUR INDROS, balneabile, con un parco e una spiaggietta, area pic-nic.  PARCHEGGIO Gps 47°09’34.6″N 1°09’41.9″E

Camping Les Coteaux du Lac
© D. Darrault

CAMPEGGIO LES COTEAUX DU LAC – aperto dal 24 marzo al 7 ottobre 2018 – sulle rive del lago – piscina riscaldata – mini club per bambini – Gps 47°09’27.3″N 1°09’34.5″E

Invece a 20 km a nord est di Montresor c’ è lo ZOOPARC DI BEAUVAL, uno dei 10 zoo più belli al mondo, che comprende 10.000 animali di 600 specie diverse, compresi i Panda Giganti, e inoltre spettacoli ed animazioni.  Gps Camping Park 47°14’48.3″N 1°21’13.9″E Questo il sito per ulteriori info: https://www.zoobeauval.com/

CHINON la nostra prossima tappa: sovrastata dall’ imponente CHATEAU-FORT vicino al quale, tramite un ascensore gratuito, si può arrivare alla città bassa medievale dove, seguendo un percorso, potrete ammirare alcune case a graticcio, la Collegiale, la piazza con statua di Giovanna d’ Arco, il Museo del vino e molto altro.

AREA PARCHEGGIO MISTO gratuito – Rue Alain Fournier,  Chateau Chinon – SERVIZI gratuiti  – CENTRO A 200 M. – Gps 47°03’46.1″N 3°56’08.9″

Siamo nei pressi della Loira e dei suoi molteplici castelli da noi già visitati per la maggior parte lo scorso anno e vi invito a leggere gli altri due articoli nel blog dedicati a loro. 

Ma puntando verso nord eccone un altro il CHATEAU D’ USSE’, il castello che ispirò la Bella addormentata nel Bosco.   Entrando si è immersi nella vita del castello e nelle scene di questa fiaba che prendono vita davanti ai nostri occhi. 

Troverete un  soffitto trompe l’oeil del diciassettesimo secolo, che imita perfettamente il marmo e una bella collezione di armi e oggetti orientali.  E ancora nel Salon de Vauban troverete Arazzi di Bruxelles del XVI secolo, mobile fiorentino con cassetti segreti del XVII secolo, intarsiato con marmi e pietre preziose.  Mentre Mobili e argenteria Luigi XV danno vita alla Sala da Pranzo.

E ancora le cantine scavate nel tufo e una collezione di carrozze utilizzate al castello.

È Le Nôtre in persona, lo stesso che fece i giardini di Versailles, che disegnò per Ussè i notevoli giardini francesi. 

I cani sono ammessi in tutti i luoghi visitabili.

PARCHEGGIO Gps 47°15’04.3″N 0°17’34.4″E

Dopo circa 60 km sempre verso nord ecco un altro castello a LE LUDE. Non siamo entrati ma credo che meritasse. 

Aperto al pubblico da inizio aprile a fine settembre, l’interno del castello è riccamente decorato e senza dubbio degno di nota, soprattutto per la grande biblioteca del XIX secolo, il salone ovale in stile Luigi XVI, la sala dei dipinti realizzati dalla scuola di Raffaello, la sala da pranzo decorata con arazzi fiamminghi, le cucine a volta abbellite da utensili in rame…

Intorno alla dimora, a disposizione di chi ama passeggiare, si trovano bei giardini che invitano a sognare a occhi aperti: il giardino dello sperone e il roseto con specie cinesi, il giardino alla francese lungo il Loir, il giardino della sorgente, ricco di piante perenni e arbusti da profumo, e infine la passeggiata botanica nel parco. (Tratto da : https://www.france-voyage.com).

Nel pomeriggio ci dirigiamo verso LE MANS, cittadina conosciuta soprattutto per le corse automobilistiche, con l’etichetta “Città d’Arte e Storia” , nasconde nel suo cuore un tesoro nascosto: la Città dei Plantageneti. Venti ettari di strade acciottolate, le case abitate pan-de-Bois e rinascimentali, al riparo di un muro romano e sovrastata da una imponente cattedrale, davvero interessante.

GRANDE PARCHEGGIO MISTO – Rue Denfert-Rochereau,  Le Mans – GRATUITO – no servizi – sotto le mura molto comodo per visitare la parte vecchia a 500 m. – Gps 48°00’43.0″N 0°11’55.3″E  Durante la giornata affollato da auto arrivare presto al mattino o in serata.

Il giorno seguente ci troviamo nei pressi dell ‘Abbazia di San Pietro di SOLESMES, la casa madre della Congregazione di Francia dell’Ordine di San Benedetto. Solesmes divenne centro del movimento religioso di restaurazione liturgica e del canto gregoriano.

Abbazia imponente ma che accoglie ancora i monaci pertanto è possibile visitare solo la Chiesa Abbaziale, il cuore dell’ Abbazia, che vi lascerà comunque senza respiro per le opere che contiene. Parcheggio ben segnalato centro paese adibito ai camper Gps 47°51’07.4″N 0°17’59.6″W

 

Nella mappa sottostante vedete delle zone verdi lungo il fiume Sarthe dove è possibile fare passeggiate con aree pic-nic.

Il parcheggio camper è ben segnalato entrando in paese – passate da Rue Saint Aquilin e poi girate la prima a dx dentro un parking vicino a una zona verde – Gps 47°51’07.4″N 0°17’59.6″W – Non ricordo se ci sono i servizi.

 

Il tempo quest’ anno è proprio pessimo e continua a piovere per cui ci fermiamo a 9 km dopo LAVAL (anche questo bel villaggio medievale) e precisamente a SAINT JEAN SUR MAYENNE.

 Una bellissima area sosta con ampie piazzole separate da siepi – con servizi – docce calde – wc – elettricità tutto compreso –  area pic-nic e barbecue. Pista ciclabile – sulle rive del fiume la Mayenne. – Rue du Moulin de Boisseau St. Jean sur Mayenne – Aperto: metà marzo a metà novembre –  a pagamento 9 euro – servizi gratuiti – davvero CONSIGLIATA se passate da queste parti –  Gps 48°07’40.4″N 0°45’08.7″W  

Oramai siamo giunti in Bretagna, infatti a soli 40 km c’ è VITRE’, città d’Arte e di Storia che ha conservato dal suo passato medievale un ricco patrimonio architettonico, ma questo ve lo raccontiamo in un altro articolo che troverete sempre nel nostro blog : https://www.camperviaggiareinsieme.it/per-le-vie-di-bretagna-in-camper-prima-parte

AVVERTENZE
I nostri diari raccontano viaggi fatti in diversi anni per cui le cose da noi menzionate nel tempo si sa possono cambiare: le soste gratuite possono diventare a pagamento, i prezzi possono aumentare, le aree di sosta possono cambiare gestione o chiudere, ed anche la qualità dei servizi può migliorare o divenire più scadente.    Anche in base al periodo le situazioni possono variare; alcune soste in libera possibili in inverno in estate piena stagione turistica potrebbero essere meno tollerate, o certi comuni possono porre divieti ai camper dove prima non c’ erano.

Logo Sito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.