Per le strade di Normandia in camper

Logo SitoTorniamo sulle strade di Normandia in camper; precedentemente siamo stati lungo la costa ovest, tra magnifiche spiagge e i fari, per giungere nella zona dello sbarco, della commozione, poi verso le alte bianche scogliere e i villaggi tipici (leggete gli altri articoli), ma molte sono le emozioni che ci ha ancora riservato questa regione così variegata anche nella parte interna.

Impossibile non cominciare da MONT SAINT MICHEL; anche se già conosciuta  una sosta è d’ obbligo, rivedere le botteghe e i ristoranti caratteristici, l’ imponente basilica, il panorama e le maree….il suo fascino attira sempre ed ancor più quando cala la sera e il Monte si illumina.

Il Monte si può facilmente raggiungere o tramite bus-navetta, calessi o comoda ciclabile che collega anche l’ area sosta.    La visita in estate è possibile anche serale !

AREA SOSTA a pagamento con servizi – Rue Le Reage Du Violet 15, Beauvoir – pagamento con carta bancaria (euro 16,50) – wifi – L’autobus per il Mont St Michel non è lontano – ciclabile che porta al Monte (3 km) – Gps 48°35’39.4″N 1°30’43.4″W

CAMPING DU MONT SAINT MICHEL – Route du Mont Saint-Michel,  Le Mont-Saint-Michel – Telefono:+33 2 33 60 22 10 – Apertura 31/03-31/10 – Gps 48°36’53.3″N 1°30’31.2″W

PARKING CAMPER P8 –  FORFAIT 24 ORE euro 12,80 o 18,60 in base al periodo – no servizi – costo navetta incluso ma i cani non sono ammessi tranne i cani di piccola taglia trasportati in un cestino o borsa.

ATTENZIONE: all’ occorrenza c’ è un servizio canile per 24 ore a euro 8,30 – chiedere all’ Ufficio Turistico, aperto tutti i giorni, dalle 10:00 alle 18:00. Tel. (+33 (0) 2 14 13 20 15) .

Vogliamo poi fare un pezzetto di costa e quindi di passaggio ci fermiamo ad AVRANCHES, nel parcheggio della piazza principale della cattedrale, che visitiamo, per poi fare anche una piacevole passeggiata nel Parco Botanico, dal quale si può ancora ammirare in distanza Mont Saint Michel e tutta la sua baia (peccato il tempo nuvoloso). 

La città vi invita al Museo dei Manoscritti di Mont-Saint-Michel; si tratta di una prestigiosa collezione di manoscritti medievali, tra cui lo Scriptorial d’Avranches. 

AREA SOSTA GRATUITA – SERVIZI – Boulevard Léon Jozeau-Marigné,  Avranches – a fianco del Parco Le Jardin des Plantes – posto tranquillo – Gps 48°41’09.1″N 1°22’01.2″W

La costa ovest fino a Granville offre alcune aree sosta vicine alla spiaggia. 

La prima dove noi abbiamo trascorso la notte e i miei cuccioli hanno fatto una bella corsa sulla sabbia è a DRAGEY RONTHON, Parking de la Plage, 8 posti gratuiti (no servizi) MA SOLO DIURNI Bar-pizzeria. Gps 48°42’35.5″N 1°30’43.7″W

Dopo circa 2 km sulla stessa conca a Saint Jean le Thomas, in Boulevard Stanislas, trovate un’ altra area sosta a 10,80 euro con servizi, a fianco anche ad un campeggio comunale – Gps 48°43’31.9″N 1°31’22.8″W

E ancora a CAROLLES , Chemin des Pecheurs, c’ è un parcheggio – 10 euro con servizi –  vicinissimo alla spiaggia (no cani in piena estate) – Gps 48°45’33.2″N 1°34’14.4″W

Il cielo continua ad essere grigio e piovoso per cui lasciamo le spiagge per visitare qualcosa più all’ interno.   Se volete continuare lungo la costa leggete gli altri diari nel blog.

Logo SitoNei dintorni si trovano due interessanti Abbazie. La prima Abbazia si trova a LUCERNE D’ OUTREMER (1157-1206), saccheggiata e devastata durante la guerra dei Centanni. Nel XVII secolo fu restaurata e nel 1799 fu venduta e trasformata come filanda. Purtroppo nel 1837 ci fu un crollo della volta e negli anni a seguire il decadimento aumentò. Nel 1950 l’ Abate Lelegard con l’ aiuto della Stato iniziò il ripristino totale con 50 anni di restauro ancora da completare.  Gps 48°47’30.2″N 1°28’04.6″W

La seconda Abbazia è ad HAMBYE, un insieme medievale preservato nel tempo.

Prima di sera arriviamo a VILLEDIEU LES POELES. Questa cittadina, chiamata la città delle pentole per le sue origini nell’industria del rame in epoca medioevale, è una “cité du caractére”.        Molti i negozi con oggetti in rame.

In una tipica atmosfera dei villaggi di una volta, qui potrete visitare l’Atelier du Cuivre (Rame), uno dei laboratori più antichi della città, la fonderia delle campane, il Museo du Meuble Normand e la casa della Merlettaia.  E’ proprio uno di quei bei villaggi che piacciono a noi.

AREA PARCHEGGIO MISTO – Parc de la Commanderie – GRATUITO – Comodo per la visita – Gps 48°50’14.5″N 1°13’27.5″W                            I servizi a pagamento invece si trovano in un’ altra piazza – altra piazza in Rue Jean Gaste – Gps 48°50’31.2″N 1°13’21.8″W

 Facciamo un po’ più di strada spostandoci verso SAINT LO. Cittadina ricostruita dopo i bombardamenti del 1944, è riuscita comunque a conservare il suo carattere, grazie ai bastioni e alle torri che dominano la valle della Vire.

Inoltre è definita la città del cavallo, infatti l’ HARAS NATIONAL, la più grande di Francia , propone visite guidate.

Sinceramente a noi non ha colpito particolarmente !

AREA SOSTA MUNICIPALE – Place de la Vaucelle,  St. Lo – gratuita – servizi – centro 300 m. – Gps 49°06’49.0″N 1°06’10.5″W

Percorriamo circa 60 km verso CLECY per scoprire IL MUSEO FERROVIARIO IN MINIATURA.  PARKING 48°55’02.9″N 0°28’40.6″W
La storia della ferrovia in miniatura di Clécy inizia con il padre, Yves Crué, che gestiva la sua casa del sidro nei vecchi forni a calce. Appassionato di ferrovia in miniatura, ha creato un modello di 25m ² nel 1969 da far vedere a visitatori.
Fu nel 1986 che un figlio della famiglia, Emmanuel, decise con suo padre di ampliare il sito e questa avventura dura da ben 50 anni.
Circa 250 locomotive, 450 carri, 650 case illuminate da centinaia di piccoli lampioni commentati con suoni e luci.

E terminata la visita ecco che si può fare un giretto sulla loro locomotiva, visitare i vecchi forni e magari gustare una bella bibita fresca al bar mentre i vostri bambini saltano sui gonfiabili.

Ma anche nel villaggio si può fare una passeggiata; commercianti, produttori e artigiani  perpetuano le tradizioni del terreno circostante come quella del Sidro da degustare in loco.     Inoltre sul  fiume Orne si pratica la canoa e il kayak, gite in barche e pedalò.

AREA SOSTA GRATUITA Rue du Stade – CLECY – a pochi passi dal villaggio e dal fiume Orne –  La bancarella della pizza è la sera all’angolo vicino al villaggio. Andare a prendere i gettoni per l’acqua nel villaggio – Gps 48° 55′ 8″ N 0° 28′ 52″ W

Logo SitoDopo soli 30 km c’ è la cittadina di FALAISE che sorse nel Medioevo e si sviluppò all’ombra del suo possente castello. Città natale di Guglielmo il Conquistatore , duca di Normandia, re d’Inghilterra e famoso eroe della regina Mathilde Tapestry, ha svolto un importante ruolo economico grazie alle sue attività artigianali come pellicce, drappeggi e maglieria.

Falaise conserva un patrimonio eccezionale con le sue dimore, le sue vecchie locande, i suoi straordinari edifici religiosi aperti al pubblico e il suo castello che è visitato tutto l’anno.                    PARKING nel centro della città, presso il muro della fortezza del castello – no servizi –  GPS 48°53’33.9″N 0°12’10.1″W 

In questa città abbiamo visitato il Museo degli automi, non molto grande ma che sa  far sognare grandi e piccini attraverso la storia delle vetrine pubblicitarie animate dei grandi magazzini parigini dagli anni 1920 agli anni 1960.   Si può parcheggiare di fronte Gps 48°53’44.8″N 0°11’55.4″W

Solo 15 km per giungere al magnifico CHATEAU DE VENDEUVRE.     Esso fu costruito nel 1750 da Alexandre le Forestier come residenza estiva ed è ancora occupato dalla stessa famiglia: è la perfetta rappresentazione di un maniero dedicato al tempo libero e ai piaceri della natura.
I proprietari sono riusciti a conservare il suo arredamento originale e i mobili che sono visibili presso l’orangerie della tenuta.   COMODO PARCHEGGIO di fronte Gps 48°59’16.1″N 0°04’54.2″W

Scoprite al suo interno la splendida collezione di cucce antiche 

Logo SitoAll’ esterno si inizia con un bel GIARDINO ALLA FRANCESE con forme geometriche, siepi, bordure, ornamenti e uno specchio d’ acqua.  Si prosegue con il GIARDINO DELLE UTILITA’ e poi ecco un laghetto con trote e pesci d’acqua dolce e i GIARDINI DELLE SORPRESE.  Un vicolo conduce tra due labirinti di bosso al GIARDINO DEI PIACERI dedicato all’acqua in tutte le sue forme: isole, cascate, ruscelli, sono circondati da alberi centenari che convivono con un giovane arboreto.

Ispirati da una tradizione di famiglia, sono stati ricreati giochi d’acqua “a sorpresa”: Ponte Cinese, Fontana delle Muse, Albero di Cristallo, Tempio della Serenità, Stanza del verde e Le tartarughe a cascata sono sparse nei giardini acquatici.
Bellissima la GROTTA DELLE CONCHIGLIE e ancora i GIARDINI ESOTICI con piante grasse, papiri, bambù, banani, palme ecc. ecc.
Insomma meritano davvero una passeggiata !

Ma le sorprese non sono finite, perchè nell’Orangerie del Castello si trova il MUSEO DEI MOBILI IN MINIATURA, la prima collezione al mondo. Questo panorama in scala ridotta delle arti decorative dal XVI secolo all’era dell’Art Déco comprende oltre 700 mobili e migliaia di piccoli oggetti.      Per ulteriori informazione andate al sito ufficiale del Museo e anche del Castello : https://vendeuvre.com/

Per la notte ci siamo spostati di soli 15 km  presso l’ AREA SOSTA Le Relais du Billot – lieu-dit Le Billot, L’Oudon – GRATUITA – molto curata – praticello erbetta bassa verde – frutteto di mele – ghiaia fine per le piazzole – area giochi – tavoli pic-nic anche al coperto – toilettes – servizi 2,50 – bella vista collinare – Gps 48°58’08.2″N 0°04’19.7″E
Indicazioni anche sui produttori locali nelle vicinanze, di formaggio, di sidro, foie gras, polli, uova e confettura, oltre ad un ristorante forno a legna in paese.   I miei cuccioli si sono divertiti un mondo a correre nel campo di mele.

Logo SitoSiete amanti dei formaggi ? Sicuramente in Francia non mancano e di passaggio decidiamo di fermarci a la FROMAGERIE E. Graindorge fondata a LIVAROT nel 1910 in Rue General Leclerc 42. (Gps 49°00’05.3″N 0°09’05.2″E).    Essa propone una visita libera per scoprire i loro laboratori e i loro prodotti DOP normanni.
Ovviamente alla fine un negozio con scelta prelibato dei loro prodotti ma non solo.

Situato sulla Strada del sidro, il villaggio di Beuvron-en-Auge è una tappa obbligata del Pays d’Auge. La piazza centrale e la struttura a graticcio del mercato coperto sono circondate da magnifiche case con travature a vista.

Vicino alla piazza, il vecchio maniero a graticcio con le travi in legno intagliate è uno splendido edificio del XVI secolo. Inoltre molte le botteghe tipiche e gli antichi mestieri.

AREA SOSTA MUNICIPALE – a pagamento 6 euro – servizi gratuiti 100 metri prima (gettone dal tabaccaio TABAC PRESS in paese) – area pic nic – Gps 49°11’11.6″N 0°02’57.8″W

___________________________________________________________________

Se preferite una sosta alternativa a soli 6 km ecco la Fattoria a BEAUFOUR DRUVAL Chemin de la Cour Aux Gris – sulla strada del sidro – accoglie fino alle 18,30 – gratuita con un acquisto minimo di loro prodotti di 12 euro – elettricità 2 euro –  Parcheggio piattaforma piana in cemento.  Gps 49°12’29.0″N 0°00’33.0″E
Noi abbiamo comprato del Caramel alle mele del Calvados semplicemente buonissimo, ma troverete il sidro, succhi di mele, pere, il miele, ecc. ecc.

Logo SitoLa città di LISIEUX a 25 km è conosciuta nel mondo grazie a Thérèse Martin, più conosciuta con il nome di Santa Teresa del Bambin Gesù. Lisieux è considerata come la seconda città meta di pellegrinaggio in Francia (dopo Lourdes), con circa un milione di visitatori all’anno.

La Basilica di Santa Teresa di Lisieux, costruita in suo onore, è assolutamente incantevole per i suoi mosaici colorati che la rivestono interamente all’ interno, come pure l’ azzurra Cripta.        Il carillon della Basilica di Lisieux, interamente cromatico (cioè che procede ad intervalli di semitoni) e di un’alta qualità sonora, figura ormai, con le sue 45 campane, tra i più belli d’Europa.

Alle 18 il suo parcheggio chiude – abbiamo sostato nel piccolo parcheggio esterno gratuito anche di notte con altri camper (e alla sera furgone della pizza) Diverse altre chiese in città da visitare – case a graticcio. Centro a 1,5 km.   Gps 49°08’28.9″N 0°14’02.9″E Per i servizi colonnetta vicino ufficio del Turismo. Gps 49°08’33.4″N 0°13’39.1″E

Il mattino ci spostiamo di una ventina di km a CORMEILLES, dove ritroviamo le classiche facciate a graticcio e dove si trova la famosa distilleria CALVADOS BRUSNEL, che per soli 2 euro vi farà visitare un piccolo museo, vedere la lavorazione del Calvados, l’ imbottigliamento, i silos, visionare un video e degustazione finale.

BUONA AREA SOSTA GRATUITA – servizi – 200 metri dal paese – belle piazzole delineate da siepi – Gps 49°14’54.8″N 0°22’27.1″E

Decidiamo di fare un percorso durante il quale scoprire le vere case normanne con ancora il loro tetto di paglia, dette CHAUMIERES, e che ci porta sulle rive della Senna precisamente a VIEUX PORT, il più piccolo comune dell’ Alta Normandia.

Ma già strada facendo troviamo alcune di queste costruzione medievali davvero dal grande fascino, e precisamente a SAINT SULPICE DE GRIMBOUVILLE.    Quella che colpisce di più è proprio il Municipio o Mairie del 1420.  Parcheggio di fronte Gps 49°22’35.9″N 0°26’45.7″E

Eccoci arrivati a VIEUX PORT, lungo la Senna dove in una giornata piena di sole è proprio piacevole passeggiare.  

Sostiamo in un parcheggio sterrato proprio fronte fiume con un sentiero per una passeggiata che porta dopo un km circa fino al vicino paesino di Alzier. (Purtroppo hanno messo una sbarra pertanto non è più possibile fermarsi)

Gps 49°25’35.6″N 0°36’36.2″E

Nel cuore della valle del fiume Risle, sul territorio comunale di Le Bec-Hellouin, l’abbazia di Notre Dame du Bec, fondata nel 1034 dal cavaliere Herluin, fu un vivissimo centro intellettuale del Medioevo.

Logo SitoOccupata oggi da una comunità di monaci benedettini, l’abbazia conserva significative testimonianze architettoniche del suo ricco passato: le rovine di quella che fu la chiesa abbaziale; la torre di Saint Nicolas, vestigio risalente al XV secolo che serviva da campanile; il chiostro del XVII secolo e la porta gotica. Ingresso gratuito –   Grazioso anche il piccolo borgo.  Parcheggio vicino. Gps 49°13’49.4″N 0°43’07.5″E

Ci sembrava troppo isolato restare qua per la notte quindi ci spostiamo di una ventina di km a Beaumont Le Roger in un parcheggio gratuito con servizi. Gps 49°04’50.2″N 0°46’39.4″E
Nei dintorni segnalo anche un bel castello e giardini da visitare “CHAMP DE BATAILLE” a LE NEUBOURG.

L’ indomani mattina eccoci pronti per proseguire verso EVREUX, dove è piacevole passeggiare costeggiando il canale in fiore, con i ponticelli in pietra e i vari lavatoi. Simbolo della città è l’imponente e maestosa cattedrale di Notre Dame.

Non si dimentichi di fare una capatina in Place du Général de Gaulle per vedere la facciata neoclassica del municipio e la fontana monumentale, o ancora di fare una pausa rilassante nel bel parco François Mitterrand, che confina con l’ex convento dei Cappuccini.

Noi abbiamo sostato lungo le vie della città.

Aire Camping-Car Park Evreux le Cadran – Boulevard de Normandie 64,  Evreux – a pagamento euro 9,20 – servizi – a 500 m. dal centro – Gps 49°01’22.9″N 1°08’18.2″E

Scendiamo poi a VERNON conosciuta per il suo Mulino sospeso sulle acque della Senna, vicino al piccolo castello di Tourelles (parcheggio di fronte).

Per la notte parcheggiamo in paese lungo il QUAI ANATOLE FRANCE, a fianco ai giardini e al fiume, dove possiamo ammirare tantissimi meravigliosi cigni. Peccato il cielo grigio non dia risalto alle foto.

Dopo 5 km eccoci a GIVERNY. E’ un vero peccato visitare la graziosissima casa di MONET, ma soprattutto i suoi giardini, in una giornata di pioggia!

Comunque ci è piaciuta molto come tappa e ammirare come la bellezza della natura che lo circondava abbia sempre ispirato i suoi dipinti. Parcheggio camper 200 metri prima della casa sulla statale principale. Gps 49°04’25.9″N 1°31’48.2″E

Si risale verso nord con una tappa intermedia per la notte a RY, piccolo borgo con parcheggi camper davanti e dietro la Posta, con possibilità di attacco elettricità gratuito e wifi gratuita ufficio del Turismo (no servizi solo acqua), il tutto in una giornata di pioggia come oggi molto utile.  Gps 49°28’20.6″N 1°20’40.6″E

Andiamo dopo circa 3 km al CHATEAU DE MARTAINVILLE – EPREVILLE (centro paese), la cui visita è completata dal Museo delle Tradizioni e Arte Normanna al suo interno, la quale possiede una collezione rimarchevole di mobili regionali dal XV al XIX secolo.

Inoltre una sezione ricostruisce ambienti con testimonianze della vita quotidiana, mentre l’ ultimo piano presenta una importante collezione di coiffes, costumi e gioielli normanni ed anche strumenti musicali popolari fabbricati in Normandia. Per soli 4 euro è una visita da non perdere. Parcheggio 49°27’36.4″N 1°17’35.5″E

Un’ altra sosta comoda di passaggio è a MONTEVILLE – parcheggio x camper gratuito con servizi, vicino a parco con due laghetti e tanti cigni, paperette e oche. In alcuni periodi potrebbe essere un po’ rumoroso vista anche la vicinanza di campi da tennis e di calcio. Attenzione dipende da quale parte del paese arrivate sulla strada trovate altezza m. 2,60. Noi siamo arrivati bene da Malaunay. Gps   49°32’50.4″N 1°04’20.1″E

La mappa è interattiva

A soli 25 km ecco ROUEN, una cittadina davvero maestosa, con un importante patrimonio storico, vera e propria città museo. 

Logo SitoIncastonata fra la Senna e il mare Rouen è rimasta magicamente illesa dalle devastazioni della guerra, ecco perchè passeggiando scoprirete la maestosa Cattedrale, la chiesa di SAINT MACLOU, la Torre di Giovanna d’ Arco, in quanto fu proprio qui che trovò la sua morte sul rogo, la porta con il bellissimo orologio, il Palazzo di Giustizia, più di 200 case a graticcio, i battelli sulla Senna ecc.ecc.    

Durante le sere d’estate la facciata della cattedrale diventa la tela per i giochi cromatici di Suoni e Luci, uno spettacolo che dura circa 40 minuti.

Il Gros-Horloge è certamente uno dei monumenti più fotografati della città, una meravigliosa costruzione rinascimentale con un orologio che mostra anche le divinità della settimana e le fasi della luna. 

1-PARKING GRATUITO – Rue Sainte-Amélie – Ile Lacroix presso il complesso sportivo-centro 2 km – NO SERVIZI – Gps 49° 25′ 48″ N 1° 6′ 22″ E

2-PARKING QUAI JACQUES ANQUETIL – riservato ai camper – gratuito – no servizi – comodo in quando basta attraversare il Ponte e si è in centro – SOTTO IL PONTE CORNEILLE RIVE GAUCHE si entra dal QUAI DU COURS DE LA REINE – Gps 49°25’59.0″N 1°05’47.7″E

Hanno fatto la nuova passeggiata lungo la Senna ed hanno spostato la Sosta

SOLO SERVICE AL PORTE DE PLAISSANCE – Bassin Saint-Gervais Darse Darillon,  Rouen – ACCESSIBILE SOLO DURANTE LE ORE D’ UFFICIO vedi immagine – Gps 49°26’52.8″N 1°03’29.8″E

foto Danilo Benedetto

CAMPEGGIO L’ AUBETTE – 486 Rue du Vert Buisson,  Saint-Léger-du-Bourg-Denis – Telefono: +33 2 35 08 47 69 – piccolo essenziale – economico – 6 km dal centro Rouen – bus – Gps 49°25’51.9″N 1°09’14.7″E

Merita poi una deviazione di 30 km per visitare i resti dell’ Abbazia del 600 di JUMIEGES, definita il più bel rudere di Francia.      La sua magnificenza la si può certamente immaginare dall’ alto dei 46 metri dei suoi campanili.

PARCHEGGIO MISTO  VICINO –  Rue Alphonse Callais,  Jumieges – GRATUITO – su ghiaia – SERVIZI chiusi in inverno – Gps 49°25’50.6″N 0°48’53.9″E

Il nostro viaggio continua verso la costa dell’ Alta Normandia e la Piccardia, alla scoperta di paesaggi unici, tra alte bianche scogliere, cittadine di carattere, cicogne e foche nel loro habitat naturale, e molto molto altro, ma tutto questo nel nostro prossimo articolo.

I vostri commenti per noi sono importanti e se l’ articolo vi è piaciuto vi invitiamo a condividerlo con i vostri amici, grazie !!

UNA NOTA Il piacere di condividere con gli altri le nostre esperienze mi ha spinto a scrivere i nostri diari di viaggio e i consigli; se avete apprezzato il mio lavoro e può esservi stato utile, visto che oltre a tutto il mio impegno  il blog ha un costo annuale in continuo caffèaumento, ringraziandovi anticipatamente, se volete potete sostenermi offrendomi anche solo un caffè cliccando il seguente link : https://www.camperviaggiareinsieme.it/contatti

Logo Sito

 

3 pensieri su “Per le strade di Normandia in camper

  1. Auro verardi

    Grazie sempre per il tuo aiuto nei nostri viaggi. Siamo stati, nell’altra vita, a le mont saint michel e non ricordo l’accessibilità alla basilica per disabili. Ora siamo in questa nuova situazione ma non ci vogliamo arrendere è continuiamo a viaggiare. Mi puoi aiutare sulla possibilità di accesso?
    Grazie
    Auro verardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.