Francia in camper: obbligo di bollino ambientale

Dal 2017 alcune città della Francia come Parigi diventano a traffico limitato, quindi ecco l’ obbligo di avere anche per il camper il bollino ambientale denominato Crit’Air.        Si circola solo se si ha il colore giusto.  

 Con l’introduzione del bollino Crit’Air si punta a ridurre, in primo luogo, le emissioni di ossidi di azoto (NOx) e di polveri sottili.

 Per combattere l’ inquinamento Parigi limita il traffico all’ interno dell’ area metropolitana, identificando obbligatoriamente tutti i veicoli con una classe di inquinamento; tutti i veicoli quindi sono bollati e ad esempio per alcuni camion (immatricolati prima dell’ ottobre 2001) addirittura scatta l’ interdizione.    

 Invece per chi non ha classificazione,  cioè per tutti i Diesel e Benzina Euro 1 immatricolati prima del 30 settembre 1997, scatta il divieto di circolazione dalle ore 8 alle ore 20 dei giorni feriali.    Il colore del bollino quindi servirà proprio a identificare se il mezzo può circolare oppure no.          

 Il bollino costa 4,18 euro, deve essere applicato anche ai veicoli non immatricolati in Francia e, per questi, può essere richiesto on line a partire dal 1 febbraio 2017.  

Ecco il sito dove richiederla https://www.certificat-air.gouv.fr/demande/cgu

 La zona ambientale a traffico limitato di Parigi si estende su tutto il territorio comunale della capitale racchiuso all’interno del “Boulevard périphérique”, la circonvallazione parigina.        I due parchi Bois de Boulogne e Bois de Vincennes non appartengono alla ZCR nonostante facciano parte del territorio comunale. 

L’ esposizione della vignetta e’ volontaria e non e’ sanzionabile la mancata applicazione.           L’ entrata in una zona vietata alla propria classe euro e’ sanzionabile con 68 euro di ammenda.    Attualmente e’ solo verbalizzabile dalle forze dell’ ordine … in futuro sono previsti varchi automatici con telecamera

LE CLASSI DI INQUINAMENTO
Ci sono 5 classi di bollini corrispondenti ciascuna a un colore oltre ai fuori categoria (bollino verde) che possono sempre circolare vale a dire i veicoli elettrici e a idrogeno di ogni peso e misura.  Le persone con tagliando invalidi non hanno limitazioni di circolazione ||

 

Per quanto riguarda i veicoli commerciali fino a 3,5 t questa la suddivisione:

Classe 1 bollino Viola: benzina Euro 5 e 6 immatricolati a partire dal 1 gennaio 2011e tutti i veicoli a gas e Ibridi Plug-in

Classe 2 bollino Giallo: Diesel euro 5 e Euro 6 immatricolati dal 1 gennaio 2011 al 31 dicembre e Benzina Euro 4 immatricolati dal 1 gennaio 2006 al 31 dicembre 2010

Classe 3 bollino Oro: Diesel Euro 4 immatricolati dal 1 gennaio 2006 al 31 dicembre 2010 e Benzina Euro 2 e 3 immatricolati dal 1 ottobre 1997 al 31 dicembre 2005

Classe 4 bollino Bordeaux: Diesel Euro 3 immatricolati dal 1 gennaio 2001 al 31 dicembre 2005

Classe 5 bollino Grigio: Diesel Euro 2 immatricolati dal 1 ottobre 1997 al 31 dicembre 2000

Attenzione perchè pare  che, in casi eccezionali, il divieto di circolazione per alcune classi di veicoli può essere anche riferito alle autostrade,  quindi fate attenzione ai pannelli stradali o ad altri comunicati.  

 Inoltre anche altre città francesi si stanno adeguando  tra cui : Avignon, Arras, Annemasse, Bordeaux, Cannes, Clermont-Ferrand, Dunkerque, Dijon, Bonneville, Grenoble, Lyon, Lille, Le Havre, Montpellier, Reims, Rouen, Saint-Etienne, Strasbourg,Toulouse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *