Torino in camper

Logo SitoTorino, capoluogo piemontese, città dal fascino unico, ricca di storia, dove sono passati imperatori e reali, divenuta poi capitale dell’ auto e del cinema, oggi punta a superare quella crisi che l’ ha colpita negli ottanta-novanta guardando sempre avanti.         Città con un ricco patrimonio che merita assolutamente visitare, tra cui Residenze Reali che fanno parte del Patrimonio dell’Unesco e il Museo Egizio più importante al mondo dopo quello del Cairo, ma ovviamente c’ è molto altro.   

 Tra le Alpi che le fanno da corona a ovest e le colline a est, Torino sorge in ottima posizione geografica, proprio allo  sbocco delle grandi strade provenienti dai trafori alpini e dai valichi che la resero un grande punto commerciale.

Il cuore della città è sicuramente piazza Castello, attorno alla quale sono raggruppati i principali monumenti storici di Torino, e dove sbocca l’elegante e sempre molto frequentata via Roma, e tra tutto domina la Mole Antonelliana.    

I quartieri residenziali si sono sviluppati lungo il Po e sulle colline della riva destra del fiume, collegati da grandi ponti che uniscono le due rive, mentre i quartieri industriali occupano maggiormente la periferia.

La scelta migliore per visitare la città, in particolare il centro storico, è sicuramente quella di spostarsi con i mezzi pubblici bus/tram, anche per via della zona a traffico limitato (ZTL) che vieta il transito ai non residenti. 

Informazioni aggiornate sul traffico cittadino sono presenti sulla pagina http://www.comune.torino.it/trasporti/

Questo è il sito GTT Gruppo Torinese Trasporti : http://www.gtt.to.it/cms/

La metropolitana ha un tracciato complessivo lungo 13,2 Km, le 21 stazioni che compongono la Linea 1 della metropolitana torinese sono in ordine di percorso:
Lingotto, Spezia, Carducci, Dante, Nizza, Marconi, Porta Nuova, Re Umberto, Vinzaglio, Porta Susa, XVIII Dicembre, Principi d’Acaja, Bernini, Racconigi, Rivoli, Montegrappa, Pozzo Strada, Massaua, Marche, Paradiso e Fermi.

Solitamente l’orario di servizio della metropolitana è dalle ore 6.00 alle 24.00 dal lunedì al giovedì, e dalle ore 06.00 all’1.30 il venerdì e il sabato; dalle ore 08.00 alle 24.00 la domenica ed i festivi.   Altre informazioni sia per le linee bus o metro sono disponibili sul sito della GTT all’indirizzo http://www.gtt.to.it/cms/linee-e-orari/torino-e-cintura/urbana/240-metropolitana

Un’ altra cosa utile che farà anche risparmiare la famiglia sono le CARD che permettono di ottenere diversi sconti ed attualmente sono 3 diverse tipologie.  Questo il sito per maggiori informazioni: https://www.turismotorino.org/it/il-tuo-viaggio/le-nostre-card

Oltre a un servizio on-line vediamo dove acquistarle:

La Torino+Piemonte Card presso gli Uffici di Turismo Torino e Provincia e i circuiti vendita convenzionati.

La Torino+Piemonte Contemporary Card presso gli Uffici del Turismo di Torino, il ticket Point del bus City Sightseeing Torino (solo nel mese di novembre) e alla biglietteria del Museo Ettore Fico – MEF.

La Royal Card presso gli Uffici del Turismo e il circuito convenzionato delle Residenze Reali.

Logo SitoMa direi di iniziare la visita partendo proprio da Piazza Castello, in cui si trovano le torri di Palazzo Madama, dove è possibile vedere il Museo di Arte Antica della Città di Torino, che ospita una splendida collezione di ceramiche, disegni e sculture. 

Assolutamente da non perdere è il Palazzo Reale il cui ingresso è sempre in Piazza Castello; costruito nel 1646, servì da residenza reale fino al 1865.

Oggi è possibile visitare le varie sezioni del palazzo:

Gli appartamenti del re, con decorazioni lussuose dorate.
La Libreria Reale e i suoi 200,000 libri
L’Armeria Reale e la sua collezione davvero unica di cavalli imbalsamati con i loro cavalieri armati.
La galleria Sabauda con dipinti dal 14° al 20° secolo
I giardini reali (ingresso gratuito)

Sito per ulteriori informazioni: http://www.ilpalazzorealeditorino.it/

Armeria Reale

Dalla Piazza partono i lunghi portici di via Roma, con tutti i suoi bei negozi, ma soprattutto ci accompagnano ai caffè storici ottocenteschi della vecchia Torino,  dove poter assaporare le delizie tipiche del capoluogo piemontese. 

Sono locali contraddistinti da una eleganza senza tempo, tra eleganti candelieri e piatti di porcellana, come il Caffè Confetteria “il Bicerin”, dove assaporare la tipica bevanda calda torinese a base di caffè, cioccolata e crema di latte, prediletta da Camillo Benso Conte di Cavour (e anche da noi !).        C’ è poi il Caffè San Carlo, situato nella omonima piazza, famoso per le sue miscele di caffè pregiate ed ancora il Caffè Gelateria Fiorio dove gustare un ottimo gelato, in particolare al gianduia.

Sulla Piazza San Carlo, di forma rettangolare, ricordiamo che sorgono numerosi luoghi di interesse: al centro è situata una statua equestre di Emanuele Filiberto, mentre, sul lato sud della piazza, si trovano le due chiese gemelle con interni di pregio, decorati sui colori del rosa, del rosso e dell’oro in stile barocco torinese, quella di Santa Cristina costruita nel 1639 e quella di San Carlo del 1619.

Logo SitoSempre  nei pressi di piazza Castello in Via XX Settembre 87, c’ è il Duomo di Torino che nel corso del Seicento è stato ampliato per permettere di conservare al meglio la Sacra Sindone, portata a Torino dalla famiglia Savoia.

Anche la Reale Chiesa di San Lorenzo ha una splendida architettura; difficile individuare l’ ingresso perchè è senza facciata, mai realizzata per non intaccare la Piazza e il Palazzo reale, ma potete ammirarne la splendida cupola, ripresa dall’architettura islamica con la stella ad otto punte e l’altare maggiore.

In Via Accademia delle Scienze n.6, ecco nell’ omonimo palazzo seicentesco troviamo il Museo Egizio.   Oggi nel Museo sono esposti circa 6.500 reperti archeologici, riguardanti l’epoca dei cristiani egiziani nativi, ma oltre 26.000 sono depositati nei magazzini. 

Del museo fanno parte numerose statue, sarcofaghi e corredi funerari, mummie, amuleti, gioielli, utensili e papiri; tra le più importanti ricordiamo le statue delle dee Iside e Sekhmet e quella di Ramesse II, la tomba intatta di Kha e Merit,  il Tempio Rupestre di Ellesija e il Papiro delle miniere d’oro.                                                  Info : https://www.museoegizio.it/

Quasi attaccato c’ è Palazzo Carignano che ospita il Museo del Risorgimento Italiano e presenta la storia d’Italia attraverso numerosi testi, documenti, film e pitture stupende.

Logo SitoArrivando invece da Via Po in via Montebello si raggiunge quello che è l’ edificio simbolo del capoluogo piemontese, la Mole Antonelliana, che pensate, con i suoi 167,5 metri di altezza, è uno degli edifici più alti d’Italia e la costruzione in muratura più alta d’Europa.   Tramite l’ ascensore panoramico con le pareti trasparenti si raggiungono gli 85 m. di altezza, da dove ammirare uno splendido panorama sulla città.   Nel 1996 divenne sede del Museo Nazionale del Cinema.      Info: http://www.museocinema.it/it/museo-e-fondazione-ma-prolo/mole-antonelliana

Spostiamo verso Porta Palazzo dove si svolge il più grande mercato all’ aperto d’ Europa, e dove a fianco troviamo il monumento più antico della città, la Porta Palatina, che fu uno dei 4 ingressi di Torino durante il periodo romano. 

Un altro edificio religioso da non perdere in Via Consolata è proprio il Santuario della Consolata con il suo imponente Altare Maggiore, capolavoro dell’ arte barocca.  Nel suo campanile, è presente la campana più grande del Piemonte e vi è sepolto anche un santo.

Passate dalla maestosa Piazza Vittorio Veneto, altro luogo dove fermarsi magari per un aperitivo,  affacciata sul fiume Po e dove attraversato il ponte c’ è la Chiesa della Gran Madre di Dio.   Costruita in onore di Vittorio Emanuele I, per la sua vittoria su Napoleone nel 1814; la sua forma riprende quella del Pantheon romano,il suo interno è dedicato alla Vergine Maria, con bassorilievi raffiguranti la sua vita.

Logo SitoSe poi desiderate fare una bella passeggiata nel verde dovete recarvi al Parco del Valentino e non perdetevi la Fontana dei Dodici Mesi e l’Arco del Valentino.   Nel cuore di questo spazio nel 1884 fu creato il borgo medievale di Torino con botteghe di artigiani, un ponte levatoio e anche una cappella.    E’ possibile visitare anche la ricostruzione di una casa Signorile con sala da pranzo, le cucine, la stanza delle armi e una prigione.

Un altro famoso museo di Torino è il Museo dell’ automobile che presenta una delle più prestigiose collezioni di veicoli rari nel mondo; si trova in Corso Unità d’ Italia n. 40. Info: http://www.museoauto.it/website/it

Sulle colline che circondano la città due i luoghi imperdibili.  Il primo è sicuramente Villa della Regina (Strada S. Margherita, 79), gioiello barocco seicentesco, che è stata per secoli la residenza di molte sovrane sabaude.     Al suo interno rinomato il suo soggiorno con pregiati dipinti e affreschi e gli splendidi gabinetti cinesi in legno laccato e dorato.   Notevole anche il suo giardino a forma di anfiteatro con una bella fontana centrale e piccole cascate.

Altra opera maestosa che si erge in cima a un colle a 670 m. è la Basilica di Superga; da lassù la vista della città e delle Alpi è davvero mozzafiato.  Si raggiunge in auto o anche col vostro camper, ma se volete una esperienza diversa potete prendere la funicolare.

Vediamo le linee bus dal centro di Torino:

-Da Piazza Castello la linea 15 direzione Sassi
-Da Piazza Vittorio Veneto le linee 61 e 68 direzione Sassi                                     -Dalla Stazione di Torino Porta Susa c’è invece la linea 13 in direzione Piazza Castello. Una volta lì cambiare con le linee 61 o 15 in direzione Sassi.                 -Dalla Stazione di Torino Porta Nuova potete prendere le linee 61 o 68 in direzione Sassi.

A seguire poi una volta giunti alla Stazione Sassi prendete la Tranvia a Dentiera Sassi-Superga; un breve percorso a piedi vi porterà al piazzale della Basilica.

Il suo interno è arricchito da sei cappelle e da quattro altari, oltre l’Altare Maggiore, con statue e monumenti in marmo di Carrara. Nella Cappella del Voto, è conservata la Statua in legno della Madonna delle Grazie del Seicento, la stessa a cui si rivolse Vittorio Amedeo II per vincere la battaglia.     

La Cripta ospita le tombe dei reali di Casa Savoia; una scalinata in marmo conduce al corridoio del mausoleo e come guardiano a difesa delle tombe, è posta la scultura in marmo di Carrara dell’Arcangelo Michele in atto di sconfiggere il demonio.

Il mausoleo ospita al centro il Sarcofago dei Re, monumento funebre riservato alle spoglie di Carlo Alberto ultimo Re di Sardegna, mentre nei due bracci laterali si possono ammirare la Sala degli Infanti e la Sala delle Regine abbellita con diverse opere scultoree in marmo bianco.

Nel braccio sinistro osserviamo il monumento Funebre dedicato a Vittorio Amedeo II, fondatore della Basilica di Superga e Duca di Savoia, che otterrà il titolo di “Re di Sardegna”; poco distante troviamo il Monumento Funebre del principe Ferdinando di Savoia.    

Logo SitoLa visita non è ancora terminata in quanto è possibile vedere l’ ’Appartamento Reale  composto da 5 ambienti: Anticamera, Prima Sala di Ricevimento, Gabinetto da Toeletta, Sala Verde e Sala Rosa. Era considerata la residenza di appoggio dei Savoia, utilizzata per le loro soste giornaliere a Superga.

Un’ ultima cosa che potete fare è la salita alla Cupola con ben 131 scalini, sino a giungere alla balconata esterna che, nelle giornate limpide di sole, vi farà ammirare tutto l’ arco alpino, dal Monviso al Gran Paradiso e al Monte Rosa.

Per maggiori informazioni : http://www.basilicadisuperga.com/it/

DOVE SOSTARE A TORINO IN CAMPER

1) AREA SOSTA CAMPER IL GRINTO – (Corso Trieste 94 – Moncalieri – Torino) – Gps 45°00’35.8″N 7°40’17.2″E.              Interamente videosorvegliata, dispone di numerose piazzole con collegamento diretto di carico/scarico acqua e attacco corrente, è delimitata da barriere antirumore, prevede una zona riservata ai cani ed è coperta da servizio free WiFi – Aperta tutto l’ anno – servizi igienici con docce acqua calda – area giochi bimbi.    Ristorante- pizzeria interna – Lavatrici a gettone – Pista ciclabile per il centro città o fermata bus 50 metri.

Camper fino a 7,5 mt. – € 24 al giorno                                                              Camper XL (oltre 7,5 mt.) – € 30 al giorno                                                                Check-in: 08:00 – 13:00 / 15:00 – 20:00
Check-out: entro le ore 12:00                                                                                 
Possibile prenotazione online o contatta il 392.2088455

2) AREA SOSTA CAMPER presso parcheggio CAIO MAIO – tra corso Agnelli e corso Unione Sovietica, nella parte sud della città e facilmente raggiungibile dalla tangenziale (coordinate GPS 45°01’43.8″N 7°38’21.9″E). Dalle 7.30 alle 19.30 è presente un addetto per assistenza e informazioni.     Videosorvegliata con 45 telecamere e 19 citofoni per le chiamate di assistenza, collegati con la Centrale operativa parcheggi.

 E’ presente un camper service di ultima generazione per carico e scarico acque e le piazzole sono attrezzate con colonnine per l’elettricità. Ci sono poi servizi igienici riscaldati con locali docce calde. Il locale ristoro è dotato di distributori automatici di bevande e altri prodotti alimentari, e consente a tutti i camperisti di potersi ritrovare in un luogo confortevole e riscaldato per momenti di convivialità. Su tutta l’area è disponibile la connessione WI-FI gratuita.                       L’accesso è automatizzato e pagamento è gestito da una cassa automatica che accetta anche carte di credito e bancomat.

Tariffe 
€ 3,00 per la prima ora o frazione
€ 14,00 per le prime 12 ore                                                                                           € 18,00 fino a 24 ore
Con la possibilità di raggiungere comodamente il centro con i mezzi pubblici: il tram 4, che ha la fermata di fronte all’uscita pedonale dall’area sosta, in corso Unione Sovietica, e nelle immediate vicinanze passano altre due importanti linee che portano in centro, il 10 e il 18. Inoltre nei pressi dell’area si trova la pista ciclabile che conduce alle zone centrali di interesse della città.
Presso la cassa è possibile acquistare i biglietti del trasporto pubblico di metropolitana, tram e bus  

___________________________________________________________________

Volete assaggiare dei piatti della tradizione piemontese ? Allora vi consiglio di gustare una cena in settimana oppure un pranzo la domenica, alla “Grotta Degli Elfi”,  in Corso Allamano 115 a Rivoli (To).- Tel. 011 950 8566
Orario serale 19:00 – 23:00 – La domenica anche 12:00 – 14:30 Chiuso il lunedì.  Parcheggio nel controviale di fronte al locale.

Gestito da Andrea e Lello, anch’ essi camperisti come noi, sono molto attenti a cucinare solo cose di qualità: le carni di vitello arrivano dalla Savoia francese (razza limousine), poi selvaggina, altri prodotti a km 0…..ad esempio un piatto del loro orgoglio è lo stinco medievale.
Altre specialità sono le fondute d’ Aosta, fondata di Asiago e fonduta di Taleggio.
E i dolci rigorosamente fatti in casa. E inoltre ottime pizze !!

I nostri amici cani sono i benvenuti !!
Se siete ad esempio a Torino in AREA SOSTA CAIO MARIO – via Felice Rignon 12 – Presso la cassa è possibile acquistare i biglietti del trasporto pubblico di metropolitana, tram e bus – dovete scendere in via Pavia angolo corso Francia poi 5 minuti a piedi verso corso Allamano.

Torino vi aspetta ora potete organizzare al meglio il vostro viaggio !!

Logo Sito                                                                                   

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.