Quale percorso fare in camper verso l’ Alsazia?

Quale percorso fare in camper dall’ Italia verso la magica Alsazia ? Noi vi aiuteremo a scegliere il tragitto migliore per godere appieno la vostra vacanza.

Logo SitoL’ Alsazia è certamente una delle più belle regioni di Francia; situata nel nord-est della Francia, confinante con la Svizzera e la Germania, essa gode di una posizione privilegiata nel cuore dell’Europa, un territorio che va dalle alte vette dei Vosgi sino alle fertili terre bagnate dal Reno, per questo ricche di estesi vigneti dalle uve pregiate.

Caratterizzata dalle case a “colombage”, dalle tipiche pareti a graticcio, spesso addobbate esternamente, è una regione da visitare tutto l’ anno: in primavera quando la natura si risveglia, in estate ricca di fiori, colori e profumi, in autunno nel periodo della vendemmia e in inverno quando la neve e l’ atmosfera del Natale ti avvolge e ti porta in un mondo da favola !

Ricordiamo solo alcune delle principali città e borghi da visitare:

-Strasburgo che ha uno dei più bei centri storici di Francia con l’ imponente cattedrale ( il grade orologio astronomico al suo interno) insieme al quartiere “La Petite Venice”

Mulhouse conosciuta per il Museo dell’ Automobile e quello Ferroviario, oltre al tradizionale mercato delle stoffe di  Natale che decorano le facciate e le vie del centro storico.

Colmar capitale dei vini d’ Alsazia, con le case molto caratteristiche, i canali, il centro città fiorito ecc.

Logo SitoE ancora Eguisheim, Riquewihr, Ribeauvillè, Kaysersberg, Selestat, Obernai, Soufflenheim, Gertwiller e il pan d’ epice, Scherwiller, le case nella roccia di Graufthal, il castello di Haut-Koenigsburg, e non dimentichiamo le cicogne !!

Ma per i dettagli su cosa visitare e dove sostare, vi rimando agli altri diari dettagliati che trovate nel blog, nella sezione Francia-Alsazia. 

Ecco il link: https://www.camperviaggiareinsieme.it/category/francia/alsazia-champagne-ardenne-lorena

A Natale la magia in questi villaggi aumenta e ti avvolge come in una favola. Per informazioni sui vari mercatini di Natale o il programma delle festività vi rimandiamo ad un altro articolo cliccando il seguente link: 

https://www.camperviaggiareinsieme.it/mercatini-di-natale-in-alsazia-in-camper

I POSSIBILI PERCORSI

Ma quale sono i vari percorsi possibili in camper e le soste consigliate dall’ italia per raggiungere l’ Alsazia ?

1) ATTRAVERSO IL TUNNEL DEL FREJUS

Logo SitoPassando da Torino dalla tangenziale si prosegue  lungo autostrada E70 verso Susa e dalla cittadina, dopo circa 40 km, si arriva al casello del Tunnel del Frejus e al confine (in totale circa 80 km percorribili in 1 h).

Il costo per veicoli uguali o inferiori a 3 metri di altezza oppure superiore ai 3 metri è di euro 61,40 (lato francese euro 60,40) nel 2019, in quanto rimangono in classe 2.

Andata e ritorno entro 7 giorni prevede una tariffa agevolata di euro 77,10 (nel 2019)

Dopo aver superato le Alte Alpi potreste anche decidere di  proseguire sulla statale la D1006, comunque bella e scorrevole, uscendo dall’ autostrada a Modane (km 100 ore 1,30) verso Chambery.               

Se invece avete poco tempo a disposizione ovviamente meglio proseguire in autostrada verso Chambery, superando anche Lione, tramite A43 e A40.

Questo il sito x informazioni sull’ apertura del Tunnel : http://www.sitaf.it/index.php?option=com_k2&view=item&layout=item&id=199&Itemid=132

Ecco la mappa interattiva.

2) ATTRAVERSO IL LAGO DEL MONCENISIO E STATALI

Logo SitoSe avete tempo e le autostrade vi interessano poco, ecco che da Torino si può uscire dalla tangenziale della città e proseguire verso Susa sulla statale SP24. Da qui si seguono le indicazioni per il Moncenisio passando sulle rive del suo Lago sulla D1006, dove è anche possibile sostare.

Le temperature qua in alto sono sempre basse spesso con vento, ed in inverno questo tratto è chiuso per la neve, solitamente riapre a metà maggio.

Logo SitoL’ ultimo tratto di questa strada dal versante italiano prima di giungere al lago è ricca di tornanti comunque fattibili col camper. Ma al ritorno sappiate che il camper prende molta velocità e non ci sono zone di fermata ai lati, pertanto se avete mezzi un po’ vecchiotti attenti al surriscaldamento dei freni.

Il versante francese invece è molto tranquillo e scorrevole. 

LE SOSTE LUNGO IL PERCORSO

Sia che decidiate di fare il Tunnel del Frejus o le statale attraverso il Moncenisio quelle di seguito sono le possibili soste lungo il percorso verso l’ Alsazia.

SUSA – Corso Luciano Couvert – Area sosta municipale a pagamento – servizi gratuiti   – Gps 45°08’20.0″N 7°03’13.8″E

-Se vi occorre un servizio di carico e scarico lungo la strada lo trovate subito dopo 10 km dal lago del Moncenisio a LANSLEBOURG MONT-CENIS – Gps 45°17’04.1″N 6°52’17.3″E

-AREA SOSTA gratuita – Grande Rue – LA CHAMBRE – servizi a pagamento – tavoli pic-nic – centro a 500 m. negozio di formaggi locali, pasticcerie, bar, panificio – Gps 45°21’45.5″N 6°17’49.4″E

CHAMBERY. Per sostare in città c’ è un parcheggio misto gratuito a 1,5 km dal centro, dove spesso però i camper sono alquanto ammucchiati, con servizi gratuiti. Gps 45°33’47.3″N 5°55’57.7″E

-CAMPING LAC D’ AIGUEBELETTE – Apertura dal 06 aprile al 27 settembre 2020 – 231 route du Sougey, SAINT ALBAN DE MONTBEL – Tel. +33 4 79 36 01 44 – piscina riscaldata – a due passi dal lago – Gps 45°33’20.7″N 5°47’26.5″E

Proprio a due passi da Chambery invece verso nord ecco che c’ è il lago di Bourget, il più grande lago naturale di origine glaciale di Francia, circondato dalle Alpi che si specchiamo nelle sue acque cristalline, mentre sulle sue rive si estende la cittadina di Aix les Bains, seconda stazione termale francese.   

AREA CAMPING-CAR PARK – Rue des Goelands 5,  Aix les Bainsa pagamento 13,36 euro – ombreggiato – belle piazzole con acqua ed elettricità – wifi gratuito – seguire le indicazioni per “le petit port” – Lago a 100 m. – centro città a 2 km – (occorre pagare con  carta Pass’étapes acquistabile su internet o sul posto seguendo istruzioni del terminale POS) – Gps 45°41’47.7″N 5°53’19.6″E

-Campeggio L’ ILE AUX CYGNES – 501 Boulevard Ernest Coudurier,  Le Bourget-du-LacAperto da Aprile a Ottobre – piazzole ombreggiate – con piccola spiaggia privata

-AREA SOSTA vicina all’ ingresso camping – Sentier du Camping, Le Bourget du Lac – a pagamento 7,20/13,50 euro – servizi 2 euro – centro 500 m. – Gps 45°39’11.5″N 5°51’47.4″E

Dalla parte opposta del lago abbiamo scoperto un borgo davvero delizioso, CHANAZ.  Per raggiungerlo vi consigliamo di costeggiare il lago dal lato est, dopo Aix Les Bains, sulla statale D991.  Davvero grazioso, passeggiando in questo villaggio persino trovato alcune graziose case palafitta, molti locali e ristoranti lungo il corso dell’ acqua, diverse botteghe di artigiani, un’ antica torrefazione, un mulino funzionante, ecc. ecc.   Possibilità di gite in battello o barchette elettriche o pedalò ed anche pista ciclabile.

Campeggio Municipale comodo con belle piazzole – Chemin de Cavettaz,  Chanaz – carico e scarico fuori dal Camping a disposizione di tutti i camper – per gettoni reception campeggio – Gps 45°48’41.0″N 5°47’21.3″E

Parcheggio misto a pagamento diurno 6 euro – Gps 45°48’47.0″N 5°47’16.1″E – nei giorni festivi molto affollato arrivare presto o verso sera.

BOURG EN BRESSE e il MONASTERO REALE DI BROU (custodisce le tombe di Filiberto II di Savoia, Margherita d’Austria e Margherita di Borbone).   – PARCHEGGIO CAMPER proprio a fianco del Monastero –  Gps 46°11’54.1″N 5°14’17.2″E I servizi si trovano invece in Place Jean Rozet.

DOLE – Deliziosa cittadina sulle rive del fiume – Collegiale Notre Dame nel centro storico – casa natale e museo Louis Pasteur – passeggiata che costeggia il canale dei Tanneurs, dove trovate anche romantici ristorantini.

PARKING DE LAHR – Avenue de Lahr,  Dole – vicino centro città e gratuito – no servizi – Gps 47°05’25.8″N 5°29’52.1″E                            Oppure PARKING DE L’ AQUAPARC  – Allee des Pres Buffard, Dole – aperto 07/06-01/09 – GRATUITO – SERVIZI GRATUITI – vicino a questo grande Parco Acquatico con scivoli e fiume artificiale ideale per i bambini – centro a 3 km – Gps 47°04’24.0″N 5°29’12.0″E

BESANCONcittadina  dominata dall’imponente profilo della sua cittadella visitabile. La cattedrale di Saint-Jean e il suo orologio astronomico sul retro, composto di 30.000 pezzi, è assolutamente straordinario. Ritroviamo la casa natale del celebre scrittore Victor Hugo e dei fratelli Lumieres. E poi ancora troviamo le vivacissime Grande-Rue e Place de la Révolution; palazzo Granvelle, magnifico edificio rinascimentale che oggi ospitail Museo del Tempo

AREA SOSTA – Quai Veil Picard,  Besancon – A PAGAMENTO 7 EURO – servizi gratuiti – centro a 500 metri – Gps 47°14’16.6″N 6°00’56.4″E

Sosta gratuita in PARKING DE LA RODIA – vicino ponte pedonale per il centro città o da dove potete anche prendere il bus 27 che vi porta direttamente alla Cittadella– no servizi – Gps  47°13’53.2″N 6°02’21.7″E

BELFORT – la città propone ai visitatori di andare alla scoperta del suo passato eroico visitando la cittadella di Vauban edificata fra il 1687 e il 1703 e il Leone, scolpito da Frédéric-Auguste Bartholdi.    La città è ricca di opere come la cattedrale e il suo magnifico organo, l’ ultima opera di Bartholdi, il monumento des TROIS SIEGES, il mercato coperto, la fontana, la stazione ecc. ecc.

AREA SOSTA L’ EPIDE – Avenue de la Miotte,  Belfort – GRATUITA – servizi ed elettricità gratuiti – vicina alla cittadella – centro città 1,2 km – Gps 47°38’31.0″N 6°51’56.6″E

CAMPING L’ ETANG DE FORGES – Rue du General Bethouart,  Belfort – Aperto: 7/4 – 30/9 – centro 1, 5km – campeggio tranquillo – ben posizionato ed economico – Gps 47°39’12.2″N 6°51’51.5″E

Da qua in breve tempo si raggiunge Mulhouse; in totale facendo tutto il viaggio su statali dal lago del Moncenisio sono circa 580 km.   Di seguito la mappa interattiva:

3) ATTRAVERSO IL PASSO DEL PICCOLO SAN BERNARDO

Logo SitoPer chi non vuole pagare pedaggio per i Trafori ecco un’ altra alternativa, infatti si può, arrivando da Ivrea-Aosta seguendo la statale SS26 (o l’ autostrada E25),  passare anche dal PASSO DEL PICCOLO SAN BERNARDO, una strada abbastanza panoramica che dopo Aosta prosegue verso la Thuile.

A LA THUILE c’ è una buona sosta – AREA AZZURRA – Fraz. Villaret – a pagamento 22 euro – servizi – 500 m. dalle piste e dal centro – vicina a un parco con tavoli pic-nic e barbecue – Gps 45°42’30.4″N 6°57’12.7″E.

  Si sale fino ai 2200 e in alcuni tratti la strada ovviamente ha diverse curve ma fattibile, la discesa poi è più fluida.   Lungo questo percorso sulla D1090 è possibile sostare nel PARCHEGGIO gratuito a LA ROSIERE, Montvalezan, appena fuori paese, Gps 45°37’28.2″N 6°51’23.1″E  oppure poco dopo c’ è anche il CAMPING LA FORET LA ROSIERE – Gps 45°37’23.7″N 6°51’17.7″E

Arrivati al passo è possibile sostare gratuitamente o in spiazzi pianeggianti presso il lago Verney – no servizi – Gps 45°40’58.8″N 6°53’10.6″E

Si prosegue verso Saint Maurice e poi verso Albertville  dove trovate una comoda AREA SOSTA  con servizi gratuita CONFLANS, anche il  villaggio è molto grazioso da visitare.- Gps 45°40’26.4″N 6°23’49.6″E

E ancora si prosegue o come sopra verso Chambery, o se volete fare anche una bella sosta ad ANNECY, e da qui ancora verso BOURG EN BRESSE- DOLE-BESANCON-BELFORT E MULHOUSE.

PARKING ANNECY – PLACE DE ROMAINS – parcheggio misto di cui 10 posti camper a pagamento – non adatto a camper molto grandi – Gps 45°54’28.5″N 6°07’19.6″E

CAMPING MUNICIPALE LE BELVEDERE – 8, route du Semnoz ANNECY – aperto da marzo a ottobre – meglio prenotare – strada in salita – Gps 45°53’26.6″N 6°07’55.7″E  

Interessante se volete il video che abbiamo fatto per mostrarvi meglio il percorso – cliccate il seguente link https://youtu.be/_vc8UBWWQeY

Da La Thuile a Mulhouse sono circa 560 km – Ecco la mappa interattiva:

 4) PASSANDO DALLA SVIZZERA: TUNNEL DEL SAN GOTTARDO

Logo SitoPer utilizzare le autostrade e le superstrade svizzere tutti i veicoli devono essere provvisti di un contrassegno prepagato, conosciuto come “vignette” o vignetta.    Si deve esporre direttamente sul veicolo in modo ben visibile e controllabile dall’esterno, prima di imboccare l’autostrada. Sulle autovetture si applica all’interno del parabrezza, sul bordo sinistro o dietro lo specchietto retrovisore.     

Esiste un solo tipo di contrassegno  che ha durata annuale  con validità 14 mesi (12 mesi dell’anno solare + dicembre dell’anno precedente + gennaio dell’anno successivo) ed è valido per tutti i veicoli a motore, i rimorchi e i caravan fino ad un peso totale di 3,5 t. ed ha un costo di euro 36,50 nel 2019.

Dove acquistare i contrassegni in Italia ?

I contrassegni possono essere acquistati presso gli Automobile Club Provinciali.

E’ possibile trovarli anche in prossimità della frontiera con la Svizzera, in tutti gli uffici doganali e nelle stazioni di servizio autostradali.

Quando si parla di Svizzera esce sempre il discorso “peso del camper”, in quanto pare che in questa Nazione capita che mettano il mezzo sulla pesa.   Valutate voi come siete messi, ci sono persone che attraversano la Svizzera da molti anni e non è mai successo, altre che ci sono state una sola volta e sono state pesate dovendo poi pagare una multa di 500 franchi !!   Noi col furgonato ovviamente non abbiamo  problemi.

Al limite potreste decidere di fare tutte statali anche in Svizzera, attraversando paesaggi verdeggianti, o grandi foreste con paesaggi davvero molto belli, in quanto comunque si percorrono sempre meno km di altri percorsi.

Nel prezzo della Vignetta è compreso il TUNNEL DEL SAN GOTTARDO. Quindi fareste in autostrada Milano – Chiasso – Lugano – Bellinzona – Tunnel – Lucerna – Basilea – Mulhouse per un totale di km 376  circa, sicuramente il percorso più breve e veloce.   Le aree sosta in Svizzera sono abbastanza costose così come certi parcheggi.

Ecco il sito x informarsi se il Tunnel del san Gottardo è aperto o meno in inverno: http://www.tcs.ch/it/tools/infostrada-situazione-attuale-del-traffico/san-gottardo.php

Lo stesso percorso è fattibile anche su statali e poi facendo il Passa del San Gottardo, ovviamente i km aumentano.

5) PASSANDO DALLA SVIZZERA: TUNNEL O  PASSO

DEL GRAN SAN BERNARDO

Logo SitoAltro tratto da prendere in considerazione e il TUNNEL O IL PASSO DEL GRAN SAN BERNARDO.     

Volendo fare statali noi consigliamo comunque di giungere fino poco prima di Aosta in autostrada per sveltire un po’ il percorso, per uscire e poi proseguire sulla SS27, sino ad un certo punto dove c’ è lo svincolo sulla destra verso Martigny-Lausanne (attenzione perchè ve lo trovate davanti all’ ultimo momento dopo una curva) e passando per il Colle del San Bernardo  m. 2473.            La strada molto panoramica e assolutamente percorribile dai camper. 

 In cima si può godere della vista di un piccolo lago, gelato fino a primavera inoltrata, e di panorami sulle montagne circostanti.  PARKING misto Gps 45°52’06.4″N 7°09’54.4″E oppure altro PARKING Gps45°52’03.5″N 7°09’58.0″E

Al passo troverete l’ Ospizio, la Chiesa e il suo Tesoro, il Museo dei Cani ed ovviamente i San Bernardo.

Passo Gran San Bernardo

Da qui volendo potete tranquillamente proseguire su strade statali e attraversare la Svizzera anche senza pagare la vignetta, verso Martigny, Montreux, Losanna ed attraversare il confine giungendo in Francia nei pressi di Pontarlier.

Vi consiglio in zona francese, poco dopo il confine, una buona sosta nei pressi di un lago, uno dei più grandi laghi naturali di Francia ed è balneabile.

AREA SOSTA LAC SAINT POINT – con ottime piazzole delineate – fondo ghiaia – costo 10 euro – servizi 1 euro – volendo con 2 euro docce al vicino camping municipale – giochi per ragazzi – bar Gps 46°48’45.5″N 6°18’14.4″E

Se decidete invece di percorrere il TUNNEL del Gran San Bernardo allo svincolo prendete la strada sulla sinistra seguendo le indicazioni E27 T2 con un costo di euro 41,80.   Se rientrate entro 30 giorni è possibile fare la tariffa andata-ritorno per euro 67,00.    Il percorso poi prosegue all’ incirca come sopra: in autostrada da Ivrea al Lac saint Point, poco dopo il confine francese, sono km. 270.    In inverno viene chiuso per la neve; questo il link per le notizie aggiornate http://www.letunnel.com/datapage.asp?id=44&l=1

Sia che facciate il Colle o il Tunnel verso l’ Alsazia si prosegue come già descritto sopra per Besancon e Belfort, a seguire Mulhouse.     Altra alternativa più breve: da Ivrea seguire sempre per il Tunnel poi continuare verso Monteux, Friburgo, Berna e Mulhouse x un totale di km 400.

Di seguito ecco la mappa interattiva:

6) IL TRAFORO DEL MONTE BIANCO

Logo SitoIl traforo del Monte Bianco (in francese, tunnel du Mont-Blanc) è un tunnel autostradale che collega Courmayeur, in Valle d’Aosta, a Chamonix, nel dipartimento francese dell’Alta Savoia, congiungendo la regione Rodano-Alpi francese alla nostra Valle d’Aosta. 

Il costo per veicoli uguali o inferiori a 3 metri di altezza è di euro 61,40 (lato francese euro 60,40) nel 2019

ATTENZIONE : al Tunnel da gennaio 2019 i camper che superano i 3 metri di altezza vengono classificate classe 3 come i camion e pagano tantissimo, 168,40 euro nel 2019.      Un abisso di differenza dal Tunnel del Gran San Bernardo, quindi valutate bene.

Questo Tunnel può servire a nostro avviso solo se non superate i 3 metri di altezza e magari avete molto tempo a disposizione e volete poi proseguire sulle statali francesi, così per visitare alcuni villaggi caratteristici, anche se si aumentano molto i km, ma non si passa dalla Svizzera e quindi niente vignetta e niente pesi camper.

Ad esempio dopo il Tunnel del Monte Bianco potete proseguire verso ANNECY, CHANAZ, BOURG EN BRESSE, DOLE, BESANCON, BELFORT, MULHOUSE, mettendo nel navigatore l’ opzione NO PEDAGGI.

Speriamo con questo articolo di essere riusciti ad aiutarvi nello scegliere il miglior percorso per le vostre vacanze verso l’ Alsazia.   Se vi piace potete anche scaricarlo nel vostro cellulare per consultarlo anche in viaggio senza linea internet, oppure condividerlo tra i vostri amici.       A noi fa molto piacere conoscere anche il vostro parere in merito, pertanto è cosa gradita se lasciate un commento.

AVVERTENZE
I nostri diari raccontano viaggi fatti in diversi anni per cui le cose da noi menzionate nel tempo si sa possono cambiare: le soste gratuite possono diventare a pagamento, i prezzi possono aumentare, le aree di sosta possono cambiare gestione o chiudere, ed anche la qualità dei servizi può migliorare o divenire più scadente.    Anche in base al periodo le situazioni possono variare; alcune soste in libera possibili in inverno in estate piena stagione turistica potrebbero essere meno tollerate, o certi comuni possono porre divieti ai camper dove prima non c’ erano.  Da parte nostra cercheremo comunque di aggiornare nel tempo i vari dati riportati.

Logo Sito

 

5 pensieri su “Quale percorso fare in camper verso l’ Alsazia?

  1. Elio Tomasi

    Percorsi molto ben illustrati , una meraviglia , per chi come me affronta un viaggio in camper in Francia per la prima volta è una miniera di informazioni i. Complimenti e sopratutto GRAZIE,!

  2. Urbano Guidori

    Complimenti tutto ben illustrato e con dovizia di particolari, io che mi costruisco i viaggi da solo apprezzo il modo con cui informate altri camperisti su cosa guardare prima di intraprendere un viaggio che sia corto o lungo. Un arrivederci e vi seguirò anche in futuro Grazie

    1. camper_admin Autore articolo

      Ma grazie…..il nostro piacere è proprio condividere con gli altri ed aiutare eventualmente ad organizzare una buona vacanza…..gli articoli saranno sempre aggiornati quindi spero continuerai a seguirci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.