Il Passo del Monginevro in camper

Logo SitoIl Passo del Monginevro in camper viene percorso per superare le Alpi ed entrare in Francia per poi solitamente recarsi verso il sud nella meravigliosa Provenza e poi magari proseguire lungo le coste del sud della Francia, sino a raggiungere anche il confine con la Spagna.        E’ un passo che rimane aperto tutto l’ anno, salvo nevicate abbondanti, ma anche in questo caso la strada viene ripulita e riaperta velocemente.    Inoltre i tornanti sono pochi e non impegnativi, pertanto anche con camper di grandi dimensioni si percorre tranquillamente.

Il valico collega la piemontese valle di Susa con la francese valle della Durance mediante una buona strada asfaltata, strada statale SS24 in Italia e strada nazionale N.94 in Francia.

Passando da Torino bisogna percorrere la Tangenziale Nord intorno alla città, poi se si vuole proseguire su statale potreste seguire i cartelli con indicazione SP24 COLLEGNO-PIANEZZA, sapendo però che in questo modo passereste molti paesi e rotonde con una notevole perdita di tempo.

Seconda opzione è invece sempre dalla Tangenziale prendere lo svincolo per E70 BARDONECCHIA-FREJUS, passare un primo casello costo euro 1,50, ed uscire poi al casello AVIGLIANA OVEST per non pagare ulteriormente pedaggi e prendere la SP24 verso SUSA e il Monginevro.

Se prima di affrontare la salita, magari anche arrivando da molto lontano, preferite fare una sosta, vi consiglio di farla proprio nella cittadina di SUSA, che nel suo piccolo ha un numero incredibile di edifici e luoghi di interesse storico, culturale e archeologico: Arco di Augusto, Castello della Contessa Adelaide, Anfiteatro Romano, Cattedrale di San Giusto, Porta Savoia,  Chiesa del Ponte, Acquedotto Romano, Altare celtico.              AREA SOSTA COMUNALE – Via Luciano Couvert Susa – 7 euro – servizi gratuiti – Gps 45° 8′ 20″ N 7° 3′ 14″ E

Logo SitoNoi ultimamente per agevolare il viaggio percorriamo tutto il tratto autostradale della E70 che dallo svincolo porta sino in cima al Colle del Monginevro, superando Avigliana, Susa, Sauze d’ Oulx, Cesana, km 90 per un costo di circa 15 euro, per poi invece dal Passo continuare in Francia sempre su statale.

Se preferite fare la statale dopo Susa continuate sulla SS24, superando Chiomonte e poco dopo salendo  ecco il FORTE DI EXILLES, uno dei monumenti più antichi della Valle Susa, esercitava uno strategico controllo militare e mercantile tra Italia e Francia.            All’inizio del Seicento il forte modificò il suo assetto di vecchio castello in fortezza bastionata, ove ospitò tra il 1681 ed il 1687 il misterioso e famoso personaggio denominato “Maschera di Ferro”.

Logo SitoNel corso dei secoli subisce molte ristrutturazioni; il Forte di Exilles è stato aperto al pubblico l’8 luglio del 2000, al suo interno sono visitabili due aree museali, caratterizzate da allestimenti particolarmente innovativi.   Aperto tutti i giorni nel mese di luglio e agosto, mentre giugno e settembre solo il sabato e la domenica, chiuso gli altri mesi.

Superato il paese di Salbeltrand prendete lo svincolo verso sinistra per OULX, paese turistico frequentato sia in inverno che in estate.

Logo SitoSi prosegue per CESANA TORINESE, ai piedi del Monte Chaberton, e a soli 10 km dal confine.    La cittadina è il punto di partenza per effettuare diverse escursioni al fine di godere delle bellezze naturalistiche della montagna, nonché è la sede adatta per praticare molti sport invernali presso i favolosi impianti sciistici della Via Lattea            Il suo centro storico è costituito da un primo nucleo sorto intorno alla chiesa parrocchiale e da un secondo che si snoda lungo la via pedonale su cui si affacciano palazzi ottocenteschi e negozi.   Perchè non cogliere l’ occasione e magari fermarsi a gustare la tipica cucina montana quali le pilot, particolari frittelle di patate con pancetta, oppure gli gnocchi cajettes, grossi gnocchi tipici dell’alta Val Susa.

AREA SOSTA – Viale Senatore Bouvier 27 – 13 EURO – servizi gratuiti – elettricità pagata – pizzeria nelle vicinanze – 400 metri dal centro del paese e a 200 metri dagli impianti sciistici – Gps 44° 56′ 54″ N 6° 47′ 41″ E

Logo SitoA seguire c’ è CLAVIERE, nel cuore della Alpi,  dove innamorarsi, in inverno, dei pendii innevati di un angolo fra i più suggestivi e tranquilli della Via Lattea, mentre in estate ci si immerge nel verde o nel blu degli altipiani costellati di laghi.

Qui trovate il Ponte tibetano che è il ponte sospeso più lungo del mondo, 544 metri, ad un’altezza da terra di circa 30 metri. Il percorso che attraversa le Gorge di San Gervasio è costituito dalla successione di tre ponti in cavi.  PARCHEGGIO PONTE TIBETANO – Gps 44° 56′ 27″ N 6° 45′ 23″ E

Foto tratte dal Portale turistico di Claviere – per info https://www.claviere.it/

Ed ecco che invece entrare nel centro di Claviere si gira sulla destra in galleria e si arriva al MONGINEVRO e al confine.

AREA CAMPER DU COLLET – 16 EURO  (2 notti 25 euro a scalare)- spaziosa – bella vista – servizi ed elettricità compresi – wifi (non forte) – 300 m. panetteria – area comoda anche per visitare Claviere – Gps 44° 56′ 2″ N 6° 44′ 4″ E

Se vi piace camminare informatevi sulle molte escursioni che si possono fare in questa zona.  Una di queste ad esempio è quella verso Lac Gignoux o lago dai 7 colori,  già in territorio francese ma a pochi passi dal confine italiano e dal comune di Claviere, molto frequentato in estate perchè raggiungibile con facile strada sterrata.

Da Susa al Passo del Monginevro su statale sono km 44 – ecco la mappa interattiva 

E ora si inizia a scendere  dolcemente tramite la N94 , con bellissimi paesaggi montani.    E’ davvero una piacevole passeggiata e dopo soli 11 km e circa 20 minuti di strada eccoci a BRIANCON.    Cittadina fortificata dove spicca la città alta o la cittadella Vauban, il cuore stesso di Briançon, per scoprire poi le diverse opere circostanti, il forte delle Salettes, il forte delle Trois Têtes o ancora il forte di Randouillet.

 

 

Una volta davanti alla porta di Pignerol potrete scoprire la città vecchia pittoresca, con la Collegiata di Notre-Dame del XVIII secolo, la Chiesa delle Cordeliers del XIV secolo, le antiche dimore che si elevano su entrambi i lati delle ripide stradine, i negozi tipici.

PARCHEGGIO CAMPER proprio sotto le mura della città vecchia, a pagamento piuttosto costoso ma comodo per una sosta breve – subito prima del parking auto – Gps 44°54’05.7″N 6°38’47.2″E

AREA SOSTA MUNICIPALE – Rue Georges Bermond Gonnet,  Briancon – gratuita + servizi – rimane a 2,5 km dal centro nella parte bassa della cittadina – Gps 44°53’24.9″N 6°37’47.2″ (attenzione perchè in inverno l’ abbiamo trovata occupata da zingari)

Si continua sulla N94 viaggiando benissimo; ad un certo punto vedrete in una curva una grande  statua di un “randonneur” scalatore alpinista.

Logo SitoDopo una cinquantina di km rimarrete stupiti trovandovi di fronte alla distasa di acqua limpida  verde-azzurra del LAGO DI SERRE PONCON, secondo lago aritificiale d’ Europa, creato x regolare il corso del fiume Durance.    Se volete fare una sosta merita in quanto qui si possono praticare numerose attività ricreative nautiche e terrestri.

Nella stazione turistica di Savines-le-Lac, tutelata dallo Stato, ci si potrà rilassare sulla spiaggia, sorvegliata in luglio e agosto, e dedicarsi a numerose attività sportive come il nuoto, la vela e la pesca, ma anche trekking, mountain bike, equitazione o scalate.
Puoi decidere come trascorrere bei momenti in famiglia: affittando una barca a motore, una barca per escursioni, pedalò, canoa.

La prima sosta si trova all’ inizio del lago a CROTS.

AREA SOSTA CAMPING-CAR PARK DE CROTS – (con tessera del circuito Pass Etapes che si può acquistare all’ ingresso) – La Garenne – euro 12,50 compreso servizi ed elettricità – terreno un po obliquo – Gps 44° 32′ 18″ N 6° 27′ 18″ E

A fianco altrimenti c’ è il CAMPING MUNICIPAL LA GARENNE – Aperto 1 apr t/m 30 nov – euro 16,40  – semplice ma economico e ben posizionato sul lago con spiaggetta di ghiaia – Gps 44° 32′ 20″ N 6° 27′ 21″ E

Dalla strada Nazionale appena girato sulla  destra verso l’ area sosta di Crots o il Camping dovete fare una tappa presso il negozio “FROMAGES ET TRADITIONS”  dove troverete vendita di prodotti locali: formaggi, salumi, liquori, Birre Chorges, miele, marmellate, dolci e tante altre cose della regione.  Gps 44°32’06.7″N 6°27’57.8″E

Proseguendo costeggiando il grande lago ecco che dopo 5 km si arriva a SAVINES LE LAC dove anche qua trovate una area sosta e buoni campeggi sul lago.

AREA SOSTA CAMPING-CAR PARK – (con tessera del circuito Pass Etapes che si può acquistare all’ ingresso) – Savines le Lac – euro 13,50 compreso servizi ed elettricità – più vicina al paese a 300 metri – Gps 44°31’30.0″N 6°24’02.9″E 

CAMPING MUNICIPAL LE GRAND LARGE – Route de Barcelonnette (D954) Savines-le-Lac – a 2 km dal centro del villaggio di Savines-le-Lac –  offre 305 piazzole delimitate, con elettricità in una zona ombreggiata tra acqua e montagna – possibilità di pesca – aperto tutto l’ anno. – Gps 44°31’12.2″N 6°23’09.5″E

Dopo esservi ristorati e magari aver anche fatto un bagnetto, si riprende la strada facendo il lungo ponte che attraversa tutto il Lago, percorrendo poi la N94 che lo costeggia ancora per un bel tratto; guardate infatti alla vostra sinistra e scorgerete dentro l’ acqua la piccola Chapelle Saint Michel de Pruniere.

Segnalo il CAMPING LE ROUSTOU in splendida posizione – con piscina –  32 chemin du Roustou Le Roustourias, Prunières. TEL +33 4 92 50 62 63 – vi accoglie dal 22 maggio al 24 settembre 2021 – Gps 44°31’22.3″N 6°20’25.8″E

Si supera Chorges poi Tallard e si prosegue prima di La Saulce sempre su statale la D1085, per 70 km verso Sisteron.   Se preferite prima di La Saulce si può entrare in autostrada A51, ma sinceramente non la consiglio in quanto la statale è bellissima scorrevole e costeggia la stessa autostrada con la differenza che è gratuita !!

Logo SitoSISTERON è una cittadina di passaggio, con una parte di case raggruppate sotto un alto sperone di roccia a forma di cono, sulle rive del fiume Durance.  Il centro invece racchiude un patrimonio storico e architettonico quali:  la Cattedrale romanica di Notre-Dame-des-Pommiers, le torri fortificate e antiche case e alcune  piazzette abbellite dalle fontane, dove magari sedersi all’ aperto in qualche bar a gustarsi un buon aperitivo.

Per una visita veloce vi coinsiglio un PARKING inizio paese con SERVIZI –  molto comodo ma spesso però è pieno di auto – Gps 44°12’01.4″N 5°56’37.6″E

Un punto panoramico invece si può avere dall’ alto della CITTADELLA, una fortezza imponente sulla rupe, con edifici risalenti a diverse epoche, fu costruita in una posizione particolarmente strategica sulla Route Napoleon, la strada che Napoleone fece al rientro dall’esilio; essa ospita un museo dedicato all’epopea napoleonica, nonché un’esposizione di carrozze. (Aperta da fine marzo a fine ottobre)   Possibilità di sostare anche col camper in alto –  Montée de la Citadelle – Gps 44° 11′ 57″ N 5° 56′ 24″ E

Altrimenti AREA SOSTA MUNICIPALE – Avenue de la Libération – 7 euro – servizi – vicino alla stazione e alla strada  quindi un po rumoroso – Gps 44° 11′ 28″ N 5° 56′ 44″ E

Ecco un altro tratto del percorso nella Mappa interattiva:

Proseguendo da qui potete facilmente raggiungere Valensole e i campi di lavanda a fine giugno o inizio luglio, oppure le Gole del Verdon  e il Lac Sainte Croix.   

Per i dettagli della lavanda potete leggere il diario cliccando il seguente link: https://www.camperviaggiareinsieme.it/provenza-le-vie-della-lavanda-in-camper

Oppure x Le Gole : https://www.camperviaggiareinsieme.it/gole-del-verdon-e-dintorni-in-camper

E ancora potete scendere superando Folcalquier e Apt verso L’ Alta Provenza e andare alla scoperta di villaggi caratteristici come Roussillon e le Ocre, Gorges, Fontaine de Vaucluse, Isle sur la Sorge, Avignone e il Pont du Gard.  Cliccate il link x il diario dettagliato: https://www.camperviaggiareinsieme.it/alta-provenza-e-luberon-in-camper

E sempre nel blog trovate poi i diari della Camargue e di tutta la costa sud francese.      Sappiate che per noi la vostra opinione è importante pertanto se vi fa piacere potete lasciare un commento sottostante o condividere l’ articolo con i vostri amici. Grazie !

UNA NOTA – Il piacere di condividere con gli altri le nostre esperienze mi ha spinto a scrivere i nostri diari di viaggio e i consigli; se avete apprezzato il mio lavoro e può esservi stato utile, visto che oltre a tutto il mio  caffèimpegno  il blog ha un costo annuale in continuo aumento, ringraziandovi anticipatamente, se volete potete sostenermi offrendomi anche solo un caffè cliccando il seguente link : https://www.camperviaggiareinsieme.it/contatti

Logo Sito

Le immagini e il contenuto sono coperti da copyright.

4 pensieri su “Il Passo del Monginevro in camper

  1. Antonietta

    Informazioni dettagliatissime, precise, ricche di spunti di viaggio e consigli utili sia per la.sosta che per il viaggio stesso.
    Complimenti e grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.